Home » Internazionali »Politiche » Emissioni CO2: Obama tenta l’ultimo colpo contro Romney:

Emissioni CO2: Obama tenta l’ultimo colpo contro Romney

aprile 2, 2012 Internazionali, Politiche

L’amministrazione Obama si gioca l’ultimo tentativo di tagliare le emissioni di CO2 statunitensi prima delle nuove elezioni: l’Environmental Protection Agency (EPA) ha infatti proposto di regolamentare gli impianti di combustione alimentati a carbone, imponendo che riducano le proprie emissioni fino ad eguagliare gli impianti alimentati a gas. Questo limite si dovrebbe tradurre in un taglio delle emissioni di CO2 di circa la metà, da raggiungere, come media, nei prossimi 30 anni, secondo i New Source Performance Standards.

Ma in realtà la nuova proposta non andrebbe a regolamentare le centrali a carbone esistenti, che attualmente contribuiscono per circa un terzo alle emissioni di gas serra statunitensi, né si applicherebbe agli impianti che inizieranno a essere costruiti nel 2012. Questo “annacquamento” della proposta originaria è stato un duro colpo per gli ambientalisti USA, che si aspettavano, dalla nuova regolamentazione, un cambio di rotta netto rispetto a un passato di sovvenzionamento dell’industria del carbone.

La proposta dell’EPA non definisce nemmeno il tipo di combustibile da utilizzare: per le centrali a carbone sarebbe quindi teoricamente possibile dimezzare le emissioni di CO2 con l’utilizzo di tecnologie di Carbon Capture & Storage (CCS), ovvero la “cattura” del carbonio che poi sarebbe iniettato e stoccato in depositi sotterranei. Il CCS, però, è un tipo di tecnologia (spesso evocata dall’industria del carbone per parlare di “carbone pulito”), che ha costi molto elevati e patisce la difficoltà di trovare un deposito permanente di stoccaggio dove trasportare la CO2, per cui la conseguenza della proposta potrebbe essere invece, di fatto, lo stop alla costruzione di nuove impianti di combustione alimentati a carbone dal 2013.

Reuters riporta il commento dell’amministratrice dell’EPA Lisa Jackson: “Stiamo mettendo in piedi uno standard che si affida all’uso di tecnologia pulita americana per vincere una sfida che non possiamo lasciare ai nostri figli e nipoti”. Ora lo standard dovrà tuttavia attraversare una fase di commenti e valutazioni pubbliche, per cui non è chiaro se si riuscirà a far entrare in vigore la legge entro il 6 novembre, il giorno delle nuove elezioni americane. Eppure questa è l’ultima cartuccia che resta da sparare, al presidente Obama, per cercare di raggiungere, entro il 2020, quel 17% di riduzione delle emissioni di gas serra americane, rispetto al 2005, promessa a Copenhagen. Una riduzione che ha risentito, in questi anni, della bocciatura della proposta di legge “Waxmann- Markey Bill” al Senato americano, nel 2009, e di altri innumerevoli tentativi (falliti o boicottati) di regolamentare le emissioni di CO2.

E se Obama non sarà riconfermato come Presidente degli Stati Uniti, è facile immaginare che anche questa nuova proposta – particolarmente invisa ai Repubblicani – decadrà. L’opinione sulle fonti fossili e l’ambiente del suo probabile sfidante, il favorito delle primarie repubblicane Mitt Romney, è infatti chiarissima: Romney ha dichiarato che “modernizzerà” le leggi ambientali, per “fermare la pratica dell’EPA di utilizzare benefici immaginari per giustificare limiti onerosi”. Nella mia amministrazione – ha ribadito Romney, con un gioco di parole – il carbone, (coal in inglese, NdR) non sarà solo una parola di quattro lettere”. Romney è un difensore assoluto delle fonti fossili, tanto da dichiarare che il programma di incentivazione di petrolio e carbone “inizierà il primo giorno, con la mia approvazione dell’Oleodotto Keystone XL.” Per gli ambientalisti USA, non rimane che sperare nella rielezione di Obama.

Veronica Caciagli

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Borse di studio UNESCO “MAB Young Scientists Award”. Fino al 30 novembre

settembre 22, 2017

Borse di studio UNESCO “MAB Young Scientists Award”. Fino al 30 novembre

Fin dal 1989 il Programma Uomo e Biosfera dell’UNESCO ha finanziato, con borse di studio del valore massimo di 5.000 dollari, giovani scienziati che abbiano condotto ricerche sugli ecosistemi, sulle risorse naturali e sulla biodiversità. Mediante tali borse di studio (chiamate “MAB Young Scientists Awards”), il programma MAB sta investendo in una nuova generazione di [...]

Puliamo il Mondo festeggia 25 anni

settembre 22, 2017

Puliamo il Mondo festeggia 25 anni

25 anni di impegno civile, sociale e di volontariato ambientale con 15 milioni di persone coinvolte in tutta Italia e 100mila aree ripulite. Sono i numeri di Puliamo il Mondo, la storica campagna di volontariato ambientale organizzata in Italia da Legambiente in collaborazione con la Rai e in programma questo week-end 22, 23 e 24 settembre [...]

Green City Milano 2017: l’evoluzione del verde meneghino a confronto con Lione e Mosca

settembre 19, 2017

Green City Milano 2017: l’evoluzione del verde meneghino a confronto con Lione e Mosca

“Siamo arrivati alla terza edizione di Green City Milano e non posso che ringraziare i cittadini e le associazioni che hanno organizzato oltre 500 eventi in tutta la città. Sarà un’occasione per raccontare la strada che Milano sta intraprendendo dal punto di vista del verde…”. Esordisce così Pierfrancesco Maran, Assessore all’Urbanistica, Verde e Agricoltura del [...]

Urbanpromo Green: a Venezia si parla di sviluppo urbano sostenibile

settembre 19, 2017

Urbanpromo Green: a Venezia si parla di sviluppo urbano sostenibile

Il 21 e 22 settembre, presso la Scuola di Dottorato dell’Università IUAV di Venezia a Palazzo Badoer, si terrà la prima edizione di Urbanpromo Green, una manifestazione che segna l’ampliamento della proposta di Urbanpromo, organizzato dall’Istituto Nazionale di Urbanistica e da Urbit, che agli eventi incentrati sul social housing e sulla rigenerazione urbana – in [...]

Settimana europea della Mobilità: il focus 2017 è sulla “condivisione”

settembre 18, 2017

Settimana europea della Mobilità: il focus 2017 è sulla “condivisione”

Ogni anno la Settimana Europea della Mobilità – dal 16 al 22 settembre – si concentra su un particolare argomento relativo alla mobilità sostenibile, sulla cui base le autorità locali sono invitate a organizzare attività per i propri cittadini e a lanciare e promuovere misure permanenti a sostegno. Per l’edizione 2017 è stato scelto come focal [...]

ALD Automotive Italia lancia il noleggio di moto elettriche con Energica

settembre 14, 2017

ALD Automotive Italia lancia il noleggio di moto elettriche con Energica

Energica Motor Company S.p.A. e ALD Automotive Italia hanno comunicato ufficialmente la nascita di una sinergia per la promozione della mobilità elettrica ad elevate prestazioni sul territorio italiano. Grazie a questo accordo ALD Automotive, divisione del gruppo bancario francese Société Générale specializzata nei servizi di mobilità, noleggio a lungo termine e fleet management, offrirà ai [...]

Biometano da rifiuti: in provincia di Milano il primo impianto con tecnologia “Biosip”

settembre 12, 2017

Biometano da rifiuti: in provincia di Milano il primo impianto con tecnologia “Biosip”

Agatos SpA, società specializzata nella realizzazione di impianti da energia rinnovabile, co-generazione e efficientamento energetico, ha annunciato che la Città Metropolitana di Milano ha emesso l’Autorizzazione Unica dirigenziale per la costruzione e la messa in esercizio, in provincia di Milano, del primo impianto di produzione di biometano da FORSU (la frazione organica dei rifiuti solidi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende