Home » Idee » Uptu: Torino chiede ai cittadini la “big idea” per essere smart:

Uptu: Torino chiede ai cittadini la “big idea” per essere smart

settembre 24, 2012 Idee

Non può esistere una smart city senza una smart community. Più chiaramente: è impossibile ottenere una città intelligente, innovativa, partecipata e inclusiva se questo cambiamento non attraversa anche chi la abita. Certo, la cosa non è una novità e viene ormai data per scontata da tutti gli osservatori e da chi, negli enti pubblici così come nelle aziende, si confronta ogni giorno con i temi della città del futuro. Perché i cittadini diventino smart, però, c’è appunto bisogno di un cambiamento, che passi attraverso un rinnovamento culturale, ma anche di strumenti che consentano di esprimere queste idee nuove.

Uno di questi strumenti, nato a Torino, città che sta percorrendo la strada verso il modello smart city, è Uptu, un social network multilingue (italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo, portoghese) che ha l’obiettivo di ospitare e costruire le smart communities.

Uptu – spiega Alvise Rossano, AD di At work, la società torinese che ha sviluppato la piattaforma  - nasce come una soluzione che coniuga le nuove tecnologie a fianco di quelli che possono essere i nuovi processi di collaborazione tra cittadini, enti pubblici e altri soggetti del territorio in cui le tecnologie sono a supporto del cambiamento”. Il social permette di raccogliere informazioni geolocalizzate, legate cioè al luogo in cui sono state raccolte, che alimentano quei “meccanismi partecipativi” alla base delle smart city. La vera risorsa è dunque il cittadino: “Come dice un professore americano, è il sensore intelligente, perché vive nel territorio, sa quali sono i problemi e li può comunicare a vantaggio della comunità”. Ma può anche, conoscendo bene un quartiere, inventarsi soluzioni per  renderlo migliore. E magari discuterle su Uptu, comunicarle a un amico, un consigliere di quartiere, a un’amministrazione, ad un’associazione che si occupa di quel settore.  Alla base di Uptu c’è appunto il concetto di comunità, che parte dal condominio e si espande a un territorio, passando per il quartiere e al città. Tutti ambiti in cui, sottolinea Rossano, “il cittadino costruisce la sua progettualità sociale”.

E’ proprio su Uptu che la Città di Torino ha deciso di lanciare, a metà settembre, un contest rivolto alla cittadinanza, dal titolo Torino Smart Idea, con lo scopo di raccogliere idee per una città più smart, con il patrocinio di Fondazione Torino Smart City, delle Circoscrizioni II, IV, VIII e la collaborazione della Social Media Week, in programma dal 24 al 28 settembre. Il termine per presentare le soluzioni smart scade domani, martedì 25 settembre. Quattro le aree tematiche: mobilità intelligente, consumi sostenibili, risparmio energetico e sviluppo delle economie locali. Dalle idee proposte dai cittadini potranno poi nascere progetti di ecosostenibilità urbana e nuovi servizi, “avviando una progettualità partecipata che – spiega il Comune di Torino –  affronti la ridefinizione dei servizi al cittadino a partire dai bisogni concreti e dalle opportunità offerte dalle nuove tecnologie”.

Torino Smart Idea, spiega l’assessore all’Ambiente di Torino Enzo Lavolta, “è una preziosa opportunità per ascoltare le voci dei tanti torinesi che hanno qualcosa da dire. Per fare una smart city ci vogliono smart citiziens e da questo punto di vista Torino può contare su un capitale inestimabile. E’ a loro che mi rivolgo: partecipate numerosi! Abbiamo bisogno delle vostre idee per una Torino sempre più smart”. La prospettiva a cui guarda la città, infatti, è di “una comunità smart connessa in rete, attraverso strumenti quali il social network Uptu, e in costante relazione e contatto con l’amministrazione comunale”.

In questi giorni, e fino al 28 settembre, il team di Uptu incontrerà i torinesi nei luoghi in cui si ritrovano e vivono la città: ci saranno eventi nei locali più frequentati dai giovani, lezioni e riunioni partecipate con gli studenti delle scuole superiori e con i ragazzi disabili, attività con le associazioni di quartiere. La premiazione delle idee smart è prevista per il 28 settembre, nell’ambito della Social Media Week in corso a Torino e in contemporanea in altre 12 città di tutto il mondo: la giuria presieduta dall’assessore Lavolta decreterà i vincitori, che saranno chiamati ad intervenire sul palco della Casa del Quartiere di San Salvario, in un incontro moderato dal direttore editoriale di Greenews.info.

Veronica Ulivieri

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Nissan LEAF simula il viaggio elettrico di un pendolare da Rieti a Roma

agosto 3, 2015

Nissan LEAF simula il viaggio elettrico di un pendolare da Rieti a Roma

Da fuori a dentro la città: Nissan LEAF 100% elettrica si candida come auto ideale sia per i percorsi urbani, che per quelli extraurbani. Con un’autonomia di 199 km, zero emissioni acustiche e di CO2, ridotti costi di gestione e manutenzione, benefici di accesso e permanenza nelle città, il veicolo elettrico più venduto al mondo, [...]

Cristiano Agnelli: “Presto Alugreen produrrà Lingotti”

agosto 3, 2015

Cristiano Agnelli: “Presto Alugreen produrrà Lingotti”

35 milioni di fatturato, 30 dipendenti e una produzione di 25 mila tonnellate di alluminio riciclato. Sono i numeri di Alugreen, la fonderia del Gruppo Agnelli di Bergamo. Una realtà che ha permesso al Gruppo di completare la filiera “interna”, come spiega Cristiano Agnelli, numero uno dell’azienda. “Alluminio Agnelli, con le sue 13 aziende tutte operanti [...]

Plan de Corones: l’inaugurazione del 6° Messner Mountain Museum

luglio 31, 2015

Plan de Corones: l’inaugurazione del 6° Messner Mountain Museum

Il gran giorno dell’inaugurazione del sesto ed ultimo Messner Mountain Museum in vetta ai 2.275 metri del Plan de Corones è scoccato giovedì 23 luglio. Il museo è dedicato al tema “roccia” e alla vita degli alpinisti, illustrati attraverso oggetti delle collezioni di Reinhold Messner. La realizzazione architettonica dell’idea è stata affidata allo studio di Zaha [...]

Nürburgring: le e-bike invadono il tempio della Formula 1

luglio 31, 2015

Nürburgring: le e-bike invadono il tempio della Formula 1

Alla fine, a causa del maltempo, i ciclisti non hanno potuto gareggiare per 24 ore sul sellino dell’e-bike durante l’evento Rad am Ring. Ma anche “solo” 17 ore, suddivise tra i quattro componenti di ogni squadra, sono bastate per mettere a tappeto gli sportivi. Quando all’una di domenica pomeriggio il team vincente ha tagliato il [...]

Progetto Greenjobs, 150 tirocini per diffondere le competenze ambientali

luglio 31, 2015

Progetto Greenjobs, 150 tirocini per diffondere le competenze ambientali

Fondazione Cariplo ha lanciato un’iniziativa che favorisce la diffusione dei “Green Jobs” e che si avvale di ACTL- Sportello Stage di Milano per lo svolgimento delle attività mirate a favorire l’incontro tra domanda e offerta di tirocini in ambito green. L’iniziativa è supportata da realtà del mondo imprenditoriale, industriale, commerciale, di consulenza e del terzo settore, [...]

Solar cooling, da Innova il sistema per produrre aria fresca dal sole

luglio 30, 2015

Solar cooling, da Innova il sistema per produrre aria fresca dal sole

Innova Energy Solutions è un’azienda italiana di nuova generazione, partecipata dal fondo FARO, che opera nel settore delle energie rinnovabili e si è affermata, negli ultimi anni, come leader nel settore termodinamico solare, con sistemi a concentrazione solare (CSP – Concentrating Solar Power), parabolici e ad inseguimento. Con sedi a Pescara e Rende (CS), Innova è  attiva, dal [...]

Acquafil con Outerknown per la nuova collezione menswear in Econyl

luglio 30, 2015

Acquafil con Outerknown per la nuova collezione menswear in Econyl

Il Gruppo Aquafil, ha annunciato la partnership con Outerknown, un nuovo brand di abbigliamento maschile, fondato dall’undici volte campione del mondo di surf Kelly Slater, che ha deciso di usare il filo ECONYL ® per realizzare la sua nuova collezione. La filosofia che sostiene Outerknown si fonda su tre pilastri: funzionalità, stile e sostenibilità ambientale, [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende

VIDEO DEL GIORNO