Home » Internazionali »Politiche »Rassegna Stampa » A Siviglia la UE riapre le danze del dopo-Copenhagen:

A Siviglia la UE riapre le danze del dopo-Copenhagen

Si riapriranno domani a Siviglia, capitale dell’Andalusia, Courtesy of Flickrle danze del dopo-Copenhagen con la prima riunione dei Ministri UE responsabili per l’Energia e l’Ambiente sotto la presidenza europea della Spagna, che ha voluto simbolicamente convocare in parallelo le riunioni dei due consigli informali per sottolineare l’ importanza della nuova strategia di sviluppo sostenibile.

L’Italia sarà rappresentata dal Ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo e, in sostituzione del ministro Claudio Scajola, dal sottosegretario allo sviluppo economico Stefano Saglia.

Già questa sera è prevista una cena di lavoro dei ministri, che aprirà la sessione formale del meeting. La riunione dei ministri per l’energia sarà prevalentemente dedicata all’esame del Programma d’Azione UE 2010-2014, che dovrà integrare le misure per uno sviluppo durevole, il ricorso alle fonti rinnvoabili e la sicurezza degli approvvigionamenti alla lotta contro il cambiamento climatico, sulla base del Piano Strategico per le Tecnologie Energetiche preparato dalla Commissione di Bruxelles.

I ministri dell’ambiente, come rivelato dal Segretario di Stato spagnolo al Cambiamento Climatico Teresa Ribera, discuteranno invece delle misure da adottare per realizzare i 12 obiettivi fissati a Copenaghen e di questioni di “governance ambientale”.

 

Aggiornamento 18.01.2010:

L’Europa è divisa“. E’ quanto ha affermato, alla conferenza di Siviglia, il Ministro dell’Ambiente italiano Stefania Prestigiacomo, che ha richiamato ad “una seria autocritica“, che consenta di raggiungere “un accordo globale” durante il prossimo summit in Messico di fine 2010. L’Italia oggi non è favorevole a continuare con il metodo di Kyoto, la cui formula del “mettere tutto sopra il tavolo subito e unilateralmente“, si è rivelata, secondo il Ministro, ampiamente fallimentare.

La strategia UE di annunciare, con un anno di anticipo, la riduzione del 20% delle emissioni entro il 2020, ha continuato Prestigiacomo, ”non ha avuto alcun peso a Copenaghen” e ”non è servita per nulla a convincere i grandi Paesi come Usa, Cina e India, che non hanno assunto impegni“.

L’Italia, dunque, “non è d’accordo di assumere impegni vincolanti internazionali unilaterali in pochi” – una “contraddizione interna” dell’Europa che, se non risolta, rischia “di ripetere il fallimento di Copenaghen”. Posizione che rispecchia, per altro, le dichiarazioni rilasciate da Connie Hedegaard, l’ex ministro danese in corsa come Commissario UE al Cambiamento Climatico, nel corso dell’audizione al Parlamento Europeo che ha preceduto l’incontro di Siviglia. 

Il Ministro Prestigiacomo ha poi definito “assolutamente non realistico” un obiettivo del 30% di riduzione UE entro il 2020, proposto da Spagna, Germania, Francia e Gran Bretagna, qualora non sia condiviso anche da Usa o Cina.

Parlando infine del nucleare Il Ministro ha ribadito che “é una energia pulita, sicura” ed è dunque “assurdo che l’Italia ne sia rimasta fuori”. Ora, tuttavia, ha precisato la Prestigiacomo ai cronisti durante una pausa dei lavori, ”l’Italia ha fatto una scelta molto chiara”, decidendo “di investire anche sul nucleare“, sulla base di una valutazione più ampia che tenga conto ”delle esigenze dell’ambiente, del cambiamento climatico ma anche della competitivita’ della propria economia”.

Diversa la posizione dei Paesi sostenitori dell’impegno del 30%, che sottolineano invece l’impatto positivo (a medio termine) che una rivoluzione tecnologica verde più rapida potrebbe produrre sull’economia europea

La presidenza di turno UE in Messico sarà però affidata al ministro belga Paul Magnette, il quale concorda con gli scettici: ”Il fatto che l’Ue riduca al 30% non impressionera’ cinesi o indiani”, anche se, rivelandosi  un esempio buono per l’economia, potrebbe “spingere gli altri a fare di piu”. Intanto pero’, ha precisato, Magnette, l’impegno vincolante UE che sara’ formalizzato a Bruxelles entro il 31 gennaio dagli ambasciatori dei 27 Paesi memebri, ”rimane al 20%”.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

gennaio 18, 2018

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

L’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – OGS torna a indagare l’Antartide e i cambiamenti climatici a un anno di distanza dalla missione che aveva portato al largo del Mare di Ross l’OGS Explora, l’unica nave da ricerca di capacità oceanica con classe artica di proprietà di un ente italiano. Laura De Santis, [...]

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

gennaio 18, 2018

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

“Mai una pausa caffè fu tanto proficua. Mentre tra colleghi sorseggiavamo il nostro espresso ottenuto con una macchinetta come quelle che ora vanno di moda, sia negli uffici che nelle case, abbiamo scherzato sul senso di colpa indotto dalla mole di packaging che, caffè dopo caffè, occorre smaltire”, afferma il Prof. Matteo Scampicchio della Libera [...]

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

gennaio 16, 2018

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

Dai Concentratori Solari Luminescenti che trasformano comuni finestre in pannelli solari semitrasparenti  in grado di soddisfare  il  fabbisogno energetico di un edificio, al sistema robotizzato che velocizza il montaggio di ponteggi nei cantieri, inventato da una startup di Monaco di Baviera, fino alle mattonelle fatte di funghi sviluppate da una giovane azienda di Varese, perfette come materiale da costruzione [...]

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

gennaio 12, 2018

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

Lo studio Stefano Boeri Architetti prosegue nella progettazione di “boschi verticali” nel mondo: dopo i progetti di Milano, Nanjing, Utrecht, Tirana, Losanna, Parigi – e  dopo  la  diffusione  globale  del  videoappello per  la  Forestazione  Urbana in vista del World Forum on Urban Forests di Mantova 2018 -  è arrivato nei giorni scorsi l’annuncio  del nuovo [...]

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

gennaio 11, 2018

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

Fino al 14 gennaio, al Teatro Belli di Roma, torna in scena, con la regia di Marco Cavicchioli, “Mi abbatto e sono felice“, l’ecomonologo di Daniele Ronco prodotto da Mulino ad Arte, vincitore di numerosi premi e ispirato al concetto di “decrescita felice” di Maurizio Pallante. “Mi abbatto e sono felice” è un monologo a [...]

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

gennaio 8, 2018

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

Riprenderà venerdì 12 gennaio 2018 alla Fondazione Ferrè di Milano il percorso formativo di “Out of Fashion“ nell’ambito della moda sostenibile, etica e consapevole. Ideato nel 2014 da Connecting Cultures con l’ambizioso obiettivo di promuovere una nuova cultura della moda attraverso un pensiero originale e indipendente, il progetto Out of Fashion si è sviluppato attraverso l’offerta [...]

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

gennaio 8, 2018

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

La lussemburghese Ujet ha presentato ieri, al Consumer Electronics Show di Las Vegas, il suo primo scooter elettrico, che punta sulla “nuova mobilità urbana” attraverso un mix di praticità, design, divertimento e facilità d’uso. Progettato da zero in Germania, lo scooter “bandiera” di Ujet combina connettività intelligente e materiali ad alte prestazioni – tipici del settore [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende