Home » Nazionali »Politiche » Esperimenti di ambientalismo universale a Milano:

Esperimenti di ambientalismo universale a Milano

maggio 6, 2011 Nazionali, Politiche

Un solo colore, nè rosso nè nero: i nuovi partiti ecologisti in Europa sono verdi – e basta. L’Italia, ancora ostaggio di una ideologizzazione troppo forte, che ha impedito al movimento ambientalista di affermarsi e di crescere, come è accaduto in altri Paesi, è invece ancora in ritardo.

Ma ora uno spiraglio che i temi universali dell’ambiente e della salute assumano, anche nel nostro Paese, una declinazione trasversale, arriva da Milano. Esperimento unico nello Stivale sono i 5 Referendum bipartisan, che si terranno insieme a quelli nazionali del 12-13 giugno e chiedono: meno traffico, meno auto, più trasporto pubblico, biciclette e rispetto del pedone; il raddoppio del verde e la limitazione del consumo di suolo agricolo; un parco nell’area dell’Expo 2015; una Milano più efficiente, più rinnovabile e meno petrolifera e fossile; una Milano città d’acqua, iniziando dai Navigli.

I 5 quesiti, promossi dall’attuale candidato della lista Milano Migliore, Edoardo Croci alcuni mesi fasono stati appoggiati da una componennete politica quantomai eterogenea, che nelle elezioni amministrative si trova divisa su quasi tutto, mentre ha trovato una convergenza proprio sui 5 SI referendari in tema di ambiente e salute, che serviranno forse a liberare i milanesi dalla rassegnazione che nulla possa cambiare.

Sui temi ambientalisti serve trasversalità affinché i risultati siano efficaci”, spiega Enrico Fedrighini, candidato nella lista Verdi Ecologisti per Milano, chiamato da Legambiente a confrontarsi, mercoledì, con gli altri avversari-amici dell’ambiente. Per la prima volta“, continua Fedrighini, ”una grande città verrà chiamata a decidere su un’idea complessiva, il popolo verrà chiamato a dire quale è la città che vorrebbe. E’ diventato un fatto civico. Anche in passato mi era sembrato naturale scegliere nell’interesse dei cittadini e sostenere la posizione sull’Ecopass scelto dalla Moratti, parte politica con riferimenti programmatici totalmenti opposti alla nostra, ma sul tema salute, vicina”.  

Distensione e soddisfazione regnano, una volta tanto, su entrambi i fronti, in un clima di serena (quanto inconsueta) sportività pre-elettrorale. “Mi fa piacere che per la prima volta a Milano, tra i soggetti segnalati da Legambiente per le prossime elezioni comunali, figuri anche la mia presenza, – interviene Edoardo Croci, promotore della lista civica Progetto Milano Migliore, l’unica che si colloca nella coalizione di centro-destra. “E’ una ulteriore riprova del fatto che l’ambiente non ha colore e il nostro modo di intendere il miglioramento ambientale come fattore di sviluppo, e non di opposizione ideologica, rappresenta una novità importante. Auspico che in questa campagna elettorale si parli di più delle proposte concrete su questi temi”.

Ma cosa vuol dire, esattamente, lavorare a una città a misura d’ambiente? Per Carlo Montalbetti, candidato nel Nuovo Polo per Milano, “Il compito è riparare questa città. Come bisogna chiudere il buco nell’ozono così dobbiamo chiudere i buchi nelle politiche ambientali che riguardano Milano per renderla più vivibile, per i nostri figli e nipoti. E i 5 referendum vanno proprio in questa direzione”.  Temi unitari dunque, che secondo Montalbetti “si sostengono con una classe politica coraggiosa, con grandi investimenti e interventi sul territorio, con il metodo del bastone e la carota, cioè con forme premiali e sanzioni. Per esempio non si capisce perché non c’è in Italia la tariffa che premia chi fa la raccolta differenziata, chi differenzia di più. Questo è un tema che riguarda tutti, non dovrebbe essere prerogativa di uno schieramento politico. Una politica ambientale vuol dire 50 mila nuovi posti di lavoro, meno smog, meno combustibile per il riscaldamento, più interventi di efficienza energetica e più risparmio per i cittadini, non è nell’interesse di tutti?”. “La politica green dev’essere la politica del buon senso”, dice Montalbetti. “Possono diventare di destra e di sinistra alcune politiche, per esempio chi pensa solo al blocco del traffico e non pensa a una politica di mobilità pubblica, chi prevede una tassa di ingresso, ma non supporta la mobilità elettrica, ma i referendum sono stati firmati da 25 mila  cittadini senza il supporto dei partiti”.

La trasformazione ecologica della città è quindi partita ed è una priorità assoluta, per tutti. “Il tema dell’ambiente - sostiene Marco Cappato, candidato nella lista Bonino Pannella – è un fatto oggettivo. Noi Radicali già venti anni fa, con il referendum contro il nucleare, avevamo portato avanti con posizioni unitarie un argomento  comune a tutti. In Italia è difficile però farlo capire perché non c’è democrazia, non c’è grande dibattito sui temi, comandano la rissa e le fazioni e lo scopo passa in secondo piano. La trasformazione ecologica della città rimane comunque una priorità assoluta e i referendum mirano a quello. Ora bisogna solo inculcare questo metodo politico ai partiti, bisogna assicurare la partecipazione, la risorsa dell’opinione pubblica è l’unica energia rinnovabile che può consentirci di realizzarla”.

Unità dunque per la salute e il benessere della cittadinanza. Una formula vincente, che ha visto in Europa la trasformazione dei Verdi (Les Verts, Die Grünen, The Greens) in movimenti di massa post-ideologici e trasversali alla società. Un fenomeno indubbiamente nuovo ed epocale, che ha consentito ai Verdi in Germania di diventare una forza politica popolare, in grado di attrarre consensi sia nei bacini conservatori che in quelli di sinistra. Quello che sta tentando di fare a livello nazionale, sotto la guida di Angelo Bonelli, il rinato partito dei Verdi italiani, che il 21 e 22 maggio aprirà a Roma la Costituente Ecologista nazionale, un cammino verso la definizione di una nuova identità “universale”.

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Osservatorio Nimby Forum: anche energie rinnovabili e gestione rifiuti tra i progetti contestati

novembre 23, 2017

Osservatorio Nimby Forum: anche energie rinnovabili e gestione rifiuti tra i progetti contestati

Energia e rifiuti: è questo il fulcro delle contestazioni secondo l’ultimo rapporto dell’Osservatorio Media Permanente Nimby Forum, il database nazionale che dal 2004 monitora in maniera puntuale la situazione delle opposizioni contro opere di “pubblica utilità” e insediamenti industriali in costruzione o ancora in progetto. Presentata il 21 novembre a Roma, la nuova edizione dell’Osservatorio [...]

Comuni Ricicloni all’EcoForum del Piemonte: Barone Canavese primo classificato

novembre 23, 2017

Comuni Ricicloni all’EcoForum del Piemonte: Barone Canavese primo classificato

Una transizione completa a un’economia circolare in Europa potrebbe generare risparmi per circa 2.000 miliardi di euro entro il 2030; un aumento del 7% del PIL dell’UE, con un aumento dell’11% del potere d’acquisto delle famiglie e 3 milioni di nuovi posti di lavoro. Sono i dati da cui è partito ieri il primo EcoForum per [...]

Nuovo regolamento europeo sul biologico: le critiche di CCPB e EOCC

novembre 23, 2017

Nuovo regolamento europeo sul biologico: le critiche di CCPB e EOCC

L’organismo di certificazione italiano CCPB, in merito al nuovo Regolamento Europeo sul Biologico – a cui ieri la Commissione Agricoltura del Parlamento UE ha dato approvazione definitiva – ha comunicato di condividere la posizione critica di EOCC (The European Organic Certifiers Council), associazione che raggruppa i principali organismi di certificazione europei. Secondo EOCC i punti critici [...]

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

novembre 20, 2017

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

Altromercato, la maggiore organizzazione del Commercio Equo e Solidale in Italia, lancia Ri-capsula, una capsula per caffè riutilizzabile, grazie ad una tecnologia innovativa, proposta in esclusiva da Altromercato sul mercato italiano, che accoppia alluminio e tappo in silicone alimentare. Ricaricabile fino a 250 volte e personalizzabile con il macinato Altromercato che si desidera, Ri-Capsula è compatibile con le macchine per [...]

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende