Home » Internazionali »Politiche »Rassegna Stampa » Copenhagen: la parola ai leader rischia di non emozionare più:

Copenhagen: la parola ai leader rischia di non emozionare più

Gordon Brown, Courtesy of Futilitymonster.comAlle ore 12.00 di oggi si apre al Bella Center, con l’intervento del Primo Ministro etiopico Meles Zenawi, in rappresentanza dell’Unione africana, la maratona delle dichiarazioni in sessione plenaria della Conferenza ONU di Copenhagen. I leader iscritti a parlare, da oggi fino a tutta la notte tra giovedì e venerdì, sono moltissimi e il calendario sta subendo continue modifiche, in parte dovute agli esiti non particolarmente felici delle trattative preliminari, in parte ad eventi contingenti, come l’incidente occorso al Premier Berlusconi, che ha dovuto cancellare la sua presenza, prevista inizialmente per giovedì.

Sempre nella mattinata di oggi interverrà Andreas Calgren, Ministro per l’Ambiente della Svezia, paese che ha la presidenza di turno europea,mentre nel pomeriggio sono previste le dichiarazioni del presidente della Commissione Europea, José Manuel Barroso e del primo ministro britannico, Gordon Brown, il quale, questa mattina ha confessato alla BBC di ritenere “molto difficile” un accordo sul clima, pur dicendosi “determinato a lavorare con tutti i Paesi” nel tentativo di arrivare ad un’intesa, “nonostante le numerose questioni che restano da risolvere“.  

I negoziati tenutisi nella notte a Copenaghen sono stati infatti particolarmente travagliati. La seduta, cominciata alle 22:00 di ieri, è stata ripetutamente sospesa e il pessimismo prevale tra i delegati. “Si sono fatti alcuni progressi sui capitoli agricoltura e deforestazione, ma non sufficienti per giustificare un vertice tra capi di Stato e di governo”, riferiscono fonti vicine ai negoziatori riportate dall’Ansa. Nessun passo avanti comunque circa gli impegni di riduzione dei gas ad effetto serra dopo la scadenza del Protocollo di Kyoto nel 2012, principale oggetto del contendere, giunto ad un binario morto a causa dell’immobilismo di Usa e Cina (che non arretrano dalle posizioni iniziali) e della debole ambizione dell’Unione Europea a fare da apripista.

Il Ministro degli Esteri italiano Franco Frattini ha commentato pesantemente l’esito delle trattative. Se il vertice di Copenaghen non si chiuderà con un “accordo vincolante”, ha detto il Ministro, sarà ” una disillusione per tutto il mondo“. Tanto sarebbe valso, ha concluso Frattini, “non farlo affatto questo summit“.

Andrea Gandiglio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

giugno 19, 2017

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

La Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, in collaborazione con Ecomondo, organizza anche per il 2017 il “Premio per lo Sviluppo Sostenibile“, che ha avuto nelle otto edizioni precedenti l’adesione del Presidente della Repubblica, richiesta anche per quest’anno. Il Premio ha lo scopo di promuovere le buone pratiche e le migliori tecniche delle imprese italiane che [...]

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

giugno 19, 2017

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

Intesa Sanpaolo ha collocato con successo un green bond da 500 milioni di euro, titolo legato a progetti di sostenibilità ambientale e climatica, raccogliendo ordini per circa 2 miliardi di euro e acquisendo il primato, ad oggi, di unica banca italiana a debuttare quale emittente “green”. L’importo raccolto tramite il green bond verrà utilizzato per il [...]

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

giugno 14, 2017

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

Aruba S.p.A., leader nei servizi di web hosting e tra le prime aziende al mondo per la crescita dei servizi di data center e cloud, ha annunciato la pre-apertura del più grande data center campus d’Italia, a Ponte San Pietro (Bergamo). Il Global Cloud Data Center, è stato concepito per andare incontro alle esigenze di colocation [...]

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

giugno 5, 2017

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

E’ stato presentato il 30 maggio a Roma, in un evento alla presenza del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e del viceministro ai Trasporti Riccardo Nencini, il documento “Elementi per una Road map della mobilità”, redatto con il supporto scientifico di RSE – Ricerca Sistema Energetico. Il testo è frutto dei contributi forniti dai partecipanti al [...]

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

giugno 5, 2017

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

Nell’aspetto sembra una cassetta qualunque, ma grazie a un innovativo brevetto, frutto di cinque anni di studi universitari, è uno strumento intelligente contro lo spreco alimentare: consente infatti di ridurlo in modo significativo. È il packaging “Attivo” che Bestack – il consorzio non profit dei produttori italiani di imballaggi in cartone ondulato per ortofrutta – ha messo [...]

TOBike: una caccia al tesoro urbana per festeggiare i 7 anni

giugno 1, 2017

TOBike: una caccia al tesoro urbana per festeggiare i 7 anni

Dopo i 20 anni di Cinemambiente, nella Torino “green” si celebra un altro compleanno: [TO]BIKE, il servizio di bike sharing cittadino, compie sette anni. Inaugurato nel 2010, dalla sua attivazione ad oggi ha registrato 27.500 abbonati annuali, che ogni anno percorrono sulle oltre 1.100 biciclette gialle circolanti in città circa 3.700.000 chilometri. Come già lo scorso anno l’intento [...]

Buon compleanno Cinemambiente! A Torino apre l’edizione n. 20

maggio 31, 2017

Buon compleanno Cinemambiente! A Torino apre l’edizione n. 20

La 20° edizione del Festival Cinemambiente è la prima che si tiene nell’Antropocene, la nuova epoca geologica segnata dalle attività umane, da poco formalmente riconosciuta dalla società scientifica internazionale. La coincidenza temporale sarà lo spunto ideale per “Il punto” di Luca Mercalli, che apre ufficialmente il cartellone degli appuntamenti (alle ore 21 di stasera al [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende