Home » Idee » Recupero di materia: il “nuovo mito” nell’arte e nel design:

Recupero di materia: il “nuovo mito” nell’arte e nel design

settembre 21, 2012 Idee

Pubblichiamo un breve estratto dell’articolo del direttore editoriale di Greenews.info, Andrea Gandiglio, scritto per il numero di settembre-ottobre di Arte Sera, dedicato al tema “L’arte del riciclo“.

Può un rifiuto diventare arte e design? Ricordo ancora l’inaugurazione della mostra “Kinder Art” alla Triennale Bovisa di Milano, nel 2009. La Ferrero aveva voluto festeggiare, in quell’occasione, i 4 miliardi di ovetti Kinder prodotti in 40 anni, con una call ad artisti di tutto il mondo che fossero rimasti affascinati da questo prodotto di largo consumo, entrato a far parte dell’immaginario collettivo di almeno tre generazioni. La sorpresa che l’ovetto riservò agli organizzatori fu la segnalazione di ben 248 opere, da Mimmo Rotella ai giovani emergenti. La maggior parte degli artisti non si era concentrata però sull’ovetto di cioccolato, quanto sul barilotto di plastica gialla della sorpresa, riciclato, riusato e reinterpretato nei modi più creativi.

La tendenza a recuperare materia, nell’arte e nel design, è ovviamente molto più antica, almeno quanto le esperienze dei futuristi e di Duchamp, nel primo Novecento. I primi con collage e altri assemblaggi, il secondo con i ready-made, come il famoso “Fontana”, l’orinatoio raccattato e decontestualizzato per assurgere a opera d’arte. Ma quelli non erano certo anni in cui ci si ponesse il problema ecologico dell’eccesso di rifiuti e della loro gestione. Nemmeno l’Arte Povera degli anni ’60 raggiunge pienamente questa consapevolezza e, in fondo, utilizza i materiali poveri – legno, stracci e rifiuti industriali – come linguaggio formale, in contrapposizione all’arte precedente, prima ancora che strumento di denuncia ambientale. Solo Pistoletto e Gilardi arriveranno, negli anni più recenti e con esiti diversi, a sviluppare un’evidente sensibilità al tema, che farà dichiarare al primo: “Oggi il nuovo mito è il riciclo, che ha preso il posto del progresso”.

Leggi l’articolo integrale su Arte Sera, pagg. 18.19.

Per una diversa interpretazione del rapporto tra arte e ecologia leggi invece l’intervista di Letizia Tortello a Francesco Bonami: “L’arte ecologica non funziona“, Greenews.info, 21 settembre 2012

 


Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live


PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

aprile 19, 2021

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

Ormai è noto che la cavalcata delle rinnovabili è inarrestabile, ma questa è una vera e propria “conquista militare”: BayWa r.e., player globale nel settore delle energie rinnovabili, ha annunciato di aver trasformato due basi aeree inutilizzate e dismesse in Francia in parchi solari e terreni agricoli per l’allevamento di pecore. La società del Gruppo [...]

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

aprile 15, 2021

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

Un concerto in presenza, immersi in una foresta, per riavvicinare l’uomo alla natura attraverso la musica del violoncellista Mario Brunello e di Stefano Mancuso, con una differenza rispetto a qualsiasi altro concerto al mondo: l’accesso si paga in alberi, con il TreeTicket. L’esperimento si terrà a Malga Costa in Val di Sella, in Trentino, nella cornice della [...]

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

aprile 13, 2021

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca di Mastercard incentrata sulla sostenibilità, a seguito della pandemia da Covid-19 sarebbe cresciuto in modo significativo il desiderio da parte di italiani ed europei di salvaguardare l’ambiente e miliardi di consumatori nel mondo sarebbero disposti ad adottare comportamenti “più responsabili“. Oltre la metà dei nostri connazionali (64% contro il [...]

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

aprile 1, 2021

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

Sono decine di milioni le mascherine fasulle che girano per l’Italia. Molti sono infatti i truffatori che hanno approfittato della situazione di emergenza e del fatto che molte aziende hanno deciso di avviare procedure di importazione. Le norme, troppo spesso, non vengono rispettate e nelle ultime settimane le cronache hanno evidenziato casi di vere e [...]

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

marzo 15, 2021

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

Gli studiosi del gruppo di ricerca “River Basin Group” della Facoltà di Scienze e Tecnologie dell’Università di Bolzano, in collaborazione con l’Istituto di Geoscienze dell’Università di Potsdam in Germania, hanno osservato come il riscaldamento delle temperature e lo scioglimento del permafrost a causa dei cambiamenti climatici stiano determinando un aumento dell’instabilità dei pendii e della [...]

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

febbraio 26, 2021

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

Arriva sulla piattaforma Infinity di Mediaset “Green Storytellers”, il primo programma TV su sostenibilità e ambiente voluto e finanziato interamente grazie ad una campagna di crowdfunding di successo su Produzioni dal Basso, prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation. Il progetto “green” dei due autori, registi e conduttori, Marco Cortesi e Mara Moschini, ha incontrato il sostegno e l’entusiasmo di [...]

Auto elettriche: la conferma che gli incentivi funzionano. Vendite a +250% rispetto al 2019

gennaio 5, 2021

Auto elettriche: la conferma che gli incentivi funzionano. Vendite a +250% rispetto al 2019

Il 2020 si è chiuso con un’impennata delle vendite di auto elettriche che porta ad un dato record in termini percentuale di + 251,5% rispetto all’anno precedente, con un totale di 59.875 auto immatricolate di cui 32.500 Bev (vale a dire auto con batteria elettrica) e 27.375 Phev (auto ibride plug in). Nel 2019 il [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende