Home » Nazionali »Politiche »Top Contributors » Bonelli e Frassoni rispondono a Baio: “Ha rinunciato ad agire”:

Bonelli e Frassoni rispondono a Baio: “Ha rinunciato ad agire” Top Contributors

novembre 14, 2014 Nazionali, Politiche, Top Contributors

Riceviamo e pubblichiamo il commento di Angelo Bonelli e Monica Frassoni, esponenti dei Verdi e Green Italia, alle dichiarazioni che l’Assessore all’Ambiente di Taranto Vincenzo Baio, ha rilasciato nell’intervista pubblicata ieri da Greenews.info nella serie “Parola agli amministratori“.

L’assessore Baio ha rinunciato ad agire. Lo dimostrano le sue parole: “Azzerare l’inquinamento non si può, possiamo solo avere come obiettivo ‘un inquinamento controllato‘”. C’era una volta Lunardi che diceva che bisognava convivere con la mafia, ora arriva l’assessore di Taranto che comunica che con l’inquinamento bisogna convivere.

Nell’intervista rilasciata a Greenews.info l’Assessore all’Ambiente del Comune di Taranto si caratterizza per affermazioni che rendono evidente la rinuncia dell’amministrazione comunale a rispondere alle legittime aspettative dei cittadini di Taranto. La prima: “non è possibile pensare a Taranto escludendo dalla sua economia Ilva e il suo destino. Non abbiamo alternative perché nembo kid non esiste”… La seconda: “quello che invece è possibile fare, è esigere di vedere attuate alcune prescrizioni che rendano compatibile il diritto alla salute (sia all’interno dell’industria, di chi ci lavora, sia all’esterno, degli abitanti che vivono soprattutto nelle zone limitrofe) con quello al lavoro. L’obiettivo del nostro lavoro è fare in modo che ci sia un inquinamento controllato ed evitare di superare i parametri che secondo le normative vigenti sono da considerarsi tossici”.

L’assessore Baio ritiene che Taranto debba continuare  a convivere con il polo siderurgico nonostante la valutazione di danno sanitario della Regione Puglia parli di un rischio tumore per 12.500 persone con tutte le prescrizioni AIA applicate (il dato diventa 25.000 in caso di non applicazione delle prescrizioni AIA come purtroppo è la situazione ad oggi).

Ma quello che sconvolge di più è che l’assessore  Baio afferma che quello che si può fare oggi è al massimo l’applicazione di alcune prescrizioni AIA. L’obiettivo del Comune è quello di avere un inquinamento controllato, sì ha detto proprio così: un inquinamento controllato. Cari tarantini, da oggi c’è l’inquinamento controllato dell’assessore all’Ambiente Baio. Possiamo stare tutti tranquilli che la dose di metalli pesanti, diossine ecc. sarà controllata. Poi aggiunge che azzerare l’inquinamento non si può. Quindi per Baio bisogna convivere con l’inquinamento. Questo è il comune di Taranto: un’amministrazione  che, con l’AIA del 2011, che il direttore dell’Arpa Puglia, Assennato, ha definito licenza di uccidere, ha rinunciato a presentare proprie osservazioni. E che con quella del 2012 ha presentato l’osservazione della pulizia delle strade, ad oggi nemmeno attuata. Di progetti di conversione per portare lavoro pulito non se ne parla, come invece è accaduto, ad esempio, a Bilbao. Non aggiungiamo altro, il resto lo valutino i cittadini…

Angelo Bonelli* e Monica Frassoni**

Coportavoce nazionale dei Verdi

** Copresidente dei Verdi europei

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Ricerca PoliMI: con l’auto elettrica si risparmiano 12.000 euro in 10 anni

settembre 18, 2019

Ricerca PoliMI: con l’auto elettrica si risparmiano 12.000 euro in 10 anni

Il costo di utilizzo è uno dei principali fattori di convenienza nell’usare un’auto elettrica, da preferire a una con motore a scoppio, benzina o Diesel. Questo è solo uno degli aspetti che emerge dallo Smart Mobility Report 2019, l’analisi che l’Energy & Strategy Group del Politecnico di Milano ha dedicato alla mobilità elettrica e che sarà presentata nella [...]

Armadio Verde lancia il “recommerce” anche per l’abbigliamento maschile

giugno 14, 2019

Armadio Verde lancia il “recommerce” anche per l’abbigliamento maschile

Ad un anno dall’introduzione della collezione femminile, Armadio Verde, il primo recommerce italiano, che permette di ridare valore ai capi di abbigliamento usati facendo leva sull’economia circolare, presenta la linea uomo, che si aggiunge agli articoli donna e bambino (i primi ad andare online nel 2015). “Armadio Verde nasce con l’obiettivo di rimettere in circolo [...]

Micromobilità elettrica: firmato il decreto che apre la strada a hoverboard e monopattini elettrici in città

giugno 6, 2019

Micromobilità elettrica: firmato il decreto che apre la strada a hoverboard e monopattini elettrici in città

Parte nelle città italiane la sperimentazione della cosiddetta micromobilità elettrica, ovvero di hoverboard, segway, monopattini elettrici e monowheel. Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, ha infatti firmato, il 4 giugno, il decreto ministeriale che attua la norma della Legge di Bilancio 2019 e specifica nel dettaglio sia le caratteristiche dei mezzi che delle [...]

CSR Manager Network: “la sostenibilità è ormai elemento ineluttabile per le imprese”

giugno 3, 2019

CSR Manager Network: “la sostenibilità è ormai elemento ineluttabile per le imprese”

“Le imprese italiane valutano la sostenibilità sempre più al centro nei sistemi di governance e delle strategie di business, arrivando a raggiungere il Regno Unito, da sempre all’avanguardia in questo campo”. È quanto emerge dallo studio “C.d.A. e politiche di sostenibilità – Rapporto 2018”, presentato nei giorni scorsi a Milano e condotto attraverso questionari e analisi [...]

“Notturni nelle Rocche”: 18 passeggiate tra natura e cultura nei boschi del Roero

maggio 29, 2019

“Notturni nelle Rocche”: 18 passeggiate tra natura e cultura nei boschi del Roero

E’ tutto pronto all’Ecomuseo delle Rocche del Roero, in Piemonte, per inaugurare la 12° edizione dei “Notturni”, la rassegna estiva di passeggiate notturne nei boschi e nei borghi delle suggestive rocche roerine, con animazioni teatrali nella natura e approfondimenti a tema botanico e faunistico. Quest’anno le passeggiate in programma saranno ben 18, coordinate dall’Ecomuseo ma realizzate [...]

“Oasi della biodiversità”: il progetto di Unifarco nelle Dolomiti bellunesi

maggio 27, 2019

“Oasi della biodiversità”: il progetto di Unifarco nelle Dolomiti bellunesi

Ai piedi delle Dolomiti bellunesi, Unifarco – azienda di prodotti cosmetici, nutraceutici, dermatologici e di make-up – ha dato avvio al progetto di creazione delle ‘oasi della biodiversità’ con l’obiettivo di proteggere e valorizzare la varietà biologica locale. Oggi più che mai avvalersi di ciò che la natura regala risulta di fondamentale importanza non solo per la [...]

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

maggio 21, 2019

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

“Made in Nature” è il progetto finanziato dall’Unione Europea con 1,5 milioni di euro per promuovere, nei prossimi tre anni (dal 1 febbraio 2019 al 31 gennaio 2022), i valori e la cultura della frutta e verdura biologica in Italia, Francia e Germania. Come indicato nel claim (“Scopri i valori del biologico europeo”), lo scopo [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende