Home » Bollettino Europa »Internazionali »Politiche »Rubriche » Biodiversità e Corte Penale nella pentola della Commissione Ambiente del PE:

Biodiversità e Corte Penale nella pentola della Commissione Ambiente del PE

Courtesy of Osandphoto.org“Cosa bolle in pentola questa settimana?” La felice e colorita espressione non è nostra, ma dell’Ufficio Informazione del Parlamento Europeo e denota una nuova volontà delle istituzioni comunitarie di comunicare con il cittadino europeo in maniera concreta, al di là degli inevitabili tecnicismi dell’attività parlamentare. Dietro a formule di comprensibilità non sempre immediata si celano infatti, spesso, provvedimenti che andranno ad influire sulla vita quotidiana del cittadino e delle imprese.

Il Bollettino Europa di Greenews.info, grazie alla sua indipendenza, vuole essere un ulteriore passo in questa direzione: un appuntamento fisso, ogni lunedì, per districarsi tra Commissioni, Pareri, Relazioni, Emendamenti, Plenarie e monitorare il lavoro dei nostri parlamentari impegnati a Strasburgo e Bruxelles, nella consapevolezza  (come abbiamo già ricordato nella puntata precedente) che circa l’85% delle leggi italiane – anche sull’ambiente – deriva ormai da direttive e regolamenti europei

Vediamo dunque i temi discussi nella seduta del 13-14 luglio della Commissione per l’Ambiente, la Sanità Pubblica e la Sicurezza Alimentare, presieduta dal tedesco Jo Leinen.  

Due gli argomenti, a nostro avviso, più interessanti: la biodiversità e la proposta di istituzione di una Corte Penale per i Crimini contro l’Ambiente.

Per quanto riguarda il primo, Esther de Lange del PPE, ha presentato la relazione finale in cui si propone, al Parlamento Europeo, di adottare una risoluzione sull’applicazione della normativa UE per la conservazione della biodiversità, entro la fine del 2010 – anno internazionale della biodiversità. Visto e considerato che - come recita il linguaggio parlamentare - dalle comunicazioni della Commissione risulta chiaro che l’UE non raggiungerà il suo obiettivo in materia di biodiversità entro il 2010“, che ” i fattori di cambiamento della biodiversità non mostrano alcun segno di diminuzione“, ma soprattutto che “tra i vari fattori che hanno impedito all’UE di realizzare l’obiettivo fissato per il 2010″ risulta ”l’incompleta attuazione della normativa“.

Mentre una gran parte dei cittadini dell’Unione (secondo un recente sondaggio dell’Eurobarometronon comprende infatti nemmeno cosa il termine biodiversità significhi, le conseguenze della sua perdita si stanno facendo, al contrario, pericolosamente tangibili, con ”significative perdite economiche e di benessere” – ben illustrate, in un passato intervento su Greenews.info, da Stefano Pogutz e Monika Winn.

Per questo anche i punti successivi, nell’ordine del giorno dei lavori della Commissione, si sono soffermati sugli obiettivi strategici che la UE si pone in vista della decima riunione della Conferenza delle Parti
per la Convenzione sulla Diversità Biologica (COP 10)
,
che si terrà a Nagoya, in Giappone dall’11 al 15 ottobre di quest’anno.

Non risulta dunque estranea, alle preoccupazioni di tutela della biodiversità, nemmeno la proposta di costituire una Corte Penale Europea (e in futuro Internazionale) dell’Ambiente, avanzata in Commissione Ambiente dal Prof. Antonino Abrami, presidente della International Academy of Environmental Sciences, da noi intervistato lo scorso 25 marzo.

Già in quell’occasione Abrami aveva delineato l’iter legislativo del progetto di risoluzione che, per essere presentato al Parlamento Europeo, necessita di un accordo trasversale tra quaranta eurodeputati di diversi gruppi parlamentari oppure dell’approvazione dell’intera Commissione. Un accordo che, secondo Abrami, sarebbe favorito dalla convergenza bipartisan dell’altoatesino Michael Ebner (Ppe), di Pia Locatelli del Pse e di Cristiana Muscardini (An), nonché del sicuro appoggio da parte di Corinne Lepage, ex Ministro francese dell’Ambiente e socia fondatrice della stessa Accademia Internazionale di Scienze Ambientali di Venezia, da cui proviene l’attività di lobbying.  

La Commissione Ambiente si riunirà nuovamente a Strasburgo, dopo la pausa estiva, il 6 settembre prossimo. Bollettino Europa continuerà invece, anche nelle prossime settimane, ad approfondire con i singoli parlamentari i temi ambientali di più urgente attualità.

Andrea Gandiglio     

      

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Muoversi a Torino”, il nuovo portale che integra open data e servizi al cittadino

febbraio 20, 2018

“Muoversi a Torino”, il nuovo portale che integra open data e servizi al cittadino

Il 13 febbraio la Città di Torino ha lanciato “Muoversi a Torino”, il nuovo servizio di infomobilità in linea con le principali città europee: un portale web istituzionale, interamente orientato a fornire indicazioni utili e informazioni sempre aggiornate per muoversi agevolmente in città e nell’area metropolitana. Il nuovo sito – realizzato e gestito dalla partecipata 5T - si [...]

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

febbraio 19, 2018

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

Quanto tempo si impiega a bere un cocktail con una cannuccia in plastica? Mediamente 20 minuti. Quanto tempo è necessario invece per smaltirla? 500 anni. In tutto il mondo si utilizzano quotidianamente più di un miliardo di cannucce, solo negli Stati Uniti ogni giorno se ne consumano 500 milioni, secondo i dati della Plastic Pollution [...]

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

febbraio 16, 2018

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

Commentando lo studio scientifico sul mais OGM reso noto ieri dalle Università di Pisa e Scuola Superiore Sant’Anna, l’associazione ambientalista Greenpeace sottolinea come le colture OGM, considerate “una panacea per la produzione di cibo”, costituiscano in realtà un freno per l’innovazione ecologica in agricoltura. Sottopongono l’agricoltura al controllo e ai brevetti di poche aziende agrochimiche e [...]

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

febbraio 15, 2018

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

Margot Robbie, attrice e produttrice australiana, di recente candidata al Premio Oscar 2018 come “Miglior attrice protagonista” per la sua interpretazione di Tonya Harding nel film “I, Tonya” (2017) è stata protagonista, in qualità di ambasciatrice dei veicoli elettrici Nissan, della sua prima diretta streaming su Facebook. Una diretta molto speciale perché alimentata per la prima [...]

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

febbraio 9, 2018

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

ll clima continua a cambiare e i ghiacciai proseguono nel loro inesorabile arretramento. Per aumentare la consapevolezza pubblica su questo devastante fenomeno il fotografo ambientalista Fabiano Ventura ha avviato, a partire dal 2009, un progetto internazionale fotografico-scientifico decennale, articolato su sei spedizioni, che documenta gli effetti dei cambiamenti climatici sulle più importanti catene montuose della Terra [...]

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

febbraio 5, 2018

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

Una certificazione per la guida ecologica. È quanto annunciato sabato 3 febbraio dal Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, per ridurre le emissioni di inquinanti nell’aria attraverso un nuovo approccio alla guida delle auto. Lo smog è infatti una vera e propria “spada di Damocle” che pende sulle grandi città italiane, in particolare del Nord Italia, [...]

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

febbraio 5, 2018

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

Il 2018 sarà l’anno zero per le rilevazioni sullo spreco del cibo in Italia: perché per la prima volta arrivano i dati reali sullo spreco alimentare nelle nostre case, integrati da rilevazioni nella grande distribuzione e nelle mense scolastiche. Gli innovativi monitoraggi, su campione statistico di 400 famiglie di tutta Italia e su campioni significativi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende