Home » Nazionali »Normative »Politiche »Rassegna Stampa » I sette virtuosi del PAN:

I sette virtuosi del PAN

Il dio Pan in un affresco alla Reggia di CasertaNonostante l’immagine non stiamo parlando dell’antico flauto a canne, noto anche, nella mitologia greca, come “siringa”. Ma pur sempre di ambiente si tratta e dei sette stati membri dell’Unione che, oltre a compiacere la divinità silvestre, hanno soddisfatto la Commissione Europea consegnando in tempo i “compiti” pre-estivi.

Il 30 giugno è scaduto infatti il termine fissato per presentare i PAN, i Piani di Azione Nazionale per le Energie Rinnovabili, contenenti le misure concrete che gli stati membri si impegnano ad adottare, da qui al 2020, per rispettare, secondo le proprie caratteristiche nazionali, quanto previsto dalla direttiva europea sulle energie rinnovabili.

I piani, elaborati secondo lo schema fornito dalla Commissione, dovranno contenere informazioni dettagliate sugli obiettivi da raggiungere nei vari settori, sul mix tecnologico che si intende utilizzare, ma anche sull’ evoluzione delle misure e delle riforme che gli stati dovranno adottare per superare le barriere che oggi frenano lo sviluppo delle rinnovabili.

Benché il termine di presentazione sia ormai scaduto da quasi due settimane, sul tavolo dei funzionari comunitari, alla fine della scorsa settimana, non erano arrivati che sette programmi nazionali: quelli di Austria, Danimarca, Finlandia, Olanda, Svezia, Gran Bretagna e Spagna.

Secondo quanto assicura l’addetto stampa della Direzione Energia all’Ansa, la maggioranza dei documenti mancanti è attesa “in tempi brevi” e pare non ci sia per il momento intenzione, da parte della Commissione, di attivare procedure di infrazione nei confronti dei ritardatari. Il calendario comunitario consente infatti, grazie alla pausa estiva, di accordare due mesi in più per presentare i piani, visto che la prossima riunione utile della Commissione, per decidere eventuali azioni contro i paesi in difetto, non potrà tenersi prima di settembre.

Una volta ricevuti i piani Bruxelles dovrà emettere un primo giudizio di completezza e credibilità, riservandosi una valutazione complessiva entro la fine dell’anno.

Che solo 7 stati su 27 abbiano rispettato la scadenza, dimostrando di aver ragionato per tempo sulla valenza strategica delle rinnovabili nel proprio percorso di sviluppo sostenibile, lascia tuttavia una certa amarezza e ripropone l’immagine un po’stereotipata – ma forse non del tutto errata - dei paesi nordici (più la Spagna) come primi della classe, inseguiti a stento, su questo terreno, dai Pierini ripetenti del Sud.  

Redazione Greenews.info

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Mercato del gas: soluzioni più sostenibili ed efficienti per la transizione energetica. La visione di E.ON

settembre 1, 2020

Mercato del gas: soluzioni più sostenibili ed efficienti per la transizione energetica. La visione di E.ON

Il gas naturale è da tempo una delle principali fonti energetiche del mondo e potrebbe ulteriormente acquisire un ruolo chiave nella “transizione energetica”, come recentemente evidenziato dal Global Gas Report 2020 di International Gas Union (IGU), BloombergNEF (BNEF) e Snam e, sul fronte italiano, dalle proiezioni dello Studio Confindustria – Nomisma Energia “Sistema gas naturale [...]

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

giugno 26, 2020

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

Circularity, start up innovativa fondata nel 2018 con l’obiettivo di rivoluzionare il mondo dei rifiuti in Italia, ha lanciato il primo motore di ricerca per raccogliere informazioni e concludere transazioni che consentano alle imprese industriali di attivare processi di economia circolare e gestire i rifiuti come una risorsa e non soltanto come un costo e [...]

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

giugno 4, 2020

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

L’uso del condizionatore gonfia notevolmente le bollette elettriche delle famiglie, con importanti conseguenze sulla loro “povertà energetica”. Lo rivela uno studio condotto da un gruppo di ricerca dell’Università Ca’ Foscari Venezia e del Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC), appena pubblicato sulla rivista scientifica Economic Modeling. Studi precedenti realizzati negli Stati Uniti stimano un incremento [...]

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

giugno 4, 2020

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

E’ in fase di partenza l’edizione 2020 del progetto Green Jobs, nato per promuovere la crescita di competenze e sensibilità nel settore dell’economia circolare attraverso attività formative sul territorio: CONAI e l’Università degli Studi della Basilicata daranno, anche quest’anno, la possibilità a ottanta laureati della Regione di partecipare gratuitamente a un iter didattico per facilitare [...]

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

maggio 27, 2020

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

Quanto la second hand economy sia ormai rilevante nell’economia nazionale italiana lo conferma la sesta edizione dell’Osservatorio Second Hand Economy condotto da BVA Doxa per Subito, piattaforma leader in Italia per la compravendita di oggetti usati, con oltre 13 milioni di utenti unici mensili, che ha evidenziato come il valore generato da questa forma di “economia [...]

Möves: a Milano al lavoro in eBike

maggio 20, 2020

Möves: a Milano al lavoro in eBike

Anche a Milano finisce il lockdown e nasce Möves (dal gergo dialettale milanese: “muoviamoci“), un progetto dedicato alle aziende del capoluogo lombardo che vogliono agevolare la mobilità in sicurezza dei propri dipendenti. In base ai dati emersi da un censimento, il numero di residenti milanesi che si sposta quotidianamente per recarsi al luogo di lavoro [...]

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

maggio 15, 2020

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

Tra i provvedimenti varati dal Governo il nuovo “Decreto Rilancio” prevede l’innalzamento delle detrazioni dell’Ecobonus e del Sismabonus al 110% a partire dal 1° luglio 2020, aprendo importanti opportunità di rilancio per il settore immobiliare nel dopo emergenza Covid. “Grazie al ‘Decreto Rilancio’ e al Superbonus al 110% sarà possibile intervenire sulle nostre città con [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende