Home » Internazionali »Normative »Politiche »Rassegna Stampa » Lotta al cemento sulle coste del Mediterraneo, arriva piano Onu:

Lotta al cemento sulle coste del Mediterraneo, arriva piano Onu

Coste del Mediterraneo, Courtesy of Pezzi di Vita, Nadia Lucisano,  Flickr.comCon il via libera di Bruxelles alla ratifica si avvicina l’entrata in vigore dell’accordo internazionale legato alla Convenzione di Barcellona, ovvero il protocollo sulla gestione integrata della zona costiera nel Mediterraneo (ICZM).

Slovenia, Francia, Albania e Spagna hanno già ratificato l’accordo e altri procedimenti di valutazione sono in corso. L’Unione europea, afferma una nota del programma Unep/Map, ha portato ora a cinque il numero delle ratifiche e il protocollo entrerà in vigore con sei. A quella data, presumibilmente prossima, il protocollo farà parte, a pieno titolo, della normativa comunitaria, con l’obiettivo di conservare un patrimonio naturale sottoposto a grandi pressioni, come l’ambiente costiero.

Il primo vincolo sarà per l’edificazione, vietata nella fascia dei primi cento metri a ridosso del mare. “Il degrado delle coste – spiega infatti Maria Luisa Silva Mejias, responsabile del programma Unep-Map – può avvenire rapidamente senza accorgercene, ma nel momento in cui ce ne rendiamo conto é già troppo tardi. Il nuovo protocollo contiene strumenti utili e innovativi per aiutare gli Stati ad affrontare le minacce per le coste“.

Presentato alla comunità internazionale nel gennaio del 2008, il protocollo è uno strumento legislativo nato per assicurare che gli interventi umani siano intrapresi preoccupandosi di bilanciare gli obiettivi economici, sociali e ambientali, in una prospettiva di lungo termine. Le coste del Mediterraneo soffrono infatti di gravi pressioni sul fronte ambientale e del degrado delle risorse a causa di sviluppo urbano, turismo, pesca, inquinamento e acquacoltura. Ma soprattutto, il cemento copre oggi già il 40% della superficie costiera.

In attesa dell’entrata in vigore del nuovo trattato, sabato prossimo si festeggerà la Giornata delle Coste del Mediterraneo, alla sua quarta edizione, che sarà celebrata principalmente in Slovenia, ma prevede diverse iniziative anche in altri paesi, come Italia, Grecia, Turchia e Francia. L’obiettivo della giornata, dedicata alla protezione di questo straordinario patrimonio naturale, é far emergere la consapevolezza del valore degli ecosistemi costieri.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Mercato del gas: soluzioni più sostenibili ed efficienti per la transizione energetica. La visione di E.ON

settembre 1, 2020

Mercato del gas: soluzioni più sostenibili ed efficienti per la transizione energetica. La visione di E.ON

Il gas naturale è da tempo una delle principali fonti energetiche del mondo e potrebbe ulteriormente acquisire un ruolo chiave nella “transizione energetica”, come recentemente evidenziato dal Global Gas Report 2020 di International Gas Union (IGU), BloombergNEF (BNEF) e Snam e, sul fronte italiano, dalle proiezioni dello Studio Confindustria – Nomisma Energia “Sistema gas naturale [...]

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

giugno 26, 2020

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

Circularity, start up innovativa fondata nel 2018 con l’obiettivo di rivoluzionare il mondo dei rifiuti in Italia, ha lanciato il primo motore di ricerca per raccogliere informazioni e concludere transazioni che consentano alle imprese industriali di attivare processi di economia circolare e gestire i rifiuti come una risorsa e non soltanto come un costo e [...]

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

giugno 4, 2020

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

L’uso del condizionatore gonfia notevolmente le bollette elettriche delle famiglie, con importanti conseguenze sulla loro “povertà energetica”. Lo rivela uno studio condotto da un gruppo di ricerca dell’Università Ca’ Foscari Venezia e del Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC), appena pubblicato sulla rivista scientifica Economic Modeling. Studi precedenti realizzati negli Stati Uniti stimano un incremento [...]

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

giugno 4, 2020

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

E’ in fase di partenza l’edizione 2020 del progetto Green Jobs, nato per promuovere la crescita di competenze e sensibilità nel settore dell’economia circolare attraverso attività formative sul territorio: CONAI e l’Università degli Studi della Basilicata daranno, anche quest’anno, la possibilità a ottanta laureati della Regione di partecipare gratuitamente a un iter didattico per facilitare [...]

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

maggio 27, 2020

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

Quanto la second hand economy sia ormai rilevante nell’economia nazionale italiana lo conferma la sesta edizione dell’Osservatorio Second Hand Economy condotto da BVA Doxa per Subito, piattaforma leader in Italia per la compravendita di oggetti usati, con oltre 13 milioni di utenti unici mensili, che ha evidenziato come il valore generato da questa forma di “economia [...]

Möves: a Milano al lavoro in eBike

maggio 20, 2020

Möves: a Milano al lavoro in eBike

Anche a Milano finisce il lockdown e nasce Möves (dal gergo dialettale milanese: “muoviamoci“), un progetto dedicato alle aziende del capoluogo lombardo che vogliono agevolare la mobilità in sicurezza dei propri dipendenti. In base ai dati emersi da un censimento, il numero di residenti milanesi che si sposta quotidianamente per recarsi al luogo di lavoro [...]

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

maggio 15, 2020

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

Tra i provvedimenti varati dal Governo il nuovo “Decreto Rilancio” prevede l’innalzamento delle detrazioni dell’Ecobonus e del Sismabonus al 110% a partire dal 1° luglio 2020, aprendo importanti opportunità di rilancio per il settore immobiliare nel dopo emergenza Covid. “Grazie al ‘Decreto Rilancio’ e al Superbonus al 110% sarà possibile intervenire sulle nostre città con [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende