Home » Finanziamenti »Normative »Rassegna Stampa » Pubblicato il decreto per la tracciabilità delle biomasse:

Pubblicato il decreto per la tracciabilità delle biomasse

biomasse, Courtesy of images.comÈ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto  che stabilisce le nuove modalità che gli operatori della produzione e distribuzione di biomasse e biogas (derivanti da prodotti agricoli, allevamenti e foreste, inclusi i sottoprodotti) devono seguire per poter garantire la tracciabilità della filiera, al fine di accedere agli incentivi pubblici previsti dalla legge.

Lo ha stabilito il  Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, di pari accordo con il Ministero dello Sviluppo Economico, come seguito della Finanziaria 2008, in cui venivano già anticipati i meccanismi di incentivazione della produzione di energia elettrica mediante impianti (di nuova costruzione, rifacimento o potenziamento) alimentati da fonti energetiche rinnovabili, entrati in esercizio in data successiva al 31 dicembre 2007.

Lo stesso  Ministro dello Sviluppo Economico. insieme al Ministro dell’Ambiente, aveva poi emanato un successivo decreto del 18 dicembre 2008, con cui identificava le modalità per l’incentivazione della produzione di energia da fonti rinnovabili tramite il meccanismo dei certificati verdi.

Il nuovo provvedimento precisa quindi le modalità con le quali è garantita la tracciabilità e la rintracciabilità della biomassa, in modo che la produzione di energia elettrica mediante impianti alimentati da questa fonte possa essere incentivata tramite il rilascio di certificati verdi, con l’applicazione del coefficiente moltiplicativo k=1,8.

Il decreto precisa inoltre, in maniera chiara, il concetto di biomasse e biogas derivanti da prodotti agricoli, allevamenti o  foreste. Si intende infatti per quest’ultime  la parte biodegradabile dei prodotti, dei rifiuti e dei residui provenienti da agricoltura, silvicoltura o da industrie connesse, comprendente sostanze vegetali e animali.

Si definisce inoltre biomassa da filiera corta la biomassa e il biogas prodotti entro il raggio di 70 km dall’impianto di produzione di energia elettrica. Nel testo si chiarifica infine la procedura tecnica a cui gli operatori della filiera devono conformarsi, affidando al Gse (Gestione Servizi Energetici) l’incarico di disporre le necessarie verifiche e i controlli sugli impianti in esercizio o in costruzione.

Benedetta Musso

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

dicembre 5, 2016

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

Il tempo è scaduto, le isole rischiano di sparire a causa degli effetti dei cambiamenti climatici. Le istituzioni a livello internazionale dovrebbero prenderne atto e agire velocemente per contrastare il fenomeno e supportare l’innovazione tecnologica nelle isole. È l’appello che arriva dalle istituzioni e popolazioni delle isole che oggi sono in prima linea ad affrontare, [...]

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

dicembre 5, 2016

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

Immaginate una nazione di medie dimensioni, come l’Ungheria, il Portogallo o la Repubblica Ceca. Ora immaginate l’intera area di quella nazione ricoperta da cemento e asfalto: è grossomodo la superficie di suoli agricoli che negli ultimi 50 anni è stata “consumata” da insediamenti e infrastrutture nei 28 paesi dell’Unione Europea. Il suolo continua ad essere [...]

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

novembre 25, 2016

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

Una nuova ricerca pubblicata ieri da Greenpeace Germania, alla vigilia del “Black Friday”, la giornata che negli Stati Uniti segna l’inizio dello shopping natalizio e che sta diventando popolare anche in Italia – con sconti selvaggi e istigazione all’acquisto compulsivo – evidenzia le gravi conseguenze sull’ambiente dell’eccessivo consumo, in particolare di capi d’abbigliamento. “Difficile resistere [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende