Home » Internazionali »Politiche » CITES 2010: la diplomazia del sushi:

CITES 2010: la diplomazia del sushi

marzo 19, 2010 Internazionali, Politiche

Esemplari di tonno pinna blu, Courtesy of WWF.itLa “diplomazia del sushi”, messa in campo dal Giappone alla vigilia del voto sul bando alla commercializzazione del tonno rosso, ha prevalso ieri a Doha, in Qatar, dove è in corso la CITES, la 15°Conferenza delle Parti della Convenzione Internazionale sulle Specie a rischio di estinzione – nota anche come COP 15 (una sigla che non ha portato bene nemmeno a Copenhagen).

Secondo quanto riportato dal quotidiano economico Nikkei, l’ambasciatore nipponico in Qatar avrebbe offerto un sontuoso buffet a base di sushi e sashimi, il pesce crudo ormai di moda in tutto il mondo, invitando unicamente i rappresentanti dei Paesi giudicati da Tokyo come possibili alleati contro la proposta di bando commerciale, a livello internazionale, del tonno detto “pinna blu”, a rischio di estinzione.

Il ricevimento, che è riuscito a catalizzare circa 300 delegati da 50 Paesi, (principalmente da Africa, Asia, America Latina e Medio Oriente) ha visto esclusi Unione Europea, Stati Uniti e Monaco – tutti promotori dello stop internazionale al commercio – ai quali non è nemmeno pervenuto l’invito di partecipazione al ‘sushi party’. Protagonista del banchetto, manco a dirlo, il tonno rosso, che con estrema noncuranza (e cattivo gusto) gli organizzatori hanno offerto in abbondanza ai propri ospiti.

La strategia giapponese ha tuttavia centrato l’obiettivo: nonostante il 2010 sia l’Anno Internazionale della Biodiversità, dei 129 delegati governativi votanti ieri, 72 hanno votato contro la proposta di bando, 43 a favore e 14 si sono astenuti.

Il tonno rosso è attualmente ridotto sull’orlo dell’estinzione a causa di un eccessivo sfruttamento e della pesca illegale, dovuti essenzialmente alla rapida espansione del mercato di sushi e sashimi in Giappone, Europa e Stati Uniti. Gli stock mondiali si sono ridotti di oltre l’ 85% rispetto al livello in cui si è registrato il massimo storico della specie, tanto da convincere importanti gruppi della grande distribuzione europea, come Carrefour e Coop, a sospenderne l’acquisto e promuoverne l’interruzione della pesca, per consentire un progressivo ripopolamento.  

Il WWF ha già annunciato che porterà avanti un’azione di sensibilizzazione nei confronti di ristoratori, chef, dettaglianti e consumatori affinché interrompano l’acquisto e il consumo di questa specie a rischio – come ha già fatto, da un anno, il Principato di Monaco, il primo stato al mondo ad essere diventato interamente “bluefin tuna free“. 

Andrea Gandiglio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Ristorante Solidale: al via la prima consegna (in bicicletta) anti-spreco

febbraio 23, 2017

Ristorante Solidale: al via la prima consegna (in bicicletta) anti-spreco

Just eat, azienda leader nel mercato dei servizi per ordinare pranzo e cena a domicilio, ha dato il via ieri, nella sede istituzionale di Palazzo Marino a Milano, alla prima consegna di Ristorante Solidale, il progetto di food delivery solidale patrocinato dal Comune di Milano e sviluppato in collaborazione con Caritas Ambrosiana, l’organismo pastorale della Diocesi di [...]

GSVC: a Milano la sfida tra start up a impatto sociale e ambientale

febbraio 23, 2017

GSVC: a Milano la sfida tra start up a impatto sociale e ambientale

Tecnologie e progetti innovativi a forte impatto sociale o ambientale. Queste le soluzioni social venture per un’economia sostenibile, presentate in occasione della nona edizione italiana della Global Social Venture Competition (GSVC), premio internazionale ideato dall’Università di Berkeley (Usa) per favorire e sviluppare le idee imprenditoriali destinate a questo settore. L’evento, ospitato presso il Centro Convegni [...]

“Un caffè? No, un abbonamento, grazie”. L’iniziativa di Bicincittà per M’illumino di Meno 2017

febbraio 23, 2017

“Un caffè? No, un abbonamento, grazie”. L’iniziativa di Bicincittà per M’illumino di Meno 2017

Bicincittà, il più esteso network di bike sharing italiano (con oltre 110 comuni serviti) aderisce anche quest’anno alla campagna M’Illumino di Meno di Caterpillar-RAI Radio 2, in programma per venerdì 24 febbraio. BicinCittà, per questa edizione, ha  pensato  ad  un’originale  iniziativa  collaterale per sostenere in maniera più efficace la campagna: l’abbonamento sospeso. Così come a Napoli è [...]

Obiettivo Alluminio: 10 giovani reporter per il Giffoni Film Festival

febbraio 21, 2017

Obiettivo Alluminio: 10 giovani reporter per il Giffoni Film Festival

Obiettivo Alluminio giunge alla sua decima edizione e anche quest’anno si appresta a coinvolgere migliaia di studenti in oltre 5.000 scuole superiori italiane. Il progetto didattico organizzato dal CIAL (Consorzio Nazionale per la raccolta, il recupero e il riciclo dell’Alluminio), in collaborazione con il Giffoni Film Festival e il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela [...]

Biogas Italy: la nuova rivoluzione agricola parte dal “biogasfattobene”

febbraio 21, 2017

Biogas Italy: la nuova rivoluzione agricola parte dal “biogasfattobene”

L’«alba di una nuova rivoluzione agricola»  è  lo slogan scelto dalla terza edizione di Biogas Italy, l’evento annuale del CIB, Consorzio Italiano Biogas, che si terrà a Roma il prossimo 24 febbraio allo Spazio Nazionale Eventi del Rome Life Hotel. L’evento, promosso in collaborazione con Ecomondo Key Energy, ospiterà gli “Stati Generali del Biogas e [...]

Tisana 2017, torna a Locarno la fiera del benessere olistico

febbraio 20, 2017

Tisana 2017, torna a Locarno la fiera del benessere olistico

Dopo il successo della prima edizione a Locarno, nel 2016, con circa 10.000 visitatori, Tisana, la ventennale fiera svizzera del benessere olistico, del vivere etico e della medicina naturale, torna al Palexpo Fevi dal 3 al 5 marzo 2017. In mostra le eccellenze del mercato internazionale in un percorso ispirato a 9 aree tematiche: Armonia, [...]

Fondazione Unipolis: un bando da 400.000 euro per rigenerare edifici abbandonati

febbraio 17, 2017

Fondazione Unipolis: un bando da 400.000 euro per rigenerare edifici abbandonati

Prende il via la quarta edizione del bando “culturability” promosso dalla Fondazione Unipolis: 400 mila euro per  progetti culturali innovativi ad alto impatto sociale che rigenerino e diano nuova vita a spazi, edifici, ex siti industriali, abbandonati o in fase di transizione. Cultura, innovazione e coesione sociale, collaborazione, sostenibilità, occupazione giovanile: questi gli ingredienti richiesti [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende