Home » Idee » L’energia delle onde: il caso scozzese:

L’energia delle onde: il caso scozzese

novembre 23, 2009 Idee

Courtesy of Sean O'Flaherty

Se si pensa che l’acqua copre oltre il 70% della superficie terrestre, la sua importanza nel campo della produzione energetica sostenibile risulta immediatamente evidente. Una potente e continua fonte di energia rinnovabile, ogni giorno disponibile a costo zero – purché vi sia la giusta tecnologia.

Diverse società che sfruttano l’energia del mare, dell’oceano e dei fiumi si sono impegnate negli ultimi anni a lanciare apposite start up per lo sviluppo dei loro prototipi, cominciando in alcuni casi anche la fase di produzione su scala commerciale.

Grazie alla sua posizione geografica, la Scozia si è dimostrata particolarmente attiva nello sviluppo di tecnologie in grado di produrre energia sfruttando il moto ondoso dell’oceano, in prossimità della costa ma anche al largo, in una modalità rispettosa dell’ambiente ed economicamente conveniente.

La Green Ocean Energy Ltd di Aberdeen, in particolare, ha vinto il premio Inventor of the Month nel mese di aprile 2009, poiché ha utilizzato il software Autodesk Inventor per la realizzazione di due dispositivi galleggianti che convertono il moto ondoso in energia rinnovabile pulita; entrambi i dispositivi sono in grado di resistere alla potenza del moto ondoso dell’Oceano Atlantico, dove le onde possono raggiungere un’altezza di quasi 10 metri nel caso di temporali invernali. Il primo, Ocean Treader, assomiglia a una boa ormeggiata in mare aperto; Wave Treader, il secondo, ha un design simile, ma viene installato alla base dei piloni delle pale eoliche off-shore. Entrambi dispongono di due braccia che si alzano e si abbassano seguendo il moto ondoso e, tramite un sistema idraulico, fanno girare delle turbine producendo elettricità che addirittura, nel caso di Wave Treader, è poi convogliata negli stessi cavi di quelli della pala eolica. In questo modo si aumenta la quantità di energia prodotta, riducendo i costi di realizzazione e di gestione, particolarmente onerosi sia per l’eolico in mare aperto sia per gli impianti che sfruttano le onde.

Sempre scozzese è Aquamarine Power, con sede a Edimburgo, che ha sviluppato il più grande convertitore di energia del moto ondoso al mondo, Oyster®, presentato ufficialmente il 20 novembre. Oyster® è stato progettato, differentemente dai prototipi citati sopra, per sfruttare l’energia delle onde in prossimità della costa. Il macchinario, ormeggiato a circa 10 metri di profondità, come si può vedere in questo efficace video, consta di una parte basculante che oscilla a causa del moto ondoso; dei pistoni idraulici convogliano l’acqua verso la costa, dove viene fatta passare in un sistema di conversione che genera elettricità.

Già nel 2007 Pelamis Wave Power Ltd aveva invece creato Pelamis, un sistema con galleggianti che utilizza l’ampiezza dell’onda e in cui la struttura semisommersa trasferisce il movimento delle onde a pistoni idraulici accoppiati a loro volta con generatori elettrici. Pelamis è stato prima messo alla prova nelle isole Orcadi e l’anno successivo, nel 2008, è stato installato in Portogallo il primo impianto commerciale.

A quanto pare la Scozia ha dunque tutta l’intenzione di sfruttare le proprie caratteristiche geografiche e ambientali, grazie alle quali è stato stimato che abbia un potenziale di energia ricavabile dalle onde pari a oltre 14 Gigawatt, il 10% dell’intera Unione Europea.

Eva Filoramo

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

dicembre 5, 2016

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

Il tempo è scaduto, le isole rischiano di sparire a causa degli effetti dei cambiamenti climatici. Le istituzioni a livello internazionale dovrebbero prenderne atto e agire velocemente per contrastare il fenomeno e supportare l’innovazione tecnologica nelle isole. È l’appello che arriva dalle istituzioni e popolazioni delle isole che oggi sono in prima linea ad affrontare, [...]

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

dicembre 5, 2016

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

Immaginate una nazione di medie dimensioni, come l’Ungheria, il Portogallo o la Repubblica Ceca. Ora immaginate l’intera area di quella nazione ricoperta da cemento e asfalto: è grossomodo la superficie di suoli agricoli che negli ultimi 50 anni è stata “consumata” da insediamenti e infrastrutture nei 28 paesi dell’Unione Europea. Il suolo continua ad essere [...]

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

novembre 25, 2016

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

Una nuova ricerca pubblicata ieri da Greenpeace Germania, alla vigilia del “Black Friday”, la giornata che negli Stati Uniti segna l’inizio dello shopping natalizio e che sta diventando popolare anche in Italia – con sconti selvaggi e istigazione all’acquisto compulsivo – evidenzia le gravi conseguenze sull’ambiente dell’eccessivo consumo, in particolare di capi d’abbigliamento. “Difficile resistere [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende