Home » Normative » Il Senato salva i certificati verdi:

Il Senato salva i certificati verdi

luglio 7, 2010 Normative

certicati verdi, Courtesy of Hispanico reloaded, Flickr.comI certificati verdi sono salvi. La Commissione bilancio del Senato ha infatti riscritto l’articolo 45 della manovra finanziaria che faceva scomparire l’obbligo di riacquisto, da parte del GSE (Gestore Servizi Elettrici), dei certificati verdi rimasti invenduti sul mercato.

L’emendamento presentato dal relatore Antonio Azzolini reintroduce invece tale obbligo, ma assicura che, dal 2011, l’importo complessivo per tali acquisti sia inferiore del 30% rispetto all’anno in corso e che “almeno l’80% di tali riduzioni provenga dal contenimento della quantità di certificati verdi in eccesso”. In pratica, per evitare che una quota rilevante dei certificati verdi resti invenduta, il Gestore dovrà acquistarli a prezzi inferiori rispetto a quelli di mercato, in modo da incentivare la domanda.

La norma è stata riscritta dopo un aspro dibattito che, per una volta, aveva visto confluire sulle stesse posizioni sia i movimenti ambientalisti, sia le associazioni di imprenditori, sia i sindacati. Due le preoccupazioni comuni: da un lato infatti si temeva che il mancato obbligo di riacquisto penalizzasse le imprese e le aziende che avevano investito in forme di energia verde. Dall’altro il timore era che si riducesse il cammino dell’Italia verso uno sviluppo eco-sostenibile, provocando la contrazione di un settore con ampie possibilità di crescita, come quello della green economy.

Emma Marcegaglia, presidente di Confindustria, si è dichiarata soddisfatta perché il testo precedente “avrebbe completamente bloccato il settore che invece può creare crescita e nuova occupazione“.

Ma che cosa sono i certificati verdi? Si tratta di titoli, che corrispondono a determinate quote di energia rinnovabile, che le imprese più inquinanti sono tenute per legge a comprare a un prezzo superiore rispetto a un normale chilowatt/ora. Nel 2009 in Italia però la quota di CV rimasti invenduti (e quindi riacquistati dal GSE) valeva ancora circa 600 milioni di euro.

Questa decisione conferma le linee del PAN, il Piano di Azione Nazionale per le energie rinnovabili, messo a punto dal Ministero dello Sviluppo Economico a giugno di quest’anno, come richiesto dalla Commissione Europea. Il documento delinea gli interventi e le politiche per il raggiungimento degli obiettivi del “20-20-20” , cioé ridurre del 20% le emissioni di gas a effetto serra, portare al 20% il risparmio energetico e aumentare al 20% il consumo da fonti rinnovabili, entro il 2020.

Nel dettaglio, il Piano prevede che le energie rinnovabili dovranno coprire il 6,38% dei consumi legati ai trasporti, il 28,97% dei consumi nel comparto elettrico e il 15% nell’ambito del riscaldamento e raffreddamento.

Il Piano prevede, inoltre, di intervenire sul quadro dei meccanismi di incentivazione, come il Conto Energia, l’agevolazione fiscale per gli edifici costruiti o ristrutturati secondo criteri di riduzione dell’impatto ambientale, l’obbligo della quota di biocarburanti. E i certificati verdi, che il nuovo emendamento approvato al Senato torna a difendere.

Marco Bobbio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Nella nuova “Legge di Bilancio” il riconoscimento del valore della finanza etica

dicembre 8, 2016

Nella nuova “Legge di Bilancio” il riconoscimento del valore della finanza etica

Banca Etica, la prima e tutt’ora unica banca italiana interamente dedita alla finanza etica, ha espresso apprezzamento per l’articolo dedicato alla finanza etica all’interno della Legge di Bilancio, appena approvata ​dal Senato in via definitiva​. “È importante che vi sia il riconoscimento legislativo del valore sociale e ambientale, oltre che economico e finanziario, della finanza [...]

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

dicembre 5, 2016

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

Il tempo è scaduto, le isole rischiano di sparire a causa degli effetti dei cambiamenti climatici. Le istituzioni a livello internazionale dovrebbero prenderne atto e agire velocemente per contrastare il fenomeno e supportare l’innovazione tecnologica nelle isole. È l’appello che arriva dalle istituzioni e popolazioni delle isole che oggi sono in prima linea ad affrontare, [...]

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

dicembre 5, 2016

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

Immaginate una nazione di medie dimensioni, come l’Ungheria, il Portogallo o la Repubblica Ceca. Ora immaginate l’intera area di quella nazione ricoperta da cemento e asfalto: è grossomodo la superficie di suoli agricoli che negli ultimi 50 anni è stata “consumata” da insediamenti e infrastrutture nei 28 paesi dell’Unione Europea. Il suolo continua ad essere [...]

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende