Home » Internazionali »Politiche » Copenhagen sempre più vicina, ma sempre più lontana.:

Copenhagen sempre più vicina, ma sempre più lontana.

novembre 6, 2009 Internazionali, Politiche

Courtesy of Cathérine (Flickr)Il tiro alla fune continua a un mese da Copenhagen e le prospettive non sono particolarmente incoraggianti.

Era solo luglio quando Obama dichiarava di fronte al mondo intero che gli Stati Uniti erano pronti per “dare l’esempio”e guidare una nuova battaglia sul clima.

Oggi l’entusiasmo sembra non essere più lo stesso e il Senato americano esita nell’approvare il taglio delle emissioni proposto dalla Casa Bianca.

Voci di corridoio danno addirittura come incerta la presenza del neo-premio nobel nella capitale danese dati i pochi risultati attesi.

L’ondata di pessimismo fa indietreggiare anche il Presidente della Commissione Europea Josè Manuel Barroso  che considera il vertice di Copenhagen la giusta sede per il raggiungimento di un accordo quadro, ma nulla di più, almeno fino al prossimo anno.

Ancora fiduciosa risulta invece Angela Merkel. Il 3 Novembre scorso a Washington, il cancelliere tedesco ha ribadito che, per mantenere il riscaldamento globale al di sotto della soglia dei 2°C, occorre che tutti i Paesi siano disponibili ad accettare obbligazioni vincolanti.

Della necessità di creare una struttura legalmente vincolante parla anche il WWF, che ha avanzato dieci richieste per l’accordo di Copenhagen. Riprendendo le proposte della negoziatrice boliviana Angelica Navarro, il documento sottolinea la necessità per i Paesi Sviluppati di ridurre le emissioni del 40% entro il 2020, contribuire economicamente al processo di adattamento dei Paesi in via di Sviluppo e favorire il trasferimento nord-sud di tecnologie. Inoltre, sempre secondo il WWF, occorrerebbe potenziare gli investimenti per le “alternative verdi” e fermare la deforestazione in Amazzonia.

I costi di un tale programma ammonterebbero  a circa 400 miliardi di dollari, spesa alla quale pare che ben pochi paesi intendano contribuire.

Non resta che attendere i risultati dei Barcelona Climate Change Talks in chiusura domani nella città spagnola e sperare che a Copenhagen si possa andare oltre le generiche “dichiarazioni di intenti”.

Ilaria Burgassi

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

INGRID: in Puglia un progetto per lo stoccaggio di idrogeno allo stato solido

marzo 28, 2017

INGRID: in Puglia un progetto per lo stoccaggio di idrogeno allo stato solido

Sfruttare al massimo l’energia generata da fonti rinnovabili, superando i limiti che le caratterizzano, quali discontinuità e picchi di sovrapproduzione. È questo l’intento di INGRID, il progetto europeo di ricerca finanziato nell’ambito del 7° Programma Quadro che offre una soluzione tecnologica che consente lo stoccaggio in forma di idrogeno allo stato solido, attraverso dei dischi [...]

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

marzo 24, 2017

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

Alla vigilia delle celebrazioni per il Sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, un gruppo di attivisti di Greenpeace è entrato in azione nella capitale aprendo uno striscione di 100 metri quadri dalla terrazza del Pincio, con il messaggio “After 60 years: a better Europe to save the climate” rivolto ai leader europei, nei prossimi giorni [...]

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

marzo 24, 2017

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

«L’Italia è il quarto Paese al mondo dietro a Germania, Stati Uniti e Cina e secondo in Europa per numero di impianti di biogas nelle aziende agricole, che sono più di 1.250 realizzati e dagli attuali 2 miliardi di metri cubi abbiamo la potenzialità per arrivare a 8 miliardi di metri cubi di biometano entro [...]

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

marzo 23, 2017

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

Fino al 24 marzo 2017 torna, nella sede di Ferrara Fiere, il “Salone del Restauro”, rinominato, nella sua XXIV edizione, Restauro-Musei, Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali. Tre giornate di esposizioni, convegni, eventi e mostre, con l’intento di promuovere il patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti. L’edizione [...]

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

marzo 23, 2017

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

  Venerdì 31 marzo Aboca presenterà alla quinta edizione di “Biennale Democrazia”, a Torino, l’edizione italiana del libro “The Ecology of Law” (“Ecologia del Diritto”), del fisico e teorico dei sistemi Fritjof Capra (direttore e fondatore del Centro per l’Ecoalfabetizzazione di Berkeley in California e membro del Consiglio della Carta Internazionale della Terra) e dello [...]

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

marzo 22, 2017

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

Con l’hashtag #WORLDWATERDAY anche quest’anno si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite come momento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione delle risorse idriche, evidenziare l’importanza dell’acqua e la necessità di preservarla e renderla accessibile a tutti. Il tema proposto di questo anno è infatti “Waste Water” (le acque di scarico): [...]

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

marzo 21, 2017

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

Coprono una superficie di circa 4 miliardi di ettari, quasi il 31% delle terre emerse. Sono le foreste, aree che svolgono un ruolo insostituibile per il Pianeta e di cui oggi si celebra la Giornata Internazionale. Le foreste conservano la biodiversità e l’integrità del suolo, danno cibo a miliardi di persone e assorbono gran parte del [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende