Home » Normative » Tracciabilità dei biocarburanti: la svolta nel decreto del Ministero dell’Ambiente:

Tracciabilità dei biocarburanti: la svolta nel decreto del Ministero dell’Ambiente

febbraio 21, 2012 Normative

Nei giorni scorsi é arrivato in porto, dopo un lungo iter, l’attesissimo Decreto del Ministero dell’Ambiente che istituisce anche in Italia le norme per il sistema di certificazione nazionale della sostenibilità dei biocarburanti e dei bioliquidi. Il Decreto nasce dalla Direttiva Europea 28/2009 sui criteri di sostenibilità e tracciabilità della filiera di produzione dei biocarburanti: un passo importante per un’industria in cui le questioni di eticità ambientale sono molte e di carattere talvolta contraddittorio.

L’industria dei biocarburanti, infatti, è determinata, da una parte, dalla necessità di diminuire la dipendenza dai combustibili fossili, responsabili dei cambiamenti climatici tramite la riduzione dell’utilizzo del petrolio nei trasporti. Da questo punto di vista il biocarburante, di origine naturale, è una scelta dal sicuro vantaggio ambientale. A volte, per altro, i biocarburanti sono prodotti con rifiuti o residui di altre produzione e allora si tratta di una win-win story: non solo contribuiscono a diminuire i gas serra, ma vanno anche a ridurre sostanze che potrebbero essere dannose, come gli oli fritti. D’altra parte però, l’origine della biomassa che entra nel ciclo di produzione del biocarburante può dare origine a ben altri problematiche: che tipo di coltivazione è stata effettuata? Dove avviene la piantumazione? Cosa c’era prima su quel terreno? Una foresta?

Sono queste le domande a cui vuole rispondere la Direttiva 28/2009, che determina innanzitutto la necessità di tracciare l’intera filiera di produzione, dal coltivatore al cliente finale. La tracciabilità si realizza tramite certificazioni a ogni stadio della produzione e distribuzione. Considerando che entro il 2020 il 10% dei carburanti utilizzati nell’Unione Europea dovrà provenire da fonte rinnovabile, stiamo parlando di una bella fetta del mercato.

La sostenibilità invece è definita attraverso alcuni elementi e caratteristiche che, pur non essendo esaustivi di tutte le sfumature etiche dell’utilizzo dei biocarburanti, certo vanno ad arginare molte delle maggiori problematiche: innanzitutto, si deve dimostrare da dove vengono le coltivazioni, per evitare che i terreni siano derivati da foreste, zone protette o ad alta biodiversità. In secondo luogo si deve dimostrare che il biodiesel o il biocarburante prodotto causi effettivamente una riduzione delle emissioni di gas serra rispetto all’equivalente carburante di origine fossile. Dal 2013 questa riduzione minima da garantire sarà del 35%, mentre salirà fino al 60% negli anni successivi.

Per l’applicazione della direttiva l’Unione Europea ha poi approvato alcuni schemi di certificazione volontaria che ne garantiscono il rispetto, tra cui il francese 2BSvc e il tedesco ISCC EU. Per le aziende italiane, invece, non c’era ancora una normativa di riferimento. A colmare il vuoto è arrivato dunque il decreto del Ministero dell’Ambiente, che stabilisce gli obblighi per gli operatori italiani della filiera dei biocarburanti. Accredia si dovrà poi occupare dell’attività di accreditamento dei certificatori, che dovranno verificare il rispetto delle norme UNI CTI 11429 e UNI CTI 11435. Entro il 31 agosto 2012 le aziende si dovranno adeguare ed essere già in possesso di un certificato di conformità.

Veronica Caciagli

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

A Chieri il 2° Festival Internazionale dei Beni Comuni

giugno 20, 2018

A Chieri il 2° Festival Internazionale dei Beni Comuni

Come dare nuova vita agli spazi dismessi delle città? Come riempire i vuoti urbani non solo attraverso una riqualificazione fisica ma anche culturale, sociale e ambientale? Quale futuro collettivo immaginare per le aree abbandonate? Come creare rete tra istituzioni e associazioni cittadine per intervenire in modo partecipato nei processi di riattivazione degli immobili inutilizzati, come [...]

Ubeeqo e ICS: la rivoluzione del microcarsharing per aziende e condomini

giugno 20, 2018

Ubeeqo e ICS: la rivoluzione del microcarsharing per aziende e condomini

Ubeeqo, gestore di car sharing parte di Europcar Mobility Group, si è qualificato come operatore certificato di car sharing al bando indetto da ICS Iniziativa Car Sharing, una Convenzione di Comuni e altri Enti locali, sostenuto dal Ministero dell’Ambiente. Obiettivo di ICS è quello di promuovere e sostenere la diffusione del car sharing come strumento di [...]

Ad Affi l’impianto eolico diventa un investimento per i cittadini

giugno 19, 2018

Ad Affi l’impianto eolico diventa un investimento per i cittadini

Le imprese e le famiglie residenti ad Affi, in provincia di Verona, potranno partecipare al finanziamento dell’impianto eolico, della potenza complessiva di 4 MW, realizzato dalla multiutility locale AGSM nel 2017. L’operazione replica uno schema già adottato con successo per il vicino impianto eolico di Rivoli Veronese realizzato dalla stessa società nel 2013, e prevede un’emissione di obbligazioni (“Affi [...]

“Mutui verdi”: tassi d’interesse più bassi per i “green building”

giugno 15, 2018

“Mutui verdi”: tassi d’interesse più bassi per i “green building”

La rete europea del World Green Building Council (WorldGBC) e le principali banche europee hanno lanciato ieri un nuovo schema pilota di mutui per l’efficienza energetica. Un segnale importante da parte degli investitori, che dimostra come “l’edilizia sostenibile” stia diventando un mercato chiave per la crescita dell’Europa. Lo schema pilota è finalizzato alla sperimentazione di [...]

“Microinquinanti emergenti”: il lato oscuro delle sostanze chimiche quotidiane

giugno 14, 2018

“Microinquinanti emergenti”: il lato oscuro delle sostanze chimiche quotidiane

Si sono conclusi con una tavola rotonda al Politecnico di Milano i due giorni di convegno promossi da Lombardy Energy Cleantech Cluster (LE2C) sul tema “Microinquinanti emergenti”, che ha visto un’ampia partecipazione di rappresentanti delle imprese, degli enti pubblici e dell’università, attirati da un tema di grande importanza, ma ancora poco noto al pubblico e poco trattato [...]

Il roadshow sulle rinnovabili di Elettricità Futura parte da Pescara

giugno 14, 2018

Il roadshow sulle rinnovabili di Elettricità Futura parte da Pescara

E’ partita da Pescara la prima tappa del roadshow “Le opportunità di sviluppo delle fonti rinnovabili nel settore elettrico – Incontri con il territorio” organizzato da Elettricità Futura. Un’occasione di confronto tra istituzioni e aziende del settore elettrico con un particolare focus sullo sviluppo delle rinnovabili e le opportunità di finanziamento. Questa prima tappa, organizzata in [...]

“The Milk System”: Legambiente premia il documentario sulle storture della produzione del latte

giugno 6, 2018

“The Milk System”: Legambiente premia il documentario sulle storture della produzione del latte

Si è conclusa ieri, nella Giornata Mondiale dell’Ambiente, la XXI edizione di Cinemambiente, il Festival internazionale di cinema e cultura ambientale organizzato a Torino dall’omonima associazione, in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema. Legambiente, che con i propri educatori ambientali supporta Cinemambiente Junior, la sezione del Festival dedicata ai ragazzi, e che ogni anno assegna un riconoscimento [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende