Home » Idee »Nazionali »Normative »Politiche » Bravo professore, finalmente qualcosa di “green”!:

Bravo professore, finalmente qualcosa di “green”!

settembre 17, 2012 Idee, Nazionali, Normative, Politiche

Da tempo attendevamo che il Presidente del Consiglio più “tecnico” di sempre dicesse qualcosa di veramente “green”. Nulla nel discorso di insediamento, nulla di significativo negli interventi in sede europea, uso quasi inesistente del termine “green economy” (a quanto ci risulta – e saremmo felici di sbagliarci), nessun endorsement al Ministro Passera quando, nel dicembre scorso, si sbilanciò sulla fiscalità ecologica. Venerdì 14 settembre, Mario Monti ha invece commentato il ddl quadro in materia di valorizzazione delle aree agricole e di contenimento del consumo di suolo, presentato insieme al Ministro delle Politiche Agricole Mario Catania: «negli ultimi 40 anni – ha ricordato il professore – è stata cementificata un’area pari all’estensione di Lombardia, Liguria ed Emilia Romagna: un fenomeno di proporzioni sempre più preoccupanti».

Monti ha anche precisato che la superficie agricola coltivabile è scesa, negli ultimi 40 anni, da 18 a 13 milioni di ettari. Da qui l’importanza di un provvedimento che «mira anzitutto a garantire l’equilibrio tra i terreni agricoli e le zone edificate o edificabili, ponendo un limite massimo al consumo di suolo e stimolando il riutilizzo delle zone già urbanizzate».  Un sacrosanto e attesissimo intervento, dunque, che ripaga gli sforzi decennali delle associazioni ambientaliste che si sono battute su questo difficilissimo fronte, da Italia Nostra a Legambiente, dal Wwf al FAI e molte altre, senza dimenticare gli eroici amministratori della “cubatura zero”, ben rappresentati dal sindaco di Cassinetta di Lugagnano, Domenico Finiguerra.

Il ddl quadro emerso dall’ultimo Consiglio dei Ministri, se approvato in via definitiva dal Parlamento, dovrà servire a contrastare lo sperpero di terreni agricoli, particolarmente critico in aree altamente produttive e, al tempo stesso, fertili, come la Pianura Padana. Uno scempio che ha, per altro, «effetti negativi sul paesaggio, sul turismo, oltre a minare la sicurezza dei territori incidendo sull’assetto idrogeologico». Ma servirà anche, indirettamente, a rilanciare il mercato delle ristrutturazioni, come rilevato dal Sole 24 Ore. Riqualificare il patrimonio immobiliare esistente (in gran parte obsoleto e risalente agli anni ’60 e ’70), risulterà infatti più vantaggioso anche dal punto di vista economico e consentirà di migliorare l’efficienza energetica degli edifici.

Fondamentale sarà la revisione (prevista dal ddl) del sistema degli oneri di urbanizzazione, con l’abrogazione – scrive sempre Il Sole 24 Ore – della norma che consente ai comuni di fare cassa con i contributi di costruzione, distogliendoli dal finanziamento delle opere per le quali sono richiesti.”  Ovvero l’interruzione di un circolo vizioso devastante e pericolosissimo che, di fatto, ha visto, negli anni, molti amministratori pubblici complici – per furbizia o disperazione – dei costruttori più spregiudicati.

Plaude all’iniziativa del Governo anche l’Istituto Nazionale di Urbanistica, che auspica, tuttavia, un iter di legge in cui «vengano superati alcuni limiti presenti nella proposta, come l’individuazione delle aree agricole sulla base delle previsioni della strumentazione urbanistica o la stessa proposta di contenimento del consumo di suolo alle sole aree agricole, dimenticando l’ampio patrimonio naturalistico non coltivato, anch’esso fonte di equilibrio ecologico e qualità paesaggistica». Ma soprattutto sollecita l’applicazione di strumenti di contrasto al consumo di suolo più efficaci, come «un nuovo regime fiscale che penalizzi tale consumo e incentivi il necessario processo di riqualificazione urbana, sulla scorta delle migliori esperienze europee in materia».

Andrea Gandiglio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

DeProducers: un video alle Svalbard per celebrare il “Global Seed Vault”, cassaforte mondiale dei semi

dicembre 11, 2017

DeProducers: un video alle Svalbard per celebrare il “Global Seed Vault”, cassaforte mondiale dei semi

Esiste un avamposto della biodiversità sulla Terra prima della “fine del mondo”: si chiama Global Seed Vault (GSV) e si trova nell’arcipelago delle Isole Svalbard a 1.300 chilometri dal Polo Nord. Pochi ne conoscono l’esistenza, ma si tratta del più grande deposito di semi del mondo e potrebbe essere l’ultima risorsa dell’umanità in caso di [...]

Da Ecodom e CDCA il primo “Atlante Italiano dell’Economia Circolare”

dicembre 7, 2017

Da Ecodom e CDCA il primo “Atlante Italiano dell’Economia Circolare”

Cento storie di imprese virtuose rappresentano il nucleo di partenza del primo Atlante Italiano dell’Economia Circolare – presentato nei giorni scorsi a Roma – che raccoglie esperienze basate sul riutilizzo, sulla riduzione degli sprechi, sulla diminuzione dei rifiuti, sulla reimmissione nel ciclo produttivo di materie prime recuperate (seconde). Il progetto è promosso da Ecodom, il [...]

Antibiotico-resistenza: nel 2050 sarà la prima causa di morte animale

dicembre 6, 2017

Antibiotico-resistenza: nel 2050 sarà la prima causa di morte animale

Si è svolta sabato 2 dicembre, a Parma, la “Giornata interdisciplinare di studio sull’antibiotico-resistenza” organizzata dall’Ordine dei Medici Veterinari di Parma con il sostegno di MSD Animal Health. Undici relatori, moderati dal Dr. Alberto Brizzi, organizzatore e presidente dell’Ordine, hanno illustrato, da prospettive diverse, gli impatti attuali e i rischi futuri relativi alla cosiddetta AMR [...]

ANIE Rinnovabili: nuove installazioni a +20% sul 2016

dicembre 5, 2017

ANIE Rinnovabili: nuove installazioni a +20% sul 2016

Secondo i dati diffusi da ANIE Rinnovabili, nei primi dieci mesi del 2017 le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico hanno raggiunto complessivamente circa 726 MW (+20% rispetto allo stesso periodo del 2016). Si conferma inoltre il trend mensile del fotovoltaico, che con i 29 MW connessi a ottobre 2017 raggiunge quota 352 MW [...]

Giornata Mondiale del Suolo: Fondazione Cariplo lancia il nuovo portale dedicato all’ambiente

dicembre 5, 2017

Giornata Mondiale del Suolo: Fondazione Cariplo lancia il nuovo portale dedicato all’ambiente

Il 5 dicembre è la Giornata Mondiale del Suolo. Una celebrazione che in Italia assume un significato particolare, essendo uno dei paesi in Europa con il più alto ritmo di consumo di questa risorsa non rinnovabile. Per questo Fondazione Cariplo ha scelto di lanciare proprio oggi il nuovo portale dedicato all’Ambiente, che avrà il compito di [...]

Sacchetti plastica: dal 1° gennaio 2018 scattano le nuove restrizioni

dicembre 1, 2017

Sacchetti plastica: dal 1° gennaio 2018 scattano le nuove restrizioni

Il 13 agosto 2017 è entrata in vigore la legge 123/2017, che recepisce la direttiva UE 2015/720 e contiene la nuova normativa sulle borse di plastica, con importanti novità anche per i sacchetti ultraleggeri utilizzati per gli alimenti sfusi (es. frutta e verdura) che non rispettino i criteri di compostabilità e biodegradabilità. In particolare il testo dispone [...]

Rete IRENE lancia “Condominio PIU’”: analisi gratuite per migliorare l’efficienza energetica

novembre 30, 2017

Rete IRENE lancia “Condominio PIU’”: analisi gratuite per migliorare l’efficienza energetica

Una campagna all’insegna del beneficio multiplo: più efficienza energetica, risparmio, valore, comfort, attenzione per l’ambiente e salute, sono questi i sei principi cardine che hanno ispirato la creazione della nuova campagna di Rete IRENE (Imprese per la Riqualificazione Energetica negli Edifici) aderente alla Campagna nazionale per l’efficienza energetica “Italia in Classe A”. Lanciata ufficialmente nei giorni [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende