Home » Internazionali »Normative »Politiche »Rassegna Stampa » UE: stop al commercio di legname illegale:

UE: stop al commercio di legname illegale

legno illegale, Courtesy of Flickr.comNella seduta di ieri il Parlamento Europeo ha votato con piena convinzione, (644 voti a favore e 25 contrari) una legge per escludere dal mercato europeo legno e prodotti derivati di origine illegale.

“Un passo importante”, l’ha definito con soddisfazione il WWF, ”per frenare i processi di deforestazione a cui l’Europa, con il suo mercato, tra i più importanti al mondo, contribuisce sensibilmente”.

Perché questa legge entri definitivamente in vigore a settembre toccherà ancora votare al Consiglio dei Ministri dell’Agricoltura dell’Unione Europea. Nel caso in cui venga adottata, dal 2012 tutto il legname di origine illegale, insieme ai suoi prodotti, saranno messi al bando dal mercato europeo e le società che importano questi prodotti in Europa saranno obbligate a fornire tutte le informazioni necessarie sui paesi di origine del legname, creando una tracciabilità completa della filiera, come già succede per altri prodotti di origine alimentare.

“Un’azione concreta”, ha commentato Massimiliano Rocco, responsabile TRAFFIC e Timber Trade di WWF Italia, ”che pone un freno a quel mercato del legname insostenibile finora sviluppatosi in Europa, corresponsabile della distruzione delle più importanti aree forestali della Terra, dal Bacino del Congo all’Amazzonia, dalle isole di Sumatra e del Borneo, alle lussureggianti e ancora inesplorate foreste della Papua Nuova Guinea, e allo stesso tempo riduce la nostra consumistica impronta sulle risorse del pianeta.” 

Lo sfruttamento illegale delle foreste aggrava infatti il problema del cambiamento climatico, minaccia la biodiversità accrescendo le specie in via di estinzione e mina la legittima attività commerciale offrendo prezzi inferiori a quelle aziende del legname che, con comportamenti irresponsabili, aumentano i conflitti sociali tra le popolazioni locali, generando perdite finanziarie per i paesi in via di sviluppo, ricchi di tali risorse. Come evidenziato dall’Ufficio delle Nazioni Unite sulla Droga e il Crimine: “Invece di promuovere il progresso economico, gestire male la ricchezza naturale può divenire causa di malgoverno, corruzione o addirittura conflitto violento“.

Il disboscamento illegale è spesso legato al crimine organizzato, al riciclaggio di denaro e alle guerre civili, tanto che il Ministero Indonesiano della Silvicoltura ha recentemente quantificato le perdite finanziarie per l’Indonesia in almeno 3 miliardi di dollari all’anno, a causa di processi di deforestazione selvaggia che stanno compromettendo interi ecosistemi sulle isole di Sumatra e del Borneo..

Ma il disboscamento illegale avviene anche all’interno dell’Unione Europea. Il numero di alberi tagliati illegalmente è in aumento in Bulgaria, dove il capo di una banda mafiosa coinvolta in attività di disboscamento illegale è stato recentemente arrestato con l’accusa di acquisizione illegale di proprietà e sottrazione di fondi comunitari.

Secondo il rapporto congiunto delle Nazioni Unite e dell’Interpol, il disboscamento illegale è inoltre uno dei fattori che potrebbero portare all’estinzione, nei prossimi 15 anni, dei gorilla in Africa e ad una sensibile riduzione degli esemplari delle altre scimmie antropomorfe, come gli scimpanzé ed i bonobo.

Ma la relazione chiede anche un maggiore controllo sull’attività delle imprese europee e asiatiche per l’estrazione del legname e minerali dell’Africa Centrale, dove diversi milioni di ettari di foreste sono dati in concessione ad imprese europee, tra cui alcune imprese italiane.

Il rapporto UNECE/FAO Forestry & Timber Section stima invece  la quota totale del disboscamento illegale al 20-40% della produzione totale mondiale di legname commerciato a livello industriale, mentre il volume di legno di provenienza illegale (350-650 milioni m3/anno) risulta sostanzialmente pari al volume di legno proveniente da foreste gestite in modo sostenibile (385 milioni di m3/anno).

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

gennaio 16, 2017

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

Venerdì 20 gennaio, in concomitanza con l’insediamento alla Casa Bianca del nuovo presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, i presidenti di alcune associazioni ambientaliste italiane si ritroveranno in Piazza Barberini a Roma, per presentare la campagna “Surprise us, President Trump!”. La Campagna nasce, come azione “preventiva”, a seguito delle preoccupazioni destate, tra gli ambientalisti di [...]

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

gennaio 13, 2017

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

La normativa c’è ma non è applicabile. Questa è oggi la situazione nel settore delle energie rinnovabili in Italia. Risultato? Se ne parla tanto, i politici si riempono la bocca di “green”, ma lo stallo rischia di danneggiare gravemente l’intero comparto delle rinnovabili e dell’efficienza energetica. Le regole, spiega Assorinnovabili, dunque ci sono, ma mancano [...]

A Klimahouse 2017 tornano gli Enertour e arriva il modulo Biosphera 2.0

gennaio 12, 2017

A Klimahouse 2017 tornano gli Enertour e arriva il modulo Biosphera 2.0

Un’edizione “ad alto grado di innovazione” per Klimahouse 2017, fiera di riferimento internazionale per l’efficienza energetica e il risanamento in edilizia, in programma a Fiera Bolzano dal 26 al 29 gennaio. Formula vincente di Klimahouse è l’ormai calibrato mix tra uno spazio espositivo, dedicato alle novità di prodotto proposte da 450 selezionate aziende di settore [...]

Artico, Inuit e cambiamenti climatici. Una mostra fotografica a Venezia

gennaio 12, 2017

Artico, Inuit e cambiamenti climatici. Una mostra fotografica a Venezia

La difesa di uno degli ultimi ambienti naturali non ancora sfruttati dall’uomo, il pericolo imminente del riscaldamento globale, la sensibilizzazione verso i temi della sostenibilità ambientale e del cambiamento climatico, la dialettica tra natura e civiltà. Sono questi gli argomenti attorno cui ruota la mostra “Artico. Ultima frontiera” in programma dal 15 gennaio al 2 aprile 2017 [...]

Energia 100% pulita per le società pubbliche del servizio idrico lombardo

gennaio 11, 2017

Energia 100% pulita per le società pubbliche del servizio idrico lombardo

Dal 1° gennaio 2017 le aziende pubbliche del servizio idrico lombardo, che nei mesi scorsi avevano emesso una gara congiunta per la fornitura di energia elettrica, si riforniscono solo più con energia prodotta da fonti rinnovabili. L’opzione “verde”, che impegna il fornitore a consegnare energia al 100% ottenuta da fonti rinnovabili certificate, consentirà di evitare l’immissione [...]

Dallas, la città dei petrolieri progetta un futuro “green”

gennaio 10, 2017

Dallas, la città dei petrolieri progetta un futuro “green”

“Big things happen here” è il motto con cui la città americana di Dallas punta ad attrarre i turisti internazionali, compresi gli Italiani, ai quali è stato riservato anche l’hashtag #DallasValeUnViaggio. E in questo caso la grandezza degli investimenti in campo tiene sicuramente fede al claim: si parla infatti di progetti mirati ad una rivitalizzazione della [...]

Noxamet: una campagna di equity crowdfunding per abbattere i pesticidi

gennaio 10, 2017

Noxamet: una campagna di equity crowdfunding per abbattere i pesticidi

E’partita il 9 gennaio la campagna nazionale “Fitofarmaci? No grazie” sul portale di equity crowdfunding WeAreStarting, promossa dalla PMI Innovativa Noxamet, spin-off  nata dalla collaborazione tra i team di ricerca delle Università degli Studi di Pavia e di Siena sul progetto “Biotechnology” promosso dal Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR). I due team universitari, il primo [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende