Home » Idee »Impressioni di viaggio »Rubriche » Pensavo fosse una fabbrica invece era un orto:

Pensavo fosse una fabbrica invece era un orto

Se avesse la possibilità di vedere cosa sta succedendo in via Foggia 28 a Torino probabilmente a Henry Ford si drizzerebbero i capelli sulla testa.

C’era una volta una fabbrica, con la sua catena di montaggio, i suoi operai, i suoi cartellini da timbrare, i suoi uffici, il suo consiglio di amministrazione, i suoi prodotti pronti per il commercio. Ma c’è oggi uno spazio di 1.500 mq dato in concessione d’uso a una neonata associazione che si propone di dare libero sfogo alla creatività di artisti, musicisti e, soprattutto, gente comune, per riportare vita e attenzione in luoghi abbandonati e degradati.

Urbe, questo il nome dell’associazione è nata da un tavolo di architetti, designer, fotografi e urbanisti e si pone come obiettivo la gestione di aree in fase di rinnovamento post industriale attraverso “l’occupazione” autorizzata di spazi dismessi in via di abbattimento. Luogo eletto per la realizzazione di questo primo progetto sono gli ampi spazi della ex fabbrica Aspira, situata nel quartiere popolare di Aurora/Vanchiglia, separato dal centro del capoluogo piemontese dal fiume Dora.

Un luogo “a tempo determinato”, che da pochi giorni e fino a fine luglio è divenuto un agorà creativo, capace di far convivere un orto urbano con mostre, momenti performativi, esibizioni, musica, attività per il quartiere e per i bambini. Nella sua limitatezza temporale (il 31 luglio la fabbrica tornerà nelle mani dei suoi proprietari per un ulteriore cambio di destinazione d’uso), sta dunque la sua forza. La capacità di mostrare che con alcune buone idee, la giusta squadra e un grande impegno corale, anche in pochi giorni, anche con pochi mezzi ciò che era morto e abbandonato all’inutilizzo, può risorgere e cambiare completamente il suo volto: al posto di uffici e fantasmi di segretarie sedute alla scrivania una selva di piante che si arrampicano sulle pareti e scendono dal soffitto, al posto di un anonimo cortile in cemento un rigoglioso orto/giardino che inizia a dare i primi frutti e crea una piacevole oasi verde per chi si siede a riposare dalle fatiche lavorative nel salotto a cielo aperto interamente assemblato con materiali e oggetti di recupero.

Benvenuti, dunque, i ciclisti che possono assicurare i loro mezzi a originali rastrelliere ricavate dai pallet e usufruire in alcune serate di sconti sulle consumazioni del bar per premiare il loro impegno “no oil”. Benvenuti i piccoli abitanti del quartiere che sono invitati a conoscere le piante e gli ortaggi e il modo di curarle, benvenuti gli anziani con la loro esperienza e la voglia di dispensare consigli, benvenuti gli artisti e il mare di colore con cui hanno riempito e riempiono le pareti e i tetti di un luogo altrimenti grigio, benvenuti, sembra dirci via Foggia 28, a tutti coloro che credono che sprecare sia un reato e che ciò che già c’è può essere riutilizzato e trasformato in qualcosa di vivo e completamente diverso - anche se per poco tempo.

Elena Marcon

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Muoversi a Torino”, il nuovo portale che integra open data e servizi al cittadino

febbraio 20, 2018

“Muoversi a Torino”, il nuovo portale che integra open data e servizi al cittadino

Il 13 febbraio la Città di Torino ha lanciato “Muoversi a Torino”, il nuovo servizio di infomobilità in linea con le principali città europee: un portale web istituzionale, interamente orientato a fornire indicazioni utili e informazioni sempre aggiornate per muoversi agevolmente in città e nell’area metropolitana. Il nuovo sito – realizzato e gestito dalla partecipata 5T - si [...]

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

febbraio 19, 2018

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

Quanto tempo si impiega a bere un cocktail con una cannuccia in plastica? Mediamente 20 minuti. Quanto tempo è necessario invece per smaltirla? 500 anni. In tutto il mondo si utilizzano quotidianamente più di un miliardo di cannucce, solo negli Stati Uniti ogni giorno se ne consumano 500 milioni, secondo i dati della Plastic Pollution [...]

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

febbraio 16, 2018

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

Commentando lo studio scientifico sul mais OGM reso noto ieri dalle Università di Pisa e Scuola Superiore Sant’Anna, l’associazione ambientalista Greenpeace sottolinea come le colture OGM, considerate “una panacea per la produzione di cibo”, costituiscano in realtà un freno per l’innovazione ecologica in agricoltura. Sottopongono l’agricoltura al controllo e ai brevetti di poche aziende agrochimiche e [...]

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

febbraio 15, 2018

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

Margot Robbie, attrice e produttrice australiana, di recente candidata al Premio Oscar 2018 come “Miglior attrice protagonista” per la sua interpretazione di Tonya Harding nel film “I, Tonya” (2017) è stata protagonista, in qualità di ambasciatrice dei veicoli elettrici Nissan, della sua prima diretta streaming su Facebook. Una diretta molto speciale perché alimentata per la prima [...]

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

febbraio 9, 2018

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

ll clima continua a cambiare e i ghiacciai proseguono nel loro inesorabile arretramento. Per aumentare la consapevolezza pubblica su questo devastante fenomeno il fotografo ambientalista Fabiano Ventura ha avviato, a partire dal 2009, un progetto internazionale fotografico-scientifico decennale, articolato su sei spedizioni, che documenta gli effetti dei cambiamenti climatici sulle più importanti catene montuose della Terra [...]

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

febbraio 5, 2018

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

Una certificazione per la guida ecologica. È quanto annunciato sabato 3 febbraio dal Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, per ridurre le emissioni di inquinanti nell’aria attraverso un nuovo approccio alla guida delle auto. Lo smog è infatti una vera e propria “spada di Damocle” che pende sulle grandi città italiane, in particolare del Nord Italia, [...]

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

febbraio 5, 2018

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

Il 2018 sarà l’anno zero per le rilevazioni sullo spreco del cibo in Italia: perché per la prima volta arrivano i dati reali sullo spreco alimentare nelle nostre case, integrati da rilevazioni nella grande distribuzione e nelle mense scolastiche. Gli innovativi monitoraggi, su campione statistico di 400 famiglie di tutta Italia e su campioni significativi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende