Home » Finanziamenti »Normative »Rassegna Stampa » Pubblicato il decreto per la tracciabilità delle biomasse:

Pubblicato il decreto per la tracciabilità delle biomasse

biomasse, Courtesy of images.comÈ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto  che stabilisce le nuove modalità che gli operatori della produzione e distribuzione di biomasse e biogas (derivanti da prodotti agricoli, allevamenti e foreste, inclusi i sottoprodotti) devono seguire per poter garantire la tracciabilità della filiera, al fine di accedere agli incentivi pubblici previsti dalla legge.

Lo ha stabilito il  Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, di pari accordo con il Ministero dello Sviluppo Economico, come seguito della Finanziaria 2008, in cui venivano già anticipati i meccanismi di incentivazione della produzione di energia elettrica mediante impianti (di nuova costruzione, rifacimento o potenziamento) alimentati da fonti energetiche rinnovabili, entrati in esercizio in data successiva al 31 dicembre 2007.

Lo stesso  Ministro dello Sviluppo Economico. insieme al Ministro dell’Ambiente, aveva poi emanato un successivo decreto del 18 dicembre 2008, con cui identificava le modalità per l’incentivazione della produzione di energia da fonti rinnovabili tramite il meccanismo dei certificati verdi.

Il nuovo provvedimento precisa quindi le modalità con le quali è garantita la tracciabilità e la rintracciabilità della biomassa, in modo che la produzione di energia elettrica mediante impianti alimentati da questa fonte possa essere incentivata tramite il rilascio di certificati verdi, con l’applicazione del coefficiente moltiplicativo k=1,8.

Il decreto precisa inoltre, in maniera chiara, il concetto di biomasse e biogas derivanti da prodotti agricoli, allevamenti o  foreste. Si intende infatti per quest’ultime  la parte biodegradabile dei prodotti, dei rifiuti e dei residui provenienti da agricoltura, silvicoltura o da industrie connesse, comprendente sostanze vegetali e animali.

Si definisce inoltre biomassa da filiera corta la biomassa e il biogas prodotti entro il raggio di 70 km dall’impianto di produzione di energia elettrica. Nel testo si chiarifica infine la procedura tecnica a cui gli operatori della filiera devono conformarsi, affidando al Gse (Gestione Servizi Energetici) l’incarico di disporre le necessarie verifiche e i controlli sugli impianti in esercizio o in costruzione.

Benedetta Musso

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

La “Saetta fotovoltaica” di Arval. A Scandicci il nuovo centro direzionale a emissioni zero

ottobre 24, 2017

La “Saetta fotovoltaica” di Arval. A Scandicci il nuovo centro direzionale a emissioni zero

Per il progetto della sede Arval di Scandicci – alle porte di Firenze – Pierattelli Architetture ha definito un concept architettonico per riunire in un unico progetto i valori di forma, innovazione tecnologica, sostenibilità ambientale e sociale. Nasce così la “Saetta fotovoltaica”: un edificio che rappresenta architettonicamente un landmark del territorio. La “Saetta” è un [...]

Arte e cambiamenti climatici: a Venezia una conferenza e opere d’ispirazione scientifica

ottobre 19, 2017

Arte e cambiamenti climatici: a Venezia una conferenza e opere d’ispirazione scientifica

Il 27 ottobre a Venezia inaugurerà Climate 04 – Sea Level Rise, progetto d’arte pubblica sulle conseguenze dei cambiamenti climatici e l’innalzamento del livello del mare in Laguna, che trae ispirazione dai recenti studi sull’innalzamento del livello medio del mare, le onde estreme, e il ruolo delle piante costiere e di barena per l’ecosistema lagunare. L’iniziativa prevede [...]

I RAEE nell’economia circolare. I risultati dello studio IEFE Bocconi per Remedia

ottobre 18, 2017

I RAEE nell’economia circolare. I risultati dello studio IEFE Bocconi per Remedia

Un incremento dell’immesso al consumo dei prodotti pari a circa 1.330.000 tonnellate (rispetto alle 875.000 tonnellate di AEE – apparecchiature elettriche ed elettroniche – domestiche e professionali immesse nel sistema attuale) oltre a un aumento del numero di produttori coinvolti nel sistema RAEE, tra i 6.000 e i 9.000 in più (rispetto agli attuali 6.000/7.000 mila): sono [...]

Il CdM approva il “Bonus Verde”: detrazioni fiscali del 36% per la sistemazione di giardini e terrazzi

ottobre 17, 2017

Il CdM approva il “Bonus Verde”: detrazioni fiscali del 36% per la sistemazione di giardini e terrazzi

Dopo quasi tre anni di lavoro di sensibilizzazione, promozione, cultura e networking, il CNFFP – Coordinamento Nazionale Filiera del Florovivaismo e del Paesaggio annuncia l’approvazione, da parte del Consiglio dei Ministri, del cosiddetto “Bonus Verde”, ovvero la nuova detrazione fiscale del 36% per la cura del verde privato. Annunciato ieri dal Ministro delle Politiche Agricole, [...]

Hyundai IONIQ riceve il “Green Gold Award 2018″ per la tripla alimentazione

ottobre 16, 2017

Hyundai IONIQ riceve il “Green Gold Award 2018″ per la tripla alimentazione

È Hyundai IONIQ la vincitrice del titolo “Green Gold Award 2018”, assegnato dall’Unione Italiana Giornalisti Automotive (UIGA) martedì scorso a Frascati (Roma). Il premio rappresenta un importante riconoscimento alla triplice tecnologia sviluppata da Hyundai sulla gamma IONIQ, prima auto di serie al mondo disponibile in versione Hybrid, Electric oppure Plug-in Hybrid. IONIQ avvicina così le [...]

MiMoto, il primo scooter sharing elettrico senza stazioni

ottobre 13, 2017

MiMoto, il primo scooter sharing elettrico senza stazioni

Nasce a Milano MiMoto, il primo ed unico servizio di scooter sharing elettrico ed ecosostenibile della città. Un’idea semplice che unisce in sé rispetto per l’ambiente, Made in Italy, sicurezza stradale, condivisione ed efficienza. MiMoto oltre a essere una start up innovativa, è un servizio che ha l’obiettivo primario di offrire ai propri clienti finali [...]

Copernicus: il programma europeo sbarca in Emilia Romagna a sostegno dell’agricoltura sostenibile

ottobre 13, 2017

Copernicus: il programma europeo sbarca in Emilia Romagna a sostegno dell’agricoltura sostenibile

Sbarca in Italia Copernicus, il programma di osservazione della Terra sviluppato dalla Commissione Europea. C3S – Copernicus Climate Change Service è costituito da un insieme complesso di dati provenienti da più fonti (satelliti di osservazione, stazioni di terra, sensori in mare e aerei) che possono fornire informazioni affidabili e aggiornate su ambiente e sicurezza, aiutando a [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende