Home » Idee »Smart City » Non solo Smart Cities. Puntiamo alla Smart Country:

Non solo Smart Cities. Puntiamo alla Smart Country

ottobre 29, 2012 Idee, Smart City

In un ciclo economico recessivo, con il governo costretto al binomio tagli-tasse per tenere in equilibrio i conti pubblici, con le elezioni alle porte e la politica alle prese, di fatto, con la campagna elettorale, quali sono i modelli a cui guardare per pensare a uno sviluppo duraturo e sostenibile? Che cosa fare, con poche risorse pubbliche a disposizione per sostenere la crescita, per traghettare il paese fuori dalla crisi?.

Una risposta potrebbe venire guardando a come si stanno muovendo alcune città italiane nell’ambito dei progetto europei “smart city”. La Commissione Europea finanzia infatti, attraverso bandi in sei diversi settori (smart economy, smart people, smart governance, smart mobility, smart environment e smart living), la riconversione intelligente di una rete di città, da qui al 2020. Il progetto fa parte del Piano strategico per le Tecnologie Energetiche (SET) e punta alla creazione di un percorso di sviluppo economico e urbano dai bassi costi e dal ridotto impatto ambientale.

Fin qui l’Europa. Ma, come ha spiegato il Presidente della Fondazione Torino Smart City - l’assessore all’Ambiente Enzo Lavolta - tutto questo non basta: presentare progetti, partecipare ai bandi, in alcuni casi vincere finanziamenti è una condizione necessaria ma non sufficiente per diventare una smart city. In primo luogo le priorità di intervento di tutta la macchina comunale dovrebbero essere re-indirizzate tenendo conto delle esigenze di uno sviluppo sostenibile. Ma sopratutto l’ente pubblico dovrebbe diventare il vertice di una rete che coinvolge anche imprese private, fondazioni, associazioni no profit e singoli cittadini nella costruzione di una mentalità in cui l’ambiente, l’energia, i trasporti diventino un’occasione di sviluppo. In sostanza, prima ancora che un investimento economico, il concetto di smart city diventa un’occasione di riconversione produttiva e culturale, una rivoluzione copernicana che dovrebbe arrivare a investire tutti gli attori di una città.

Ed è a questo modello che la politica può guardare per ricostruire il paese: allargare il concetto di smart city a tutto il territorio, per arrivare a una smart country. Non è detto cioè che servano grandi risorse per rilanciare la crescita: servono idee. E quindi, in questo senso, sarebbe utile cogliere l’enorme potenziale di sviluppo collegato a una riconversione green degli interventi in economia, dall’innovazione alla ricerca, dalle tecnologie agli apparati produttivi, dai trasporti all’energia, dai grandi eventi ai piccoli interventi di manutenzione urbana.

E di esempi se ne potrebbero portare a decine: dalle grandi opere fino alla ristrutturazione degli edifici scolastici, dalla promozione della mobilità sostenibile fino al sostegno alla chimica verde, dalla tutela del patrimonio artistico e paesaggistico fino alla scelte di politica energetica: sono innumerevoli i settori di intervento in cui la mano pubblica può decidere di spostare l’ago della bilancia verso una ripresa sostenibile, senza dover allocare risorse diverse da quelle già attualmente stanziate.

Marco Bobbio*

*Direttore responsabile greenews.info

twitter: @markize

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Il “grand tour” di Goethe 231 anni dopo, nelle gambe di una donna

agosto 10, 2017

Il “grand tour” di Goethe 231 anni dopo, nelle gambe di una donna

“Il 25 Agosto 2017 lascerò l’Italia per raggiungere Karlovy Vary, in Repubblica Ceca, da dove il 28 Agosto partirò a piedi per ripercorrere, ben 231 anni dopo, il viaggio di Wolfgang Goethe del 1786. Il viaggio di Goethe  ha avuto una grande importanza nella cultura europea e sicuramente potrebbe coincidere con l’inizio del mito del [...]

RÖFIX lancia CalceClima, intonaci e finiture a base canapa per la bioedilizia

agosto 4, 2017

RÖFIX lancia CalceClima, intonaci e finiture a base canapa per la bioedilizia

RÖFIX, azienda austriaca presente in Italia dal 1980, ha lanciato una nuova linea di prodotti industriali per la bioedilizia a base di canapa a marchio “CalceClima Canapa“. I prodotti CalceClima – intonaco e finitura a base di canapulo e calce idraulica naturale – hanno già ottenuto il marchio di qualità Natureplus, che certifica la loro [...]

CRESCO Award: candidature aperte fino al 7 settembre per i progetti di sostenibilità dei Comuni

agosto 4, 2017

CRESCO Award: candidature aperte fino al 7 settembre per i progetti di sostenibilità dei Comuni

E’ stato prorogato fino al 7 settembre alle ore 13.00 il termine per la presentazione delle candidature per il CRESCO Award – Città sostenibili, il premio promosso da Fondazione Sodalitas e ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), in partnership con alcune aziende impegnate sul fronte della sostenibilità, per valorizzare la spinta innovativa dei Comuni italiani nel mettere [...]

Mister Lavaggio: la pulizia dell’auto arriva a casa con un’App. E senza acqua

agosto 3, 2017

Mister Lavaggio: la pulizia dell’auto arriva a casa con un’App. E senza acqua

Anche il lavaggio dell’automobile, in tempi di siccità, finisce sotto accusa per l’eccessivo  e inutile spreco di acqua. Un’ordinanza diffusa in alcune città italiane vieta infatti ai cittadini  l’utilizzo improprio  di  acqua destinata ad azioni quotidiane, come irrigare superfici private adibite ad attività sportive, riempire piscine private, alimentare impianti di condizionamento, pulizia e lavaggio della fossa  biologica o “lavare [...]

Mobilità come servizio: a Torino parte il progetto “IMove” con altre tre città europee

agosto 3, 2017

Mobilità come servizio: a Torino parte il progetto “IMove” con altre tre città europee

Torino sarà una delle città, con Berlino, Manchester e Göteborg, dove si testerà il servizio MaaS (acronimo di Mobility as a Service). La Città, insieme alla società partecipata 5T, è infatti tra i partner di IMove,  progetto del programma europeo Horizon 2020 che ha tra i suoi obiettivi la realizzazione di un servizio MaaS, che [...]

Earth Overshoot Day: nel 2017 le risorse naturali annuali si esauriscono il 2 agosto

agosto 1, 2017

Earth Overshoot Day: nel 2017 le risorse naturali annuali si esauriscono il 2 agosto

Mancano poche ore ormai al 2 agosto, il cosiddetto Earth Overshoot Day 2017 (o Giorno del superamento delle risorse della Terra), la giornata in cui l’umanità avrà usato l’intero “budget” annuale di risorse naturali. Stando ai dati a disposizione, il Global Footprint Network ha stimato che per soddisfare il nostro fabbisogno attuale di risorse naturali [...]

Rural Festival, un presidio di biodiversità tra Emilia e Toscana

luglio 31, 2017

Rural Festival, un presidio di biodiversità tra Emilia e Toscana

Sabato 2 e domenica 3 settembre 2017 a Rivalta di Lesignano De’ Bagni, in provincia di Parma, torna per il quarto anno l’appuntamento del “Rural Festival“, dedicato alla varietà di produzioni artigianali locali di agricoltori e allevatori: un invito alla scoperta e all’assaggio di prodotti di antiche razze animali e varietà vegetali. L’area protetta di biodiversità [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende