Home » Nazionali »Politiche »Rassegna Stampa » Assovetro chiede maggior rigore sull’inquinamento acustico:

Assovetro chiede maggior rigore sull’inquinamento acustico

luglio 16, 2010 Nazionali, Politiche, Rassegna Stampa

una finestra sul cielo, Courtesy of Flickr.comL’inquinamento acustico è, per chiunque abiti in città, una fastidiosa esperienza quotidiana. Il tema torna tuttavia raramente d’attualità. Di solito quando è in discussione qualche nuova normativa.

In questo caso agli onori della cronaca sono giunte le perplessità di Assovetro, l’Associazione degli Industriali del Vetro aderente a Confindustria, che ha espresso i propri dubbi circa i criteri di classificazione acustica degli edifici avanzati dal Ministero dell’Ambiente, nella bozza di decreto nota come “norme taglia-decibel“.  

Le nuove norme, che prevedono la suddivisione degli edifici in classi, rischierebbero, infatti, secondo l’Associazione, di non fornire, all’acquirente di un immobile, informazioni chiare, complete e comprensibili circa le reali prestazioni antirumore. Assovetro fa notare infatti come “sia fuorviante attribuire una classificazione acustica ad un edificio, facendo una semplice media aritmetica fra i cinque elementi maggiormente responsabili del comfort acustico dell’appartamento (isolamento della facciata, isolamento verticale fra le varie unità immobiliari, isolamento dei pavimenti dai rumori del calpestio, rumore degli impianti a funzionamento continuo e a funzionamento discontinuo). Dare a tutti gli elementi lo stesso peso potrebbe, infatti, far inserire un edificio con un ottimo isolamento degli impianti e dei pavimenti ed un pessimo isolamento delle facciate in una classe ‘molto buona’, quando in realtà non offre alcun comfort contro i rumori da traffico“.

La proposta è dunque di abbinare ”una rigorosa classificazione acustica a ciascuno dei cinque elementi, che consenta all’utente di valutare in modo trasparente e diretto la corrispondenza dell’isolamento ai requisiti richiesti, evitando il ricorso a medie, che potrebbero andare a detrimento della chiarezza e, forse, anche della rispondenza del reale grado di isolamento alle aspettative dell’utente”.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

INGRID: in Puglia un progetto per lo stoccaggio di idrogeno allo stato solido

marzo 28, 2017

INGRID: in Puglia un progetto per lo stoccaggio di idrogeno allo stato solido

Sfruttare al massimo l’energia generata da fonti rinnovabili, superando i limiti che le caratterizzano, quali discontinuità e picchi di sovrapproduzione. È questo l’intento di INGRID, il progetto europeo di ricerca finanziato nell’ambito del 7° Programma Quadro che offre una soluzione tecnologica che consente lo stoccaggio in forma di idrogeno allo stato solido, attraverso dei dischi [...]

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

marzo 24, 2017

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

Alla vigilia delle celebrazioni per il Sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, un gruppo di attivisti di Greenpeace è entrato in azione nella capitale aprendo uno striscione di 100 metri quadri dalla terrazza del Pincio, con il messaggio “After 60 years: a better Europe to save the climate” rivolto ai leader europei, nei prossimi giorni [...]

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

marzo 24, 2017

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

«L’Italia è il quarto Paese al mondo dietro a Germania, Stati Uniti e Cina e secondo in Europa per numero di impianti di biogas nelle aziende agricole, che sono più di 1.250 realizzati e dagli attuali 2 miliardi di metri cubi abbiamo la potenzialità per arrivare a 8 miliardi di metri cubi di biometano entro [...]

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

marzo 23, 2017

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

Fino al 24 marzo 2017 torna, nella sede di Ferrara Fiere, il “Salone del Restauro”, rinominato, nella sua XXIV edizione, Restauro-Musei, Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali. Tre giornate di esposizioni, convegni, eventi e mostre, con l’intento di promuovere il patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti. L’edizione [...]

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

marzo 23, 2017

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

  Venerdì 31 marzo Aboca presenterà alla quinta edizione di “Biennale Democrazia”, a Torino, l’edizione italiana del libro “The Ecology of Law” (“Ecologia del Diritto”), del fisico e teorico dei sistemi Fritjof Capra (direttore e fondatore del Centro per l’Ecoalfabetizzazione di Berkeley in California e membro del Consiglio della Carta Internazionale della Terra) e dello [...]

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

marzo 22, 2017

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

Con l’hashtag #WORLDWATERDAY anche quest’anno si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite come momento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione delle risorse idriche, evidenziare l’importanza dell’acqua e la necessità di preservarla e renderla accessibile a tutti. Il tema proposto di questo anno è infatti “Waste Water” (le acque di scarico): [...]

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

marzo 21, 2017

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

Coprono una superficie di circa 4 miliardi di ettari, quasi il 31% delle terre emerse. Sono le foreste, aree che svolgono un ruolo insostituibile per il Pianeta e di cui oggi si celebra la Giornata Internazionale. Le foreste conservano la biodiversità e l’integrità del suolo, danno cibo a miliardi di persone e assorbono gran parte del [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende