Home » Internazionali »Normative »Politiche » La resa di Connie: esenzione ETS per le compagnie aeree extraeuropee:

La resa di Connie: esenzione ETS per le compagnie aeree extraeuropee

novembre 14, 2012 Internazionali, Normative, Politiche

Connie Hedegaard, Commissario Europeo per l’Azione sui Cambiamenti Climatici, ha annunciato lunedì che la Commissione intende esentare temporaneamente i voli non europei dall’Emission Trading Scheme (ETS) come risposta ai progressi sui negoziati internazionali. “Per creare un’atmosfera positiva intorno alle importanti negoziazioni dell‘International Civil Aviation Authority (ICAO), ho raccomandato in una conferenza telefonica con i 27 Stati membri che l’Europa fermi il tempo sull’inclusione dell’aviazione nell’Emission Trading europeo di voli da e verso Paesi non europei”. La settimana scorsa, pare infatti che la riunione dell’ICAO abbia riportato concreti passi in avanti, per un accordo sulle emissioni di CO2 del settore aereo, che potrebbe già essere firmato nel 2013: condizione che, secondo la Commissione Europea, potrebbe portare il settore aviazione fuori  dall’ETS.

L’Emission Trading Scheme prevede attualmente che, alle aziende sottoposte a obbligo di riduzione delle emissioni, siano rilasciati dei crediti equivalenti alle tonnellate di CO2 che possono emettere, con un’assegnazione decrescente di anno in anno. Le aziende che avranno ridotto più dell’obbligo avranno quindi un surplus di crediti, che potranno rivendere; quelle poco attente alle emissioni dovranno invece acquistarne da quelle virtuose, mentre non potranno essere creati nuovi crediti. In questo modo, il tetto massimo di emissioni e la conseguente riduzione è garantita.

La direttiva ETS era stata estesa, dal 2012, anche al settore aereo e per tutti i voli in arrivo o in partenza da un aeroporto europeo, con l’obbligo innanzitutto di tenere una contabilità delle emissioni e in secondo luogo di partecipare al meccanismo ETS, con la prima restituzione di quote prevista per aprile 2013. Paesi terzi come gli Stati Uniti, la Russia e la Cina avevano tuttavia fortemente protestato contro questa decisione.

L’esenzione per i volti intercontinentali potrebbe ora durare fino alla prossima assemblea generale dell’ICAO prevista per l’autunno 2013. La Hedegaard ha annunciato che le compagnie aeree dovranno comunque tenere la contabilità delle loro emissioni, ma non saranno soggette a pagamenti durante la sospensione. “Se questo esercizio non porterà a niente, inutile aggiungere che ritorneremo esattamente al punto di partenza con l’EU ETS, in modo automatico” ha detto, aggiungendo che questa è una “finestra di opportunità” per i Paesi terzi di aderire a un accordo globale. Critiche sono tuttavia giunte sia da alcune associazioni ambientaliste – secondo le quali sarebbe più opportuno sospendere l’ETS per l’aviazione solo dopo la firma dell’accordo internazionale – che dalla European Low Fares Airlines Association, che avverte come l’iniziativa potrebbe minare la competitività del trasporto aereo europeo rispetto a quello internazionale. La proposta Hedegaard dovrà comunque passare, ora, al Parlamento Europeo.

Intanto in Italia sono quasi conclusi i preparativi per entrare nella terza fase dello schema Emission Trading: è terminato cioè il processo di consultazione pubblica sulle assegnazioni di quote agli impianti italiani e il Comitato ETS ha approvato, con delibera 20/2012, le misure nazionali e l’elenco degli impianti, in allegato alla delibera. Gli impianti sono divisi in tre elenchi: il primo riguarda gli impianti esistenti e già soggetti alla direttiva o che lo saranno dal 1 gennaio 2013, con la loro assegnazione provvisoria di quote per il primo anno della terza fase, ovvero il numero di tonnellate di CO2 che un’azienda può emettere. Questo numero diventerà definitivo solo dopo il controllo della Commissione Europea, che applicherà un fattore di riduzione per gli anni successivi: infatti, il numero totale assegnato scende gradualmente di anno in anno, obbligando le aziende a ridurre le emissioni di CO2 o acquistare quote da aziende virtuose che hanno ridotto più del loro limite. Così anche il tetto di emissioni italiano complessivo (e relative emissioni) scende, in linea con gli obiettivi europei. Gli altri due elenchi riguardano invece gli impianti per i quali ancora non si conosce la data di inizio e l’elenco degli impianti “piccoli emettitori” che hanno richiesto l’esclusione dall’applicazione della Direttiva.

Veronica Caciagli


Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Il “grand tour” di Goethe 231 anni dopo, nelle gambe di una donna

agosto 10, 2017

Il “grand tour” di Goethe 231 anni dopo, nelle gambe di una donna

“Il 25 Agosto 2017 lascerò l’Italia per raggiungere Karlovy Vary, in Repubblica Ceca, da dove il 28 Agosto partirò a piedi per ripercorrere, ben 231 anni dopo, il viaggio di Wolfgang Goethe del 1786. Il viaggio di Goethe  ha avuto una grande importanza nella cultura europea e sicuramente potrebbe coincidere con l’inizio del mito del [...]

RÖFIX lancia CalceClima, intonaci e finiture a base canapa per la bioedilizia

agosto 4, 2017

RÖFIX lancia CalceClima, intonaci e finiture a base canapa per la bioedilizia

RÖFIX, azienda austriaca presente in Italia dal 1980, ha lanciato una nuova linea di prodotti industriali per la bioedilizia a base di canapa a marchio “CalceClima Canapa“. I prodotti CalceClima – intonaco e finitura a base di canapulo e calce idraulica naturale – hanno già ottenuto il marchio di qualità Natureplus, che certifica la loro [...]

CRESCO Award: candidature aperte fino al 7 settembre per i progetti di sostenibilità dei Comuni

agosto 4, 2017

CRESCO Award: candidature aperte fino al 7 settembre per i progetti di sostenibilità dei Comuni

E’ stato prorogato fino al 7 settembre alle ore 13.00 il termine per la presentazione delle candidature per il CRESCO Award – Città sostenibili, il premio promosso da Fondazione Sodalitas e ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), in partnership con alcune aziende impegnate sul fronte della sostenibilità, per valorizzare la spinta innovativa dei Comuni italiani nel mettere [...]

Mister Lavaggio: la pulizia dell’auto arriva a casa con un’App. E senza acqua

agosto 3, 2017

Mister Lavaggio: la pulizia dell’auto arriva a casa con un’App. E senza acqua

Anche il lavaggio dell’automobile, in tempi di siccità, finisce sotto accusa per l’eccessivo  e inutile spreco di acqua. Un’ordinanza diffusa in alcune città italiane vieta infatti ai cittadini  l’utilizzo improprio  di  acqua destinata ad azioni quotidiane, come irrigare superfici private adibite ad attività sportive, riempire piscine private, alimentare impianti di condizionamento, pulizia e lavaggio della fossa  biologica o “lavare [...]

Mobilità come servizio: a Torino parte il progetto “IMove” con altre tre città europee

agosto 3, 2017

Mobilità come servizio: a Torino parte il progetto “IMove” con altre tre città europee

Torino sarà una delle città, con Berlino, Manchester e Göteborg, dove si testerà il servizio MaaS (acronimo di Mobility as a Service). La Città, insieme alla società partecipata 5T, è infatti tra i partner di IMove,  progetto del programma europeo Horizon 2020 che ha tra i suoi obiettivi la realizzazione di un servizio MaaS, che [...]

Earth Overshoot Day: nel 2017 le risorse naturali annuali si esauriscono il 2 agosto

agosto 1, 2017

Earth Overshoot Day: nel 2017 le risorse naturali annuali si esauriscono il 2 agosto

Mancano poche ore ormai al 2 agosto, il cosiddetto Earth Overshoot Day 2017 (o Giorno del superamento delle risorse della Terra), la giornata in cui l’umanità avrà usato l’intero “budget” annuale di risorse naturali. Stando ai dati a disposizione, il Global Footprint Network ha stimato che per soddisfare il nostro fabbisogno attuale di risorse naturali [...]

Rural Festival, un presidio di biodiversità tra Emilia e Toscana

luglio 31, 2017

Rural Festival, un presidio di biodiversità tra Emilia e Toscana

Sabato 2 e domenica 3 settembre 2017 a Rivalta di Lesignano De’ Bagni, in provincia di Parma, torna per il quarto anno l’appuntamento del “Rural Festival“, dedicato alla varietà di produzioni artigianali locali di agricoltori e allevatori: un invito alla scoperta e all’assaggio di prodotti di antiche razze animali e varietà vegetali. L’area protetta di biodiversità [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende