Home » Finanziamenti »Normative » La corsa all’oro dei bandi UE per l’energia:

La corsa all’oro dei bandi UE per l’energia

luglio 21, 2010 Finanziamenti, Normative

Banconote in Euro, Courtesy of Luca CaporaleNei giorni scorsi si è ufficialmente chiuso  il bando pubblico dell’Unione Europea per 3,98 miliardi di euro a sostegno della ripresa economica del continente attraverso “progetti energetici evoluti”.

La Commissione dovrà ora valutare e selezionare 43 progetti per elettricità e gas e 45 progetti di energia “verde”. 

I primi potranno disporre di 2,3 miliardi di euro, mentre ai secondi saranno destinati, stando a quanto riporta l’Ansa, unicamente 32 milioni, provenienti dall’ iniziativa CIP 2009 Eco-innovation, che nel 2010 metterà però a disposizione altri 35 milioni (bando aperto fino al 9 settembre).

Lo sviluppo dei 43 grandi progetti energetici (31 progetti per gasdotti e 12 progetti per l’ elettricità), si stima che possa offrire un significativo contributo alla ripresa economica dell’Ue, migliorando al tempo stesso la sicurezza degli approvvigionamenti energetici e l’interconnessione tra i paesi membri grazie alla realizzazione di infrastrutture transfrontaliere.

I 45 progetti “verdi” - selezionati tra 202 proposte presentate (+50% rispetto all’edizione precedente) principalmente da piccole e medie imprese - spaziano invece dalla produzione di materiali innovativi per lo smistamento e il riciclaggio fino ai metodi di produzione avanzati per risparmiare acqua e altre risorse. La stima è, in questo caso, che possano mobilitare risorse economiche aggiuntive, dal settore pubblico e dai privati aderenti ai consorzi di progetto, per un totale di circa 64 milioni di investimenti.

Il 24 giugno si è invece chiuso il Bando Energia Intelligente Europa – EIE, che rientra nell’ambito del Competitiveness and Innovation Programme (CIP) della Direzione Generale Impresa e Industria della Commissione Europea.

EIE ha l’obiettivo di contribuire ad assicurare un approvvigionamento energetico sicuro, durevole e a prezzi competitivi, attraverso il finanziamento di azioni mirate nei settori dell’efficienza energetica e dell’uso razionale delle risorse energetiche (programma Save), della promozione delle fonti d’energia nuove e rinnovabili che incoraggino la diversificazione energetica (Altener), e dell’uso di fonti rinnovabili nei trasporti (Steer).

L’importo globale del bando – aperto a tutti i soggetti giuridici, pubblici o privati, con sede nel territorio degli Stati membri dell’Ue – ammontava a circa 56 milioni di euro, con la possibilità di concedere fino al 75% del totale dei costi ammissibili per ogni singolo progetto.

A livello italiano resta aperto fino al 2 agosto il Bando P.O. Fesr per progetti di Produzione di Energie Rinnovabili in Sicilia, emanato dalla Regione Sicilia, in collaborazione con l’Assessorato all’Industria,  (Dipartimento Regionale dell’Industria e delle Miniere) per agevolare la produzione di energie alternative in loco: solare (per circa 18 milioni di euro), eolico (5 milioni di euro), biomasse (8 milioni di euro), cogenerazione e gestione energetica (20 milioni di euro), energia idroelettrica, geotermica e altre (7 milioni di euro).

Sono infine in corso i lavori di selezione per il primo Bando di EnercitEE,  lo strumento previsto dal pacchetto energia e clima dell’Ue con l’intento di sviluppare misure concrete per il raggiungimento degli obiettivi 20-20-20, grazie allo scambio e alla diffusione di buone pratiche e al miglioramento delle performance energetiche di enti locali e cittadini.

Il programma, avviato nell’ambito di Interreg Ivc (che vede coinvolta la regione Emilia-Romagna), si è aperto ufficialmente il 14 giugno e scadrà il 24 settembre ed è aperto alle sole organizzazioni pubbliche che intendano avanzare proposte. Lo stanziamento ammonta a 1,5 milioni di Euro, e saranno ammessi progetti con un budget variabile da 120.000 fino a 350.000 Euro.

Redazione Greenews.info

Vedi anche: “All’Italia 94,2 mln di euro da Life+”, Greenews.info, 27 luglio 2010

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“M’illumino di Meno” 2018: è ora di cambiare passo per salvare la Terra

febbraio 23, 2018

“M’illumino di Meno” 2018: è ora di cambiare passo per salvare la Terra

Quest’anno Caterpillar e RAI Radio2 dedicano l’iniziativa “M’illumino di Meno“ alla bellezza del camminare e dell’andare a piedi. Perché sotto i nostri piedi, ricordiamocelo, c’è la Terra e per salvarla bisogna cambiare passo. Entro fine giornata del 23 febbraio 2018, la quattordicesima edizione di “M’illumino di Meno” ha dunque l’obiettivo di raggiungere la Luna a piedi con 555 [...]

“Muoversi a Torino”, il nuovo portale che integra open data e servizi al cittadino

febbraio 20, 2018

“Muoversi a Torino”, il nuovo portale che integra open data e servizi al cittadino

Il 13 febbraio la Città di Torino ha lanciato “Muoversi a Torino”, il nuovo servizio di infomobilità in linea con le principali città europee: un portale web istituzionale, interamente orientato a fornire indicazioni utili e informazioni sempre aggiornate per muoversi agevolmente in città e nell’area metropolitana. Il nuovo sito – realizzato e gestito dalla partecipata 5T - si [...]

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

febbraio 19, 2018

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

Quanto tempo si impiega a bere un cocktail con una cannuccia in plastica? Mediamente 20 minuti. Quanto tempo è necessario invece per smaltirla? 500 anni. In tutto il mondo si utilizzano quotidianamente più di un miliardo di cannucce, solo negli Stati Uniti ogni giorno se ne consumano 500 milioni, secondo i dati della Plastic Pollution [...]

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

febbraio 16, 2018

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

Commentando lo studio scientifico sul mais OGM reso noto ieri dalle Università di Pisa e Scuola Superiore Sant’Anna, l’associazione ambientalista Greenpeace sottolinea come le colture OGM, considerate “una panacea per la produzione di cibo”, costituiscano in realtà un freno per l’innovazione ecologica in agricoltura. Sottopongono l’agricoltura al controllo e ai brevetti di poche aziende agrochimiche e [...]

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

febbraio 15, 2018

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

Margot Robbie, attrice e produttrice australiana, di recente candidata al Premio Oscar 2018 come “Miglior attrice protagonista” per la sua interpretazione di Tonya Harding nel film “I, Tonya” (2017) è stata protagonista, in qualità di ambasciatrice dei veicoli elettrici Nissan, della sua prima diretta streaming su Facebook. Una diretta molto speciale perché alimentata per la prima [...]

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

febbraio 9, 2018

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

ll clima continua a cambiare e i ghiacciai proseguono nel loro inesorabile arretramento. Per aumentare la consapevolezza pubblica su questo devastante fenomeno il fotografo ambientalista Fabiano Ventura ha avviato, a partire dal 2009, un progetto internazionale fotografico-scientifico decennale, articolato su sei spedizioni, che documenta gli effetti dei cambiamenti climatici sulle più importanti catene montuose della Terra [...]

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

febbraio 5, 2018

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

Una certificazione per la guida ecologica. È quanto annunciato sabato 3 febbraio dal Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, per ridurre le emissioni di inquinanti nell’aria attraverso un nuovo approccio alla guida delle auto. Lo smog è infatti una vera e propria “spada di Damocle” che pende sulle grandi città italiane, in particolare del Nord Italia, [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende