Home » Internazionali »Politiche »Rassegna Stampa » Clima: ripartiamo da Petersberg:

Clima: ripartiamo da Petersberg

La stretta di mano tra Felipe Calderon e Angela Merkel, Courtesy of AFPMentre la marea nera di petrolio riversatasi nel Golfo del Messico raggiunge le coste della Louisiana, obbligando il presidente Obama a intervenire di persona, il governo tedesco e il ministero dell’ambiente messicano riaprono, nel castello di Petersberg, vicino a Bonn, il dialogo sulle questioni climatiche, per evitare che il prossimo vertice di Cancun si trasformi nell’ennesimo fallimento internazionale. Copenhagen docet.

Dal 2 al 4 maggio, un gruppo selezionato di rappresentanti governativi tornerà dunque a ragionare “informalmente” sui problemi del clima, parallelamente ai negoziati avviati – senza particolare successo - nel mese di aprile. Obiettivo quello di stabilire “una rete di fiducia tra tutti i diversi Paesi“, da qui alla Conferenza di Cancun, “perché nessun Paese sia lasciato da parte“, ha detto il cancelliere tedesco, Angela Merkel, aprendo la riunione ministeriale dei 41 paesi, denominata i ‘Dialoghi di Petersberg’.

“Bisognerà comunicare i risultati dei nostri lavori qui agli altri gruppi perché – ha continuato la Merkel – questa è una cosa che non ha ben funzionato a Copenaghen“. Nel vertice danese del novembre scorso, le numerose proteste e il un clima di sfiducia erano stati proprio alimentati dall’esclusione della la maggior parte dei paesi in via di sviluppo rispetto alle decisioni della prima settimana di lavori. Un errore diplomatico rivelatosi pienamente  in fase di approvazione del documento finale, di cui la Conferenza ha potuto solo ‘prendere atto’ senza approvarlo ufficialmente.

E’necessario dunque fare il bilancio della Conferenza danese dello scorso anno – che la Cancelliera ha giudicato “non soddisfacente” - ma anche progredire nella preparazione di un accordo a Cancun che, secondo il presidente messicano, Felipe Calderon, “costituirà una sfida per la credibilità della cooperazione internazionale”. “Noi – prosegue Calderon - siamo pronti ad ascoltare tutto il mondo attivamente e saremo pronti a tutte le proposte per trovare una soluzione veramente mondiale“.

Veronica Caciagli

Per l’Italia è prevista la presenza del ministro dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo, di rientro in Europa dalla missione a Shangai, dove ha inaugurato il padiglione italiano dell’Expo.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

INGRID: in Puglia un progetto per lo stoccaggio di idrogeno allo stato solido

marzo 28, 2017

INGRID: in Puglia un progetto per lo stoccaggio di idrogeno allo stato solido

Sfruttare al massimo l’energia generata da fonti rinnovabili, superando i limiti che le caratterizzano, quali discontinuità e picchi di sovrapproduzione. È questo l’intento di INGRID, il progetto europeo di ricerca finanziato nell’ambito del 7° Programma Quadro che offre una soluzione tecnologica che consente lo stoccaggio in forma di idrogeno allo stato solido, attraverso dei dischi [...]

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

marzo 24, 2017

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

Alla vigilia delle celebrazioni per il Sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, un gruppo di attivisti di Greenpeace è entrato in azione nella capitale aprendo uno striscione di 100 metri quadri dalla terrazza del Pincio, con il messaggio “After 60 years: a better Europe to save the climate” rivolto ai leader europei, nei prossimi giorni [...]

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

marzo 24, 2017

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

«L’Italia è il quarto Paese al mondo dietro a Germania, Stati Uniti e Cina e secondo in Europa per numero di impianti di biogas nelle aziende agricole, che sono più di 1.250 realizzati e dagli attuali 2 miliardi di metri cubi abbiamo la potenzialità per arrivare a 8 miliardi di metri cubi di biometano entro [...]

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

marzo 23, 2017

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

Fino al 24 marzo 2017 torna, nella sede di Ferrara Fiere, il “Salone del Restauro”, rinominato, nella sua XXIV edizione, Restauro-Musei, Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali. Tre giornate di esposizioni, convegni, eventi e mostre, con l’intento di promuovere il patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti. L’edizione [...]

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

marzo 23, 2017

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

  Venerdì 31 marzo Aboca presenterà alla quinta edizione di “Biennale Democrazia”, a Torino, l’edizione italiana del libro “The Ecology of Law” (“Ecologia del Diritto”), del fisico e teorico dei sistemi Fritjof Capra (direttore e fondatore del Centro per l’Ecoalfabetizzazione di Berkeley in California e membro del Consiglio della Carta Internazionale della Terra) e dello [...]

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

marzo 22, 2017

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

Con l’hashtag #WORLDWATERDAY anche quest’anno si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite come momento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione delle risorse idriche, evidenziare l’importanza dell’acqua e la necessità di preservarla e renderla accessibile a tutti. Il tema proposto di questo anno è infatti “Waste Water” (le acque di scarico): [...]

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

marzo 21, 2017

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

Coprono una superficie di circa 4 miliardi di ettari, quasi il 31% delle terre emerse. Sono le foreste, aree che svolgono un ruolo insostituibile per il Pianeta e di cui oggi si celebra la Giornata Internazionale. Le foreste conservano la biodiversità e l’integrità del suolo, danno cibo a miliardi di persone e assorbono gran parte del [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende