Home » Nazionali »Off the Green »Politiche »Rubriche » Governo M5S-Lega: le prospettive del cambiamento di passo sulla green economy:

Governo M5S-Lega: le prospettive del cambiamento di passo sulla green economy

Venerdì 1 giugno, dopo quasi tre mesi di travaglio e un’inedita interferenza del Presidente della Repubblica – che ha rischiato di far saltare tutto – si è insediato ufficialmente il nuovo governo, espressione della maggioranza M5S-Lega emersa dalle ultime elezioni politiche e suggellata dal “contratto“ di programma raggiunto nella seconda metà di maggio.

L’esecutivo guidato dal Prof. Giuseppe Conte, al di là dell’evidente novità di portare per la prima volta al governo del Paese una forza, come il M5S, che ha da sempre l’ambiente come una delle proprie “stelle”, insieme alla Lega – più sensibile alle esigenze delle PMI, dei professionisti, degli artigiani e degli agricoltori, piuttosto che della grande industria - lascia ben sperare su un’accelerazione della “green economy”, a cui è dedicato esplicitamente un capitolo del Contratto.

Il riconoscimento stesso – nero su bianco – da parte di un esecutivo che gode di un’ampia maggioranza in Parlamento, che ci sia bisogno “di portare la questione ecologica al centro della politica” e che uno dei compiti del “Governo del Cambiamento” sia quello di “sostenere la green economy” è già un buon punto di partenza, tanto più se si tiene conto dell’ormai totale irrilevanza dei Verdi sulla scena politica nazionale e di altri tentativi velleitari e pasticciati degli ultimi anni, come quello di “Green Italia” (in cui avevamo creduto), due realtà che, nei fatti, non hanno mai saputo distaccarsi dalla sinistra e dal Pd, con l’esito che conosciamo.

Se la destra ai tempi dell’egemonia di Forza Italia non ha mai mostrato interesse ai temi ambientali (non ne ha mai capito le potenzialità economiche), la sinistra ha fatto ben peggio: ha voluto “marchiarli” come di propria competenza per poi relegarli in un cassetto o stravolgerli con operazioni di facciata che di “ecologico” avevano solo il nome del provvedimento. Basti pensare alle posizioni di Renzi e Galletti in occasione del “referendum sulle trivelle“.

Al M5S va riconosciuto il merito di aver traghettato l’ambiente al di là della destra e della sinistra, come dovrebbe essere ormai naturale nel 2018. Alla green economy non serve infatti ideologia, serve concretezza, serve il riconoscimento dell’improrogabilità delle scelte dettate dai pericoli dell’inquinamento e dei cambiamenti climatici, serve la comprensione del fatto che l’economia verde, se ben impostata, genera opportunità (economiche e occupazionali) e non solo costi.

Questi principi vanno ora vanno incarnati in un’azione di governo, senza aspettare Godot… E sapere che a capo del Ministero dell’Ambiente siede ora Sergio Costa, un generale dei Carabinieri Forestali che ha combattuto contro il degrado della “Terra dei Fuochi” e che “dopo una vita trascorsa a denunciare problemi” ha dichiarato di aver intenzione di “portare soluzioni“, favorisce un certo ottimismo.

Costa ha fatto sapere di voler lavorare per ridare “centralità” al Ministero dell’Ambiente, grazie anche alla sinergia con le associazioni del territorio, i comitati e le imprese più sane. Sicuramente ha le competenze e la determinazione per poter riuscire nella missione, anche se la malafede di qualcuno, gli interessi in ballo e il rischio di un’opposizione pretestuosa da parte di chi deve recuperare, ad ogni costo, un ruolo che ha perso con le proprie mani, non gli renderanno la vita facile.

Andrea Gandiglio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

giugno 26, 2020

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

Circularity, start up innovativa fondata nel 2018 con l’obiettivo di rivoluzionare il mondo dei rifiuti in Italia, ha lanciato il primo motore di ricerca per raccogliere informazioni e concludere transazioni che consentano alle imprese industriali di attivare processi di economia circolare e gestire i rifiuti come una risorsa e non soltanto come un costo e [...]

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

giugno 4, 2020

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

L’uso del condizionatore gonfia notevolmente le bollette elettriche delle famiglie, con importanti conseguenze sulla loro “povertà energetica”. Lo rivela uno studio condotto da un gruppo di ricerca dell’Università Ca’ Foscari Venezia e del Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC), appena pubblicato sulla rivista scientifica Economic Modeling. Studi precedenti realizzati negli Stati Uniti stimano un incremento [...]

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

giugno 4, 2020

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

E’ in fase di partenza l’edizione 2020 del progetto Green Jobs, nato per promuovere la crescita di competenze e sensibilità nel settore dell’economia circolare attraverso attività formative sul territorio: CONAI e l’Università degli Studi della Basilicata daranno, anche quest’anno, la possibilità a ottanta laureati della Regione di partecipare gratuitamente a un iter didattico per facilitare [...]

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

maggio 27, 2020

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

Quanto la second hand economy sia ormai rilevante nell’economia nazionale italiana lo conferma la sesta edizione dell’Osservatorio Second Hand Economy condotto da BVA Doxa per Subito, piattaforma leader in Italia per la compravendita di oggetti usati, con oltre 13 milioni di utenti unici mensili, che ha evidenziato come il valore generato da questa forma di “economia [...]

Möves: a Milano al lavoro in eBike

maggio 20, 2020

Möves: a Milano al lavoro in eBike

Anche a Milano finisce il lockdown e nasce Möves (dal gergo dialettale milanese: “muoviamoci“), un progetto dedicato alle aziende del capoluogo lombardo che vogliono agevolare la mobilità in sicurezza dei propri dipendenti. In base ai dati emersi da un censimento, il numero di residenti milanesi che si sposta quotidianamente per recarsi al luogo di lavoro [...]

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

maggio 15, 2020

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

Tra i provvedimenti varati dal Governo il nuovo “Decreto Rilancio” prevede l’innalzamento delle detrazioni dell’Ecobonus e del Sismabonus al 110% a partire dal 1° luglio 2020, aprendo importanti opportunità di rilancio per il settore immobiliare nel dopo emergenza Covid. “Grazie al ‘Decreto Rilancio’ e al Superbonus al 110% sarà possibile intervenire sulle nostre città con [...]

Studio Selectra: il 78% delle offerte di energia elettrica sul mercato è “green”

aprile 29, 2020

Studio Selectra: il 78% delle offerte di energia elettrica sul mercato è “green”

Le offerte “verdi” dell’energia elettrica (quelle cioè provenienti da fonti rinnovabili) non possono più essere considerate “alternative”, perché ormai rappresentano la maggior parte di tutte le tariffe disponibili sul mercato. Per il gas, invece, c’è ancora tanta strada da fare. Sono, in sintesi, i risultati dell’analisi che Selectra – azienda che mette a confronto le tariffe [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende