Home » Idee »Nazionali »Normative »Politiche » Bravo professore, finalmente qualcosa di “green”!:

Bravo professore, finalmente qualcosa di “green”!

settembre 17, 2012 Idee, Nazionali, Normative, Politiche

Da tempo attendevamo che il Presidente del Consiglio più “tecnico” di sempre dicesse qualcosa di veramente “green”. Nulla nel discorso di insediamento, nulla di significativo negli interventi in sede europea, uso quasi inesistente del termine “green economy” (a quanto ci risulta – e saremmo felici di sbagliarci), nessun endorsement al Ministro Passera quando, nel dicembre scorso, si sbilanciò sulla fiscalità ecologica. Venerdì 14 settembre, Mario Monti ha invece commentato il ddl quadro in materia di valorizzazione delle aree agricole e di contenimento del consumo di suolo, presentato insieme al Ministro delle Politiche Agricole Mario Catania: «negli ultimi 40 anni – ha ricordato il professore – è stata cementificata un’area pari all’estensione di Lombardia, Liguria ed Emilia Romagna: un fenomeno di proporzioni sempre più preoccupanti».

Monti ha anche precisato che la superficie agricola coltivabile è scesa, negli ultimi 40 anni, da 18 a 13 milioni di ettari. Da qui l’importanza di un provvedimento che «mira anzitutto a garantire l’equilibrio tra i terreni agricoli e le zone edificate o edificabili, ponendo un limite massimo al consumo di suolo e stimolando il riutilizzo delle zone già urbanizzate».  Un sacrosanto e attesissimo intervento, dunque, che ripaga gli sforzi decennali delle associazioni ambientaliste che si sono battute su questo difficilissimo fronte, da Italia Nostra a Legambiente, dal Wwf al FAI e molte altre, senza dimenticare gli eroici amministratori della “cubatura zero”, ben rappresentati dal sindaco di Cassinetta di Lugagnano, Domenico Finiguerra.

Il ddl quadro emerso dall’ultimo Consiglio dei Ministri, se approvato in via definitiva dal Parlamento, dovrà servire a contrastare lo sperpero di terreni agricoli, particolarmente critico in aree altamente produttive e, al tempo stesso, fertili, come la Pianura Padana. Uno scempio che ha, per altro, «effetti negativi sul paesaggio, sul turismo, oltre a minare la sicurezza dei territori incidendo sull’assetto idrogeologico». Ma servirà anche, indirettamente, a rilanciare il mercato delle ristrutturazioni, come rilevato dal Sole 24 Ore. Riqualificare il patrimonio immobiliare esistente (in gran parte obsoleto e risalente agli anni ’60 e ’70), risulterà infatti più vantaggioso anche dal punto di vista economico e consentirà di migliorare l’efficienza energetica degli edifici.

Fondamentale sarà la revisione (prevista dal ddl) del sistema degli oneri di urbanizzazione, con l’abrogazione – scrive sempre Il Sole 24 Ore – della norma che consente ai comuni di fare cassa con i contributi di costruzione, distogliendoli dal finanziamento delle opere per le quali sono richiesti.”  Ovvero l’interruzione di un circolo vizioso devastante e pericolosissimo che, di fatto, ha visto, negli anni, molti amministratori pubblici complici – per furbizia o disperazione – dei costruttori più spregiudicati.

Plaude all’iniziativa del Governo anche l’Istituto Nazionale di Urbanistica, che auspica, tuttavia, un iter di legge in cui «vengano superati alcuni limiti presenti nella proposta, come l’individuazione delle aree agricole sulla base delle previsioni della strumentazione urbanistica o la stessa proposta di contenimento del consumo di suolo alle sole aree agricole, dimenticando l’ampio patrimonio naturalistico non coltivato, anch’esso fonte di equilibrio ecologico e qualità paesaggistica». Ma soprattutto sollecita l’applicazione di strumenti di contrasto al consumo di suolo più efficaci, come «un nuovo regime fiscale che penalizzi tale consumo e incentivi il necessario processo di riqualificazione urbana, sulla scorta delle migliori esperienze europee in materia».

Andrea Gandiglio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

marzo 24, 2017

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

Alla vigilia delle celebrazioni per il Sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, un gruppo di attivisti di Greenpeace è entrato in azione nella capitale aprendo uno striscione di 100 metri quadri dalla terrazza del Pincio, con il messaggio “After 60 years: a better Europe to save the climate” rivolto ai leader europei, nei prossimi giorni [...]

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

marzo 24, 2017

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

«L’Italia è il quarto Paese al mondo dietro a Germania, Stati Uniti e Cina e secondo in Europa per numero di impianti di biogas nelle aziende agricole, che sono più di 1.250 realizzati e dagli attuali 2 miliardi di metri cubi abbiamo la potenzialità per arrivare a 8 miliardi di metri cubi di biometano entro [...]

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

marzo 23, 2017

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

Fino al 24 marzo 2017 torna, nella sede di Ferrara Fiere, il “Salone del Restauro”, rinominato, nella sua XXIV edizione, Restauro-Musei, Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali. Tre giornate di esposizioni, convegni, eventi e mostre, con l’intento di promuovere il patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti. L’edizione [...]

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

marzo 23, 2017

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

  Venerdì 31 marzo Aboca presenterà alla quinta edizione di “Biennale Democrazia”, a Torino, l’edizione italiana del libro “The Ecology of Law” (“Ecologia del Diritto”), del fisico e teorico dei sistemi Fritjof Capra (direttore e fondatore del Centro per l’Ecoalfabetizzazione di Berkeley in California e membro del Consiglio della Carta Internazionale della Terra) e dello [...]

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

marzo 22, 2017

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

Con l’hashtag #WORLDWATERDAY anche quest’anno si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite come momento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione delle risorse idriche, evidenziare l’importanza dell’acqua e la necessità di preservarla e renderla accessibile a tutti. Il tema proposto di questo anno è infatti “Waste Water” (le acque di scarico): [...]

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

marzo 21, 2017

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

Coprono una superficie di circa 4 miliardi di ettari, quasi il 31% delle terre emerse. Sono le foreste, aree che svolgono un ruolo insostituibile per il Pianeta e di cui oggi si celebra la Giornata Internazionale. Le foreste conservano la biodiversità e l’integrità del suolo, danno cibo a miliardi di persone e assorbono gran parte del [...]

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

marzo 20, 2017

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua del 22 marzo, InSinkErator, multinazionale americana leader mondiale nel settore dei dissipatori alimentari, presenta sul mercato italiano il nuovo erogatore antispreco 3N1, in grado di far risparmiare una risorsa sempre più preziosa come l’acqua. L’utilizzo casalingo, con cucina e bagno in testa, è infatti tra le principali cause dello spreco di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende