Home » Idee » L’energia delle onde: il caso scozzese:

L’energia delle onde: il caso scozzese

novembre 23, 2009 Idee

Courtesy of Sean O'Flaherty

Se si pensa che l’acqua copre oltre il 70% della superficie terrestre, la sua importanza nel campo della produzione energetica sostenibile risulta immediatamente evidente. Una potente e continua fonte di energia rinnovabile, ogni giorno disponibile a costo zero – purché vi sia la giusta tecnologia.

Diverse società che sfruttano l’energia del mare, dell’oceano e dei fiumi si sono impegnate negli ultimi anni a lanciare apposite start up per lo sviluppo dei loro prototipi, cominciando in alcuni casi anche la fase di produzione su scala commerciale.

Grazie alla sua posizione geografica, la Scozia si è dimostrata particolarmente attiva nello sviluppo di tecnologie in grado di produrre energia sfruttando il moto ondoso dell’oceano, in prossimità della costa ma anche al largo, in una modalità rispettosa dell’ambiente ed economicamente conveniente.

La Green Ocean Energy Ltd di Aberdeen, in particolare, ha vinto il premio Inventor of the Month nel mese di aprile 2009, poiché ha utilizzato il software Autodesk Inventor per la realizzazione di due dispositivi galleggianti che convertono il moto ondoso in energia rinnovabile pulita; entrambi i dispositivi sono in grado di resistere alla potenza del moto ondoso dell’Oceano Atlantico, dove le onde possono raggiungere un’altezza di quasi 10 metri nel caso di temporali invernali. Il primo, Ocean Treader, assomiglia a una boa ormeggiata in mare aperto; Wave Treader, il secondo, ha un design simile, ma viene installato alla base dei piloni delle pale eoliche off-shore. Entrambi dispongono di due braccia che si alzano e si abbassano seguendo il moto ondoso e, tramite un sistema idraulico, fanno girare delle turbine producendo elettricità che addirittura, nel caso di Wave Treader, è poi convogliata negli stessi cavi di quelli della pala eolica. In questo modo si aumenta la quantità di energia prodotta, riducendo i costi di realizzazione e di gestione, particolarmente onerosi sia per l’eolico in mare aperto sia per gli impianti che sfruttano le onde.

Sempre scozzese è Aquamarine Power, con sede a Edimburgo, che ha sviluppato il più grande convertitore di energia del moto ondoso al mondo, Oyster®, presentato ufficialmente il 20 novembre. Oyster® è stato progettato, differentemente dai prototipi citati sopra, per sfruttare l’energia delle onde in prossimità della costa. Il macchinario, ormeggiato a circa 10 metri di profondità, come si può vedere in questo efficace video, consta di una parte basculante che oscilla a causa del moto ondoso; dei pistoni idraulici convogliano l’acqua verso la costa, dove viene fatta passare in un sistema di conversione che genera elettricità.

Già nel 2007 Pelamis Wave Power Ltd aveva invece creato Pelamis, un sistema con galleggianti che utilizza l’ampiezza dell’onda e in cui la struttura semisommersa trasferisce il movimento delle onde a pistoni idraulici accoppiati a loro volta con generatori elettrici. Pelamis è stato prima messo alla prova nelle isole Orcadi e l’anno successivo, nel 2008, è stato installato in Portogallo il primo impianto commerciale.

A quanto pare la Scozia ha dunque tutta l’intenzione di sfruttare le proprie caratteristiche geografiche e ambientali, grazie alle quali è stato stimato che abbia un potenziale di energia ricavabile dalle onde pari a oltre 14 Gigawatt, il 10% dell’intera Unione Europea.

Eva Filoramo

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

novembre 20, 2017

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

Altromercato, la maggiore organizzazione del Commercio Equo e Solidale in Italia, lancia Ri-capsula, una capsula per caffè riutilizzabile, grazie ad una tecnologia innovativa, proposta in esclusiva da Altromercato sul mercato italiano, che accoppia alluminio e tappo in silicone alimentare. Ricaricabile fino a 250 volte e personalizzabile con il macinato Altromercato che si desidera, Ri-Capsula è compatibile con le macchine per [...]

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

novembre 15, 2017

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

“Dobbiamo diffondere le tecnologie rinnovabili e a basse emissioni” ha ribadito Kai Zosseder della Technical University of Munich, leader del progetto GRETA (near-surface Geothermal REsources in the Territory of the Alpine space), aprendo la mid-term conference del 7 novembre scorso, a Salisburgo. “Ma per ora – ha aggiunto – il potenziale della geotermia a bassa [...]

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

novembre 13, 2017

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

Si chiama DEMOSOFC il progetto europeo che sta per dare il via all’impianto con celle a combustibile alimentate a biogas più grande d’Europa. Si tratta di un impianto di energia co-generata recuperando i fanghi prodotti dal processo di depurazione delle acque reflue di Torino, da cui, grazie alla digestione anaerobica e alle fuel cell, le [...]

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

novembre 10, 2017

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

Cotton fioc, frammenti, oggetti e imballaggi sanitari, tappi e cannucce sono i rifiuti più presenti sulle nostre spiagge. La causa è da attribuire principalmente ad abitudini errate da parte di consumatori e imprese. Quello che in molti però non sanno è che anche questo tipo di rifiuto potrebbe essere avviato a riciclo, con vantaggi sia [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende