Home » Green Economy »Idee » Valentino Fresia: attenzione, lo “smog” non è solo fuori dalla finestra!:

Valentino Fresia: attenzione, lo “smog” non è solo fuori dalla finestra!

febbraio 1, 2016 Green Economy, Idee

L’aria che respiriamo per strada è pericolosa, come ci confermano ancora una volta le cronache di questi giorni, ma purtroppo non basta chiudere la finestra, perché quella che circola dentro casa o negli ambienti di lavoro non è meno velenosa. Lo sanno bene nonne e mamme, che le finestre, al contrario, le hanno sempre spalancate per “cambiare l’aria” e far uscire quella “viziata”. Saggezza popolare, tramandata di generazione in generazione, che oggi, in un ambiente indoor sempre più appestato da emissioni nocive aiuta, ma non basta certo, a risolvere il problema dell’inquinamento tra le mura domestiche.

Ne abbiamo parlato con Valentino Fresia, un imprenditore la cui vita, privata e professionale, si è intrecciata – anche drammaticamente – con la qualità dell’aria e che, per questo, si batte da tempo per una maggiore attenzione verso l’”atmosfera casalinga”. Gli danno ragione, del resto, anche i numeri, visto che la cattiva aria che respiriamo negli spazi chiusi, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, provoca addirittura più decessi di quella esterna:  circa 4,3 milioni contro i 3,7 milioni negli spazi aperti.

Fresia non è solo un imprenditore della green economy – da oltre dieci anni produce e vende prodotti per l’edilizia nati dal recupero e dalla rigenerazione dell’alluminio - ma anche un uomo che lotta per nuovi stili di vita orientati alla salute e ad una migliore qualità ambientale.Sono un ex malato di tumore al sangue, Linfoma non Hodgkin, mi sono sottoposto a pesanti cicli di chemioterapia, ho fatto l’autotrapianto, poi ho combattuto con la setticemia e la guarigione“, ci confessa. La sua storia, per certi versi simile a tante altre testimonianze sul cancro, ha una particolarità: per battere la malattia e soprattutto per prevenire altri problemi di salute si è immerso nello studio della “medicina naturale”.

Una svolta umana profonda nel 2013 – cinquant’anni appena festeggiati, sposato e con due figli – anno in cui si è ammalato, che lo ha portato a prendere decisioni importanti: “Sono diventato vegetariano, mi sono curato con le medicine naturali, ho studiato le componenti psicologiche della malattia, ho sperimentato l’autoipnosi, sono diventato molto sensibile ai temi psicologici e ai conflitti interiori. La malattia mi ha portato ad una maggiore sensibilità ai temi della salute. Prima ero attento, ma in modo superficiale…“.

La crisi provocata dal tumore Valentino l’ha affrontata con “energia, determinazione e competenze acquisite”, quelle della “scienza ecologica” che oggi lo portano, più di prima, ad impegnarsi nella green economy – sia attraverso la sua azienda che con una comunicazione continua sui rischi ambientali. “Penso ad una società dove i genitori insegnino ai propri figli non solo l’importanza di lavarsi i denti e le mani ma anche di stare attenti all’aria della propria stanza!“. Educazione e informazione. Nel sito internet della sua azienda (a cui Greenews.info già nel 2013 dedicò una puntata di Campioni d’Italia) la comunicazione commerciale non esaurisce i contenuti, ma si dedicano uno spazio e un’attenzione non comuni a notizie scientifiche e ambientali: dalla conferenza sul clima di Parigi al collegato ambientale del governo, dallo scandalo Volkswagen alle Smart City.

“Sono particolarmente legato ai temi della salute, alla prevenzione. L’esperienza del tumore è stata una esperienza forte, ma positiva. Il tumore si può e si deve prevenire. Grazie, per esempio, alla corretta alimentazione. Purtroppo poca attenzione, invece, viene data dai mass media alla qualità dell’aria interna. Il 27 Ottobre l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS ) ha dichiarato che la carne rossa ha conseguenze sui tumori, ma i media non hanno dato lo stesso risalto ai milioni di morti provocati dall’inquinamento dell’aria interna“. Per Valentino c’è ancora molto da lottare per una corretta ventilazione. Problema sottovalutato, ma come certificano anche gli organismi internazionali, tutto da risolvere. Gli uffici pubblici sono sottoposti di frequente a controlli per verificare la qualità dell’aria, negli ospedali l’aria è filtrata, ma c’è da investire anche sulla buona aria quotidiana di casa. “La tecnologia del filtraggio dell’aria oggi è alla portata di tutti. Il nostro obiettivo è proporre il lavaggio dell’aria negli alloggi dove viviamo e trascorriamo il 90% del nostro tempo. Esistono delle soluzioni in commercio, disponibili, a costo negativo (recuperabile cioè con gli incentivi, NdR) che filtrano l’inquinamento dell’aria interna e esterna“.

L’assunto fondamentale è che ridurre l’inquinamento permette il risparmio energetico e quindi minori costi economici.Io propongo un innovativo sistema di Ventilazione Meccanica Controllata, dotato di filtri molto efficienti, che assicura il corretto ricambio dell’aria perché immette aria nuova e filtrata e permette l’espulsione per sovrapressione di quella inquinata. Un dispositivo, posizionato tra il traverso superiore del telaio finestra e il muro, preleva l’aria dall’esterno, la filtra e la immette nell’ambiente tramite il ventilatore. Un sistema “leggero”, facile da applicare, con cui Fresia intende portare avanti una battaglia che non è solo commerciale, ma anche culturale.

Gian Basilio Nieddu

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

marzo 24, 2017

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

Alla vigilia delle celebrazioni per il Sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, un gruppo di attivisti di Greenpeace è entrato in azione nella capitale aprendo uno striscione di 100 metri quadri dalla terrazza del Pincio, con il messaggio “After 60 years: a better Europe to save the climate” rivolto ai leader europei, nei prossimi giorni [...]

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

marzo 24, 2017

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

«L’Italia è il quarto Paese al mondo dietro a Germania, Stati Uniti e Cina e secondo in Europa per numero di impianti di biogas nelle aziende agricole, che sono più di 1.250 realizzati e dagli attuali 2 miliardi di metri cubi abbiamo la potenzialità per arrivare a 8 miliardi di metri cubi di biometano entro [...]

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

marzo 23, 2017

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

Fino al 24 marzo 2017 torna, nella sede di Ferrara Fiere, il “Salone del Restauro”, rinominato, nella sua XXIV edizione, Restauro-Musei, Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali. Tre giornate di esposizioni, convegni, eventi e mostre, con l’intento di promuovere il patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti. L’edizione [...]

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

marzo 23, 2017

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

  Venerdì 31 marzo Aboca presenterà alla quinta edizione di “Biennale Democrazia”, a Torino, l’edizione italiana del libro “The Ecology of Law” (“Ecologia del Diritto”), del fisico e teorico dei sistemi Fritjof Capra (direttore e fondatore del Centro per l’Ecoalfabetizzazione di Berkeley in California e membro del Consiglio della Carta Internazionale della Terra) e dello [...]

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

marzo 22, 2017

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

Con l’hashtag #WORLDWATERDAY anche quest’anno si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite come momento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione delle risorse idriche, evidenziare l’importanza dell’acqua e la necessità di preservarla e renderla accessibile a tutti. Il tema proposto di questo anno è infatti “Waste Water” (le acque di scarico): [...]

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

marzo 21, 2017

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

Coprono una superficie di circa 4 miliardi di ettari, quasi il 31% delle terre emerse. Sono le foreste, aree che svolgono un ruolo insostituibile per il Pianeta e di cui oggi si celebra la Giornata Internazionale. Le foreste conservano la biodiversità e l’integrità del suolo, danno cibo a miliardi di persone e assorbono gran parte del [...]

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

marzo 20, 2017

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua del 22 marzo, InSinkErator, multinazionale americana leader mondiale nel settore dei dissipatori alimentari, presenta sul mercato italiano il nuovo erogatore antispreco 3N1, in grado di far risparmiare una risorsa sempre più preziosa come l’acqua. L’utilizzo casalingo, con cucina e bagno in testa, è infatti tra le principali cause dello spreco di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende