Home » Internazionali »Politiche » Chi è Antonio Tajani e quali poteri ha il nuovo presidente del Parlamento Europeo:

Chi è Antonio Tajani e quali poteri ha il nuovo presidente del Parlamento Europeo

gennaio 18, 2017 Internazionali, Politiche

Il nuovo Presidente del Parlamento Europeo, che succede al dimissionario Martin Schulz, è per la prima volta nella storia dell’istituzione, un italiano, il romano Antonio Tajani, candidato del Partito Popolare Europeo, eletto ieri dall’Assemblea di Strasburgo con 351 voti, che hanno sconfitto l’altro italiano in gara, il socialista Gianni Pittella.

Sposato con due figli, Tajani è laureato in Giurisprudenza all’Università La Sapienza di Roma e parla tre lingue straniere: inglese, francese e spagnolo. E’ stato ufficiale dell’aeronautica militare italiana, per poi diventare giornalista professionista e assumere il ruolo di responsabile della redazione romana de Il Giornale. Dopo una militanza giovanile nel Fronte Monarchico, nel 1994 partecipa alla costruzione di Forza Italia e ne diviene coordinatore per il Lazio (fino al 2005) e, da subito, parlamentare europeo. Tajani non è infatti “uomo nuovo” nelle istituzioni europee: Commissario dal 2008 al 2014, prima ai Trasporti e poi all’Industria, ha ricoperto anche il ruolo di Vicepresidente della Commissione Barroso.

Ma che poteri ha il presidente del Parlamento Europeo? Eletto non direttamente dai cittadini ma dai deputati, il Presidente – coadiuvato da 14 vicepresidenti – deve innanzitutto assicurarsi che vengano seguite le procedure prescritte dal regolamento e vigilare sulle attività del Parlamento e delle sue Commissioni. Rappresenta il Parlamento stesso in seno all’Unione Europea e in tutte le questioni giuridiche e relazioni internazionali. La sua firma è necessaria per rendere operativa la maggior parte degli atti legislativi europei e per l’approvazione del bilancio annuale.

Il presidente viene eletto per un mandato di soli due anni e mezzo, per cui in ogni legislatura si alternano due presidenti, solitamente espressione degli accordi tra i due maggiori blocchi politici rappresentati al Parlamento Europeo (attualmente PSE e PPE). Dal punto di vista del protocollo, il Presidente del Parlamento, in quanto espressione della rappresentanza dei cittadini europei, precede tutte le altre cariche dell’Unione Europea.

Il Parlamento Europeo, dall’entrata in vigore del Trattato di Lisbona nel 2009, non ha più solo una funzione consultiva, ma partecipa, con modalità differenti, all’adozione degli atti legislativi dell’UE attraverso il meccanismo di codecisione con il Consiglio (espressione dei governi nazionali), divenuto la procedura legislativa ordinaria, nella quale rientrano ambiti di importanza fondamentale, come la libertà, la sicurezza e la giustizia, il commercio estero, la politica ambientale e la politica agricola comune (PAC). Già l’Atto Unico Europeo (AUE) del 1987, prevedeva inoltre che la stipula di qualsiasi trattato di adesione di un nuovo Stato membro fosse soggetta al parere conforme del Parlamento Europeo, così come per gli accordi internazionali “aventi implicazioni finanziarie considerevoli per l’UE”.

Redazione Greenews.info

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Armadio Verde lancia il “recommerce” anche per l’abbigliamento maschile

giugno 14, 2019

Armadio Verde lancia il “recommerce” anche per l’abbigliamento maschile

Ad un anno dall’introduzione della collezione femminile, Armadio Verde, il primo recommerce italiano, che permette di ridare valore ai capi di abbigliamento usati facendo leva sull’economia circolare, presenta la linea uomo, che si aggiunge agli articoli donna e bambino (i primi ad andare online nel 2015). “Armadio Verde nasce con l’obiettivo di rimettere in circolo [...]

Micromobilità elettrica: firmato il decreto che apre la strada a hoverboard e monopattini elettrici in città

giugno 6, 2019

Micromobilità elettrica: firmato il decreto che apre la strada a hoverboard e monopattini elettrici in città

Parte nelle città italiane la sperimentazione della cosiddetta micromobilità elettrica, ovvero di hoverboard, segway, monopattini elettrici e monowheel. Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, ha infatti firmato, il 4 giugno, il decreto ministeriale che attua la norma della Legge di Bilancio 2019 e specifica nel dettaglio sia le caratteristiche dei mezzi che delle [...]

CSR Manager Network: “la sostenibilità è ormai elemento ineluttabile per le imprese”

giugno 3, 2019

CSR Manager Network: “la sostenibilità è ormai elemento ineluttabile per le imprese”

“Le imprese italiane valutano la sostenibilità sempre più al centro nei sistemi di governance e delle strategie di business, arrivando a raggiungere il Regno Unito, da sempre all’avanguardia in questo campo”. È quanto emerge dallo studio “C.d.A. e politiche di sostenibilità – Rapporto 2018”, presentato nei giorni scorsi a Milano e condotto attraverso questionari e analisi [...]

“Notturni nelle Rocche”: 18 passeggiate tra natura e cultura nei boschi del Roero

maggio 29, 2019

“Notturni nelle Rocche”: 18 passeggiate tra natura e cultura nei boschi del Roero

E’ tutto pronto all’Ecomuseo delle Rocche del Roero, in Piemonte, per inaugurare la 12° edizione dei “Notturni”, la rassegna estiva di passeggiate notturne nei boschi e nei borghi delle suggestive rocche roerine, con animazioni teatrali nella natura e approfondimenti a tema botanico e faunistico. Quest’anno le passeggiate in programma saranno ben 18, coordinate dall’Ecomuseo ma realizzate [...]

“Oasi della biodiversità”: il progetto di Unifarco nelle Dolomiti bellunesi

maggio 27, 2019

“Oasi della biodiversità”: il progetto di Unifarco nelle Dolomiti bellunesi

Ai piedi delle Dolomiti bellunesi, Unifarco – azienda di prodotti cosmetici, nutraceutici, dermatologici e di make-up – ha dato avvio al progetto di creazione delle ‘oasi della biodiversità’ con l’obiettivo di proteggere e valorizzare la varietà biologica locale. Oggi più che mai avvalersi di ciò che la natura regala risulta di fondamentale importanza non solo per la [...]

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

maggio 21, 2019

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

“Made in Nature” è il progetto finanziato dall’Unione Europea con 1,5 milioni di euro per promuovere, nei prossimi tre anni (dal 1 febbraio 2019 al 31 gennaio 2022), i valori e la cultura della frutta e verdura biologica in Italia, Francia e Germania. Come indicato nel claim (“Scopri i valori del biologico europeo”), lo scopo [...]

MIUR: l’Italia avrà la sua nave rompighiaccio per studiare i mari polari

maggio 13, 2019

MIUR: l’Italia avrà la sua nave rompighiaccio per studiare i mari polari

Per la comunità scientifica italiana, in particolare quella che studia i Poli, si tratta di un grande risultato, che aprirà la strada a nuovi studi. L’OGS, Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – grazie ad un finanziamento di 12 milioni di euro ricevuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – ha acquistato dalla norvegese Rieber [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende