Home » Internazionali »Politiche » Aperto oggi a Roma il summit FAO sulla sicurezza alimentare:

Aperto oggi a Roma il summit FAO sulla sicurezza alimentare

novembre 16, 2009 Internazionali, Politiche

Headquarters Fao Roma, Courtesy of Wikimedia“È tempo di un rinnovato impegno da parte della comunità internazionale, specie dei Paesi più ricchi, per sconfiggere la povertà e per porre le basi di uno sviluppo sostenibile e diffuso” è stata la dichiarazione affidata dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano al Presidente del Senato Renato Schifani in apertura del World Summit on Food Security della FAO a Roma.

Nonostante gli auspici di Napolitano il summit conta tuttavia quattro grandi assenti: Barack Obama, Nicolas Sarkozy, Gordon Brown e Angela Merkel non presenzieranno, lasciando un vuoto significativo nella rappresentanza dei paesi ricchi, fondamentali per lo stanziamento di fondi per la sicurezza alimentare. Ieri è così partita la campagna on-line 1-Billion Hungry che invita a firmare una petizione perchè i buoni propositi dell’ultimo G8 a L’Aquila si tramutino in impegni concreti. 

Centrale sarà la questione dei biocarburanti che Astrid Agostini, economista ambientale della FAO, ha così anticipato: “La compatibilità tra produzione di biocarburanti e di prodotti alimentari ci può essere, ma va accompagnata in modo adeguato.” [...] “I governi devono dunque attivare al loro interno organismi di analisi e valutazione, attraverso una sorta di ‘piani regolatori’ dei terreni coltivabili che rispettino anche i diritti informali delle popolazioni sulle loro terre”.

Biocarburanti sì, dunque, ma con le dovute precauzioni. Questi, stando al messaggio lanciato preliminare dalla Fao, non sono necessariamente causa di fame e malnutrizione. Si dovrebbero tuttavia poter produrre biocarburanti senza sconvolgere i prezzi delle materie prime agricole. La necessità di aumentare del 70% la produzione di cibo nei prossimi quarant’anni, in vista di un inevitabile ulteriore aumento della popolazione, si scontra con la quantità di terra disponibile e con i costi per renderla coltivabile. E’ dunque necessario, per soddisfare e conciliare queste esigenze, che i governi si facciano promotori di “piani regolatori” che tutelino, soprattutto nei Paesi in Via di Sviluppo quelle popolazioni ancora legate alle colture a rotazione e alla pastorizia così che, in sintesi, il boom produttivo di biocarburanti non generi un nuovo picco della fame nel mondo. Sul banco degli imputati anche l‘UE alla quale la Fao chiede di rivedere l’impiego, nei trasporti, del 10% di carburanti da fonti rinnovabili, previsto entro il 2020, con una più approfondita valutazione delle implicazioni di tale obiettivo.

Per seguire in tempo reale gli aggiornamenti della nostra redazione sul summit FAO a Roma, fino a mercoledì 18 novembre:

Greenews.info, “Vertice FAO: aggiornamenti da Roma

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

maggio 21, 2019

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

“Made in Nature” è il progetto finanziato dall’Unione Europea con 1,5 milioni di euro per promuovere, nei prossimi tre anni (dal 1 febbraio 2019 al 31 gennaio 2022), i valori e la cultura della frutta e verdura biologica in Italia, Francia e Germania. Come indicato nel claim (“Scopri i valori del biologico europeo”), lo scopo [...]

MIUR: l’Italia avrà la sua nave rompighiaccio per studiare i mari polari

maggio 13, 2019

MIUR: l’Italia avrà la sua nave rompighiaccio per studiare i mari polari

Per la comunità scientifica italiana, in particolare quella che studia i Poli, si tratta di un grande risultato, che aprirà la strada a nuovi studi. L’OGS, Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – grazie ad un finanziamento di 12 milioni di euro ricevuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – ha acquistato dalla norvegese Rieber [...]

Clean Cliff Project: il progetto di salvaguardia delle scogliere nato da due tuffatori estremi

maggio 4, 2019

Clean Cliff Project: il progetto di salvaguardia delle scogliere nato da due tuffatori estremi

Per la prima volta dalla nascita di questa competizione sportiva, uno speciale progetto di salvaguardia ambientale, accompagnerà la Red Bull Cliff Diving World Series, il campionato mondiale di tuffo da scogliere naturali, per lanciare un forte messaggio in difesa degli oceani, grazie alla volontà e tenacia di due giovanissimi campioni: Eleanor Townsend Smart, high diver americana, e Owen Weymouth, [...]

Amianto: sono ancora 125 milioni i lavoratori esposti al “killer silenzioso”

aprile 29, 2019

Amianto: sono ancora 125 milioni i lavoratori esposti al “killer silenzioso”

Domenica 28 aprile si è celebrata la “Giornata Mondiale delle Vittime dell’Amianto”, una ricorrenza per ricordare che, ancora oggi, sono circa 125 milioni i lavoratori esposti alla fibra killer, che provoca non meno di 107.000 decessi ogni anno (secondo le stime OMS), di cui circa 6.000 solo in Italia. Una guerra al “killer silenzioso” che non può essere vinta [...]

Grande successo della Formula E a Roma. Campionato elettrico in crescita

aprile 15, 2019

Grande successo della Formula E a Roma. Campionato elettrico in crescita

Il neozelandese Mitch Evans, del team Panasonic Jaguar, si è aggiudicato sabato 13 aprile il Gran Premio di Roma, settima tappa del campionato mondiale ABB FIA Formula E, “la formula 1 delle auto elettriche”. Al secondo posto Andrè Lotterer su DS Techeetah e al terzo Stoffel Vandoorne del team HWA Racelab. Secondo le stime degli organizzatori la gara è stata seguita [...]

ECOMED Green Expo: Catania apre la via della green economy al Mediterraneo

marzo 29, 2019

ECOMED Green Expo: Catania apre la via della green economy al Mediterraneo

Dall’11 al 13 aprile la città di Catania si prepara a ospitare ECOMED, la prima “green expo” siciliana dedicata ai temi della green economy e dell’economia circolare, riletti in prospettiva mediterranea (e non solo nazionale). Per tre giorni il più grande centro fieristico ai piedi dell’Etna – le suggestive “Ciminiere” – sarà la casa di [...]

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

marzo 15, 2019

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

Come sarà la viticoltura in Trentino nel 2099? A causa dei cambiamenti climatici tra 80 anni si vendemmierà con un anticipo fino alle 4 settimane. A calcolarlo è uno studio interdisciplinare condotto da Fondazione Edmund Mach e Centro C3A con l’Università di Trento e Fondazione Bruno Kessler. Lo studio indaga l’impatto dei cambiamenti climatici sulle fasi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende