Home » Idee »Smart City » Sorpasso storico: la bici corre più veloce dell’auto (nelle vendite):

Sorpasso storico: la bici corre più veloce dell’auto (nelle vendite)

ottobre 1, 2012 Idee, Smart City

Nelle società capitalistiche le rivoluzioni non si fanno (solo e sempre) scendendo in piazza ma anche (e soprattutto) con il portafoglio. Sono le nostre scelte di consumo a cambiare concretamente il mondo: il modo in cui spendiamo i soldi o la semplice scelta di non spenderli affatto (talvolta perché costretti dalla crisi) possono spostare l’ago della bilancia del consumo di territorio, dell’inquinamento dell’aria, della distruzione di risorse ambientali e naturali, della cementificazione delle nostre città e campagne.

La notizia che le vendite di biciclette, nel 2011, hanno superato quelle di auto ci racconta una di queste rivoluzioni, questa volta di proporzioni storiche. Ci racconta di un paese in cui le difficoltà economiche (ma forse anche una mutazione culturale) stanno allontanando sempre più cittadini dall’acquisto e dall’utilizzo di un’autoveicolo; fotografa una realtà in cui il semplice possesso della macchina è diventato di per sé un lusso, tra tasse, bolli, parcheggi e chi più ne ha più ne spenda; e restituisce la realtà di migliaia di persone che semplicemente, con la benzina a 2 euro, non possono più permettersi un pieno e preferiscono uscire a piedi, utilizzare i mezzi pubblici o, appunto, riscoprire la bicicletta.

Ma visto con le lenti della storia, questo sorpasso simbolico delle due ruote sulle quattro, diventa una pietra miliare nella storia del mondo occidentale. Sicuramente è presto per intonare il canto del cigno al sistema dell’automotive, e però forse davvero è arrivato al tramonto quel binomio motorizzazione-petrolio che ha retto per sessant’anni almeno lo sviluppo del capitalismo occidentale: insomma, se le vendite sono ripiombate ai livelli del 1964, è anche vero che negli anni Sessanta nel nostro Paese circolavano 1 milione e 800 mila mezzi, mentre nel 2008 il parco auto ha raggiunto la cifra di 35 milioni. Come si fa a aumentare ancora questa cifra? A chi si può pensare di vendere ancora auto?

Il fatto che nel 2011 si siano vendute più bici è quindi probabilmente frutto, in primo luogo, di un impoverimento generale – più che della maturazione della green economy – che porta a rinunciare a certi acquisti costosi (o quanto meno a dilazionarli nel tempo). E altri dati, come ad esempio l’aumento delle vendite di farina, ci dicono che molte persone stanno anche sfruttando questa crisi come occasione per ripensare il proprio palinsesto di consumi e il proprio stile di vita, cercando proposte e acquisti che guardino anche al benessere del territorio e dell’ambiente, oltre che a quello personale.

Presi per buoni questi dati, sorgono due considerazioni. La prima, è che il sistema dell’automotive, che tra fabbriche finali e indotto occupa nel nostro paese circa 500 mila persone (!), o cambia o muore: in ballo non ci sono solo le scelte industriali di un’azienda (ogni riferimento è puramente voluto), ma centinaia di migliaia di posti di lavoro e soprattutto la direzione che si vuole dare al Paese, al suo futuro produttivo, alla possibilità di intercettare mercati e settori, come quelli della mobilità sostenibile, ad alto tasso di innovazione tecnologica. Si tratta, è evidente, di un problema che interroga anche la politica, oltre che appunto le imprese: che cosa ne pensano in proposito Monti e Passera?

La seconda considerazione è che, forse, è arrivato il momento di ripensare le città per mettere al centro, per la prima volta, i pedoni e i ciclisti e non più le automobili. In Italia, ancora oggi, solo il 4% degli spostamenti viene effettuato sulle due ruote e questo perché la viabilità è ancora pensata principalmente in funzione delle macchine. Le scelte di consumo dei cittadini, a saperle ascoltare, ci stanno chiedendo di cambiare.

Marco Bobbio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

marzo 24, 2017

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

Alla vigilia delle celebrazioni per il Sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, un gruppo di attivisti di Greenpeace è entrato in azione nella capitale aprendo uno striscione di 100 metri quadri dalla terrazza del Pincio, con il messaggio “After 60 years: a better Europe to save the climate” rivolto ai leader europei, nei prossimi giorni [...]

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

marzo 24, 2017

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

«L’Italia è il quarto Paese al mondo dietro a Germania, Stati Uniti e Cina e secondo in Europa per numero di impianti di biogas nelle aziende agricole, che sono più di 1.250 realizzati e dagli attuali 2 miliardi di metri cubi abbiamo la potenzialità per arrivare a 8 miliardi di metri cubi di biometano entro [...]

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

marzo 23, 2017

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

Fino al 24 marzo 2017 torna, nella sede di Ferrara Fiere, il “Salone del Restauro”, rinominato, nella sua XXIV edizione, Restauro-Musei, Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali. Tre giornate di esposizioni, convegni, eventi e mostre, con l’intento di promuovere il patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti. L’edizione [...]

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

marzo 23, 2017

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

  Venerdì 31 marzo Aboca presenterà alla quinta edizione di “Biennale Democrazia”, a Torino, l’edizione italiana del libro “The Ecology of Law” (“Ecologia del Diritto”), del fisico e teorico dei sistemi Fritjof Capra (direttore e fondatore del Centro per l’Ecoalfabetizzazione di Berkeley in California e membro del Consiglio della Carta Internazionale della Terra) e dello [...]

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

marzo 22, 2017

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

Con l’hashtag #WORLDWATERDAY anche quest’anno si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite come momento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione delle risorse idriche, evidenziare l’importanza dell’acqua e la necessità di preservarla e renderla accessibile a tutti. Il tema proposto di questo anno è infatti “Waste Water” (le acque di scarico): [...]

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

marzo 21, 2017

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

Coprono una superficie di circa 4 miliardi di ettari, quasi il 31% delle terre emerse. Sono le foreste, aree che svolgono un ruolo insostituibile per il Pianeta e di cui oggi si celebra la Giornata Internazionale. Le foreste conservano la biodiversità e l’integrità del suolo, danno cibo a miliardi di persone e assorbono gran parte del [...]

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

marzo 20, 2017

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua del 22 marzo, InSinkErator, multinazionale americana leader mondiale nel settore dei dissipatori alimentari, presenta sul mercato italiano il nuovo erogatore antispreco 3N1, in grado di far risparmiare una risorsa sempre più preziosa come l’acqua. L’utilizzo casalingo, con cucina e bagno in testa, è infatti tra le principali cause dello spreco di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende