Home » Idee »Nazionali »Politiche » Emergenza smog: il ruolo del verde urbano:

Emergenza smog: il ruolo del verde urbano

gennaio 2, 2016 Idee, Nazionali, Politiche

Sconti sul trasporto pubblico, potenziamento della mobilità condivisa, abbassamento della temperatura nei condomini e negli uffici pubblici, rallentamento delle auto ecc. Tutto bene, ma nel decalogo recentemente partorito dal Ministero dell’Ambiente, come vademecum per Sindaci e Presidenti di Regione, non c’è traccia di una misura banale, ma di sicura efficacia: l’arricchimento del verde urbano.

L’approccio ai temi “smart city”, in Italia, è spesso un po’troppo tecnologista e tende a dimenticare la componente naturale del vivere urbano, senza la quale le “città intelligenti” sembrerebbero delle megalopoli in stile Blade Runner (non dimentichiamoci che il film è ambientato a Los Angeles nel 2019, quando il Pianeta Terra è ormai diventato invivibile a causa dell’inquinamento e del sovraffollamento e chi può si trasferisce nelle “colonie extramondo”…).

Eppure “una delle risposte più valide è quotidianamente lì, davanti ai nostri occhi, in città – ci spiega Secondino Lamparelli, esperto di verde verticale di Naturart - in quell’albero gigantesco all’incrocio tra due viali, in quelle piante piene di bacche rosse nella rotatoria, nelle essenze fiorite dello spartitraffico del corso principale, nelle piante che si arrampicano sui muri delle case del centro storico fino a quelle che vivono sui tetti o dentro le fessure dei muri di cemento…”. “La natura – prosegue Lamparelli – ci mette a disposizione il suo regno, quel regno vegetale abitato da esseri silenziosi che ci donano frescura quando c’è il caldo torrido, ci regalano bellezza e pace quando osserviamo il paesaggio, ma soprattutto lavorano da spazzini instancabili quando noi rendiamo l’aria irrespirabile!“.

Il “lavoro” del verde urbano è ampiamente documentato da diversi studi internazionali realizzati sul campo. Uno dei più autorevoli, ci spiega Lamparelli, è quello condotto dal team del professor Thomas Pugh, del Karlsruhe Institute of Technology, secondo il quale la vegetazione ai lati delle strade strette tra i palazzi può catturare sino al 30% delle famigerate polveri sottili (PM10).

“Questo dato, come tanti altri simili che ci arrivano da tutto il mondo – conclude Lamparelli – induce a riflettere in modo positivo sulle nuove tecnologie verdi, se così le vogliamo chiamare, che permettono di rinverdire intere aree cementate delle nostre città: penso in particolare alle pareti verdi e ai giardini pensili“. “Un piano nazionale di riforestazione urbana, che contenga queste tecnologie – accanto alle classiche alberate, aiuole spartitraffico, rotatorie, ecc.. – potrebbe aiutare molto la nostra salute rendendo anche più gradevole il paesaggio urbano.”

Andrea Gandiglio


 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

febbraio 16, 2018

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

Commentando lo studio scientifico sul mais OGM reso noto ieri dalle Università di Pisa e Scuola Superiore Sant’Anna, l’associazione ambientalista Greenpeace sottolinea come le colture OGM, considerate “una panacea per la produzione di cibo”, costituiscano in realtà un freno per l’innovazione ecologica in agricoltura. Sottopongono l’agricoltura al controllo e ai brevetti di poche aziende agrochimiche e [...]

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

febbraio 15, 2018

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

Margot Robbie, attrice e produttrice australiana, di recente candidata al Premio Oscar 2018 come “Miglior attrice protagonista” per la sua interpretazione di Tonya Harding nel film “I, Tonya” (2017) è stata protagonista, in qualità di ambasciatrice dei veicoli elettrici Nissan, della sua prima diretta streaming su Facebook. Una diretta molto speciale perché alimentata per la prima [...]

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

febbraio 9, 2018

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

ll clima continua a cambiare e i ghiacciai proseguono nel loro inesorabile arretramento. Per aumentare la consapevolezza pubblica su questo devastante fenomeno il fotografo ambientalista Fabiano Ventura ha avviato, a partire dal 2009, un progetto internazionale fotografico-scientifico decennale, articolato su sei spedizioni, che documenta gli effetti dei cambiamenti climatici sulle più importanti catene montuose della Terra [...]

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

febbraio 5, 2018

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

Una certificazione per la guida ecologica. È quanto annunciato sabato 3 febbraio dal Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, per ridurre le emissioni di inquinanti nell’aria attraverso un nuovo approccio alla guida delle auto. Lo smog è infatti una vera e propria “spada di Damocle” che pende sulle grandi città italiane, in particolare del Nord Italia, [...]

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

febbraio 5, 2018

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

Il 2018 sarà l’anno zero per le rilevazioni sullo spreco del cibo in Italia: perché per la prima volta arrivano i dati reali sullo spreco alimentare nelle nostre case, integrati da rilevazioni nella grande distribuzione e nelle mense scolastiche. Gli innovativi monitoraggi, su campione statistico di 400 famiglie di tutta Italia e su campioni significativi [...]

Ricerca Schneider Electric: le grandi aziende fanno progressi sulla sostenibilità ma non sono ancora “smart”

febbraio 1, 2018

Ricerca Schneider Electric: le grandi aziende fanno progressi sulla sostenibilità ma non sono ancora “smart”

Una nuova ricerca resa nota da Schneider Electric, leader mondiale dell’automazione e trasformazione digitale dell’energia, rivela che benché la gran parte delle grandi aziende si sentano pronte per affrontare un futuro decentralizzato, decarbonizzato e digitalizzato, molte, in realtà, non stanno ancora prendendo le necessarie misure per integrare e fare evolvere i loro programmi energetici e [...]

Greenpeace: “è criminale non agire contro lo smog”. Azione dimostrativa a Bruxelles

gennaio 30, 2018

Greenpeace: “è criminale non agire contro lo smog”. Azione dimostrativa a Bruxelles

Attivisti di Greenpeace sono entrati in azione stamattina a Bruxelles, scoprendo il loro petto e mostrando un lavoro di body art che ritrae i loro polmoni, per chiedere aria pulita e provvedimenti contro lo smog ai Paesi convocati d’urgenza oggi dal Commissario europeo per l’ambiente Karmenu Vella. Nel 2017 la Commissione europea aveva già messo [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende