Home » Bollettino Europa »Politiche » “Fermiamo il consumo del suolo”. L’altra Europa secondo Domenico Finiguerra (Tsipras):

“Fermiamo il consumo del suolo”. L’altra Europa secondo Domenico Finiguerra (Tsipras)

maggio 7, 2014 Bollettino Europa, Politiche

Il candidato alle elezioni europee 2014 che Greenews.info ha intervistato oggi per testarne la sensibilità ai temi ambientali è Domenico Finiguerra. Ex sindaco di Cassinetta di Lugagnano, comune che nel 2008 è entrato a far parte dell’Associazione Comuni Virtuosi, risultando vincitore del premio nazionale Comuni Virtuosi nella categoria “gestione del territorio”, Finiguerra è candidato nella lista “L’altra Europa con Tsipras”, nel collegio Nord Ovest.

D) La sua sensibilità ambientale è nota, in quale chiave pensa però che si possa declinare, un impegno concreto su questi temi, per la vostra lista?

R) La lista L’altra Europa con Tsipras mette al centro i temi ambientali e la conversione ecologica dell’economia, convinta che questa sia la sola strada per creare nuova occupazione. Per riuscirci, prevediamo l’avvio di una seria politica di investimenti, ​tramite un piano europeo per l’occupazione: ​100 miliardi l’anno per dieci anni da destinare anche e soprattutto a progetti ​di conversione ecologica, ​per la cura del territorio​, per prevenire ​il dissesto idrogeologico, il recupero dei nostri centri storici, il rilancio del turismo, quello del comparto agricolo, la valorizzazione della bellezza del nostro patrimonio naturale. Il senso è quello di fare dei temi ambientali la chiave per il rilancio economico del sistema Paese: questo è l’approccio della lista e credo che sia molto differente dagli altri programmi elettorali, in cui l’ambiente è visto come un mero orpello…

D) Come giudica la politica comunitaria degli ultimi cinque anni nei settori green?

R) L’UE ha una legislazione in materia ambientale molto avanzata. Tenendo presente che il nostro Paese è, in molti casi, il più accanito violatore delle regole poste dall’Europa e delle sue direttive, il partenariato transatlantico (TTIP - Transatlantic Trade and Investment Partnership) - l’accordo commerciale attualmente in corso di negoziato tra l’Unione Europea e gli Stati Uniti - allenta molto quei vincoli e rischia, ad esempio, di penalizzare i più deboli, come i piccoli produttori, gli agricoltori, le piccole imprese dell’agroalimentare italiano. Noi proponiamo, dunque, che l’Europa si faccia carico anche di questa realtà, che faccia regole favorevoli non alle multinazionali  ma  a quei soggetti​, soprattutto giovani,​ che vorrebbero tornare alla terra e che però​ sono in difficoltà.

D) In che modo?

R) Occorre una grandissima opera di semplificazione, sempre nel rispetto dell’ambiente. Perciò, il rilancio dell’economia deve sposarsi con norme di tutela ambientale, molto ferme per garantire le nostre produzioni DOC, le nostre tipicità, e non mettere a repentaglio l’intero settore dell’agroalimentare. In caso contrario, se l’accordo commerciale tra UE e USA dovesse perfezionarsi, il Barolo potrebbe essere prodotto negli USA e poi importato qui: su questo aspetto, che è molto preoccupante, ci proponiamo di dare battaglia.

D) Riesce a indicarci una priorità, tra le tante che certamente esistono, per la piena realizzazione della green economy italiana?

R) Per l’Italia credo sia obbligatorio accorciare i tempi rispetto all’obiettivo per il consumo della terra che l’Europa ha fissato per il 2050. Noi consumiamo 8 mq al secondo di terra, ​252 km quadrati all’anno: dobbiamo assolutamente fermare il consumo di suolo e rilanciare, allo stesso tempo, l’edilizia di recupero e conservativa. Si tratta di due battaglie, quella per la tutela della terra e quella di rilancio del nostro patrimonio, che vanno portate avanti insieme.

D) Con quali fondi?

R) Veniamo da un ventennio in cui abbiamo operato scelte con lo slogan di “ce lo chiede l’Europa“. Oggi possiamo prendere risorse stanziate per le grandi opere e dalla Cassa Depositi e Prestiti per avviare una stagione di recupero dei nostri centri cittadini che stanno decadendo, di piccole opere di cura del territorio in sofferenza a causa del dissesto idrogeologico (abbiamo avuto circa 6​0 miliardi di euro di danni in 60 anni, e pianto oltre​ novemila morti), sia per la sua messa in sicurezza per i cittadini sia per rimettere in moto l’economia. Non ci interessa realizzare campi da golf per i grandi resort ma ci preme valorizzare le risorse locali, mettere in rete progetti bellissimi che sono rimasti sulla carta.

D) Me ne dica qualcuno…

R) Dalla pista ciclabile Venezia-Torino a quella Svizzera-Mare che metterebbero in moto una filiera nei territori davvero impressionante. Intanto, gli altri paesi realizzano piste ciclabili che da Parigi vanno a Londra mentre la nostra politica è centrata su grandi opere, cementificazione, centri commerciali.

D) Quale sarà la collocazione de L’altra Europa nel Parlamento Europeo? Stringerete alleanze o comporrete un gruppo autonomo?

R) L’altra Europa farà un gruppo parlamentare con Tsipras naturalmente, poi credo che sarà naturale la costruzione di rapporti molto forti con i Verdi Europei.

D) Ci sono, tra la lista Tsipras e il M5S alcune sensibilità comuni. Quali sono, invece, le differenze secondo lei?

R) I punti di contatto sono diversi: certamente, c’è una critica condivisa al modello politico ed economico dominante. Credo che  da parte nostra ci sia una determinazione nel puntare a un’Europa diversa e la consapevolezza che il rischio di una fuoriuscita dall’euro, è un rischio che non possiamo permetterci. E non solo per questioni meramente finanziarie ma per una ragione politica di sostanza, perché l’Europa deve diventare un’Europa politica, un’Europa dei diritti, come contrappeso – nel sistema mondo – agli equilibri imposti da USA e Russia. Anche per impostare diversamente una politica estera europea, oggi, colpevolmente silente. L’Europa va rafforzata per lavorare alla costruzione di uno scenario mondiale pacifico che metta al centro le persone e i loro diritti, e non le rendite e le banche.

Ilaria Donatio


Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

DeProducers: un video alle Svalbard per celebrare il “Global Seed Vault”, cassaforte mondiale dei semi

dicembre 11, 2017

DeProducers: un video alle Svalbard per celebrare il “Global Seed Vault”, cassaforte mondiale dei semi

Esiste un avamposto della biodiversità sulla Terra prima della “fine del mondo”: si chiama Global Seed Vault (GSV) e si trova nell’arcipelago delle Isole Svalbard a 1.300 chilometri dal Polo Nord. Pochi ne conoscono l’esistenza, ma si tratta del più grande deposito di semi del mondo e potrebbe essere l’ultima risorsa dell’umanità in caso di [...]

Da Ecodom e CDCA il primo “Atlante Italiano dell’Economia Circolare”

dicembre 7, 2017

Da Ecodom e CDCA il primo “Atlante Italiano dell’Economia Circolare”

Cento storie di imprese virtuose rappresentano il nucleo di partenza del primo Atlante Italiano dell’Economia Circolare – presentato nei giorni scorsi a Roma – che raccoglie esperienze basate sul riutilizzo, sulla riduzione degli sprechi, sulla diminuzione dei rifiuti, sulla reimmissione nel ciclo produttivo di materie prime recuperate (seconde). Il progetto è promosso da Ecodom, il [...]

Antibiotico-resistenza: nel 2050 sarà la prima causa di morte animale

dicembre 6, 2017

Antibiotico-resistenza: nel 2050 sarà la prima causa di morte animale

Si è svolta sabato 2 dicembre, a Parma, la “Giornata interdisciplinare di studio sull’antibiotico-resistenza” organizzata dall’Ordine dei Medici Veterinari di Parma con il sostegno di MSD Animal Health. Undici relatori, moderati dal Dr. Alberto Brizzi, organizzatore e presidente dell’Ordine, hanno illustrato, da prospettive diverse, gli impatti attuali e i rischi futuri relativi alla cosiddetta AMR [...]

ANIE Rinnovabili: nuove installazioni a +20% sul 2016

dicembre 5, 2017

ANIE Rinnovabili: nuove installazioni a +20% sul 2016

Secondo i dati diffusi da ANIE Rinnovabili, nei primi dieci mesi del 2017 le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico hanno raggiunto complessivamente circa 726 MW (+20% rispetto allo stesso periodo del 2016). Si conferma inoltre il trend mensile del fotovoltaico, che con i 29 MW connessi a ottobre 2017 raggiunge quota 352 MW [...]

Giornata Mondiale del Suolo: Fondazione Cariplo lancia il nuovo portale dedicato all’ambiente

dicembre 5, 2017

Giornata Mondiale del Suolo: Fondazione Cariplo lancia il nuovo portale dedicato all’ambiente

Il 5 dicembre è la Giornata Mondiale del Suolo. Una celebrazione che in Italia assume un significato particolare, essendo uno dei paesi in Europa con il più alto ritmo di consumo di questa risorsa non rinnovabile. Per questo Fondazione Cariplo ha scelto di lanciare proprio oggi il nuovo portale dedicato all’Ambiente, che avrà il compito di [...]

Sacchetti plastica: dal 1° gennaio 2018 scattano le nuove restrizioni

dicembre 1, 2017

Sacchetti plastica: dal 1° gennaio 2018 scattano le nuove restrizioni

Il 13 agosto 2017 è entrata in vigore la legge 123/2017, che recepisce la direttiva UE 2015/720 e contiene la nuova normativa sulle borse di plastica, con importanti novità anche per i sacchetti ultraleggeri utilizzati per gli alimenti sfusi (es. frutta e verdura) che non rispettino i criteri di compostabilità e biodegradabilità. In particolare il testo dispone [...]

Rete IRENE lancia “Condominio PIU’”: analisi gratuite per migliorare l’efficienza energetica

novembre 30, 2017

Rete IRENE lancia “Condominio PIU’”: analisi gratuite per migliorare l’efficienza energetica

Una campagna all’insegna del beneficio multiplo: più efficienza energetica, risparmio, valore, comfort, attenzione per l’ambiente e salute, sono questi i sei principi cardine che hanno ispirato la creazione della nuova campagna di Rete IRENE (Imprese per la Riqualificazione Energetica negli Edifici) aderente alla Campagna nazionale per l’efficienza energetica “Italia in Classe A”. Lanciata ufficialmente nei giorni [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende