Home » Internazionali »Politiche »Rassegna Stampa » I “giaguari” latinoamericani nella corsa alla green economy:

I “giaguari” latinoamericani nella corsa alla green economy

Possono i “giaguari” sudamericani competere economicamente con le “tigri” asiatiche? A quanto pare, la risposta è affermativa. Anche i Paesi dell’America Latina, alla pari dei Paesi emergenti asiatici, stanno vivendo un periodo di sviluppo economico tale, da attrarre innumerevoli investimenti stranieri, compresi quelli europei. Il settore maggiormente in crescita? Quello ecologico e legato alla Green Economy.

Questo è quanto emerge dal rapporto relativo al policy Summit riguardante le relazioni tra l’Unione Europea e l’America Latina, organizzato a Bruxelles, all’interno del Programma Al-Invest IV, dal think tank Friends of Europe e da Eurochambres. Il Summit è ruotato intorno alle nuove opportunità di business che le imprese europee possono trovare nel crescente mercato latinoamericano, nonché, specularmente, alla possibilità, per gli imprenditori dell’America Latina, di usufruire delle opportunità offerte dal mercato europeo.

L’Europa ha concluso recentemente numerosi accordi commerciali con i Paesi dell’America Latina e sta lavorando intensamente sul fronte Mercosur. Per migliorare i rapporti commerciali, l’obiettivo da parte dei due blocchi è infatti lo sviluppo di accordi commerciali di libero scambio. Ma perchè questo processo trovi una concreta realizzazione è necessario costruire un settore solido e dinamico relativo al mondo delle Piccole e Medie Imprese (PMI) latinoamericane, che abbiano la capacità di operare nel settore emergente della green economy.

Nel corso del Summit, Patricia Espinosa Cantellano, ministro degli esteri messicano, ha sottolineato che la chiave per il successo economico della regione è la crescita eco-sostenibile. “Il tempo della crescita economica che non considera l’ambiente è passato, dice il ministro, oggi si può agire solo in termini di sviluppo sostenibile. Dunque, mentre le compagnie che non adottano principi sostenibili sono destinate a non sopravvivere nel futuro, è compito dei governi promuovere le iniziative ambientali, stimolare l’innovazione e accrescere la competizione”.

I Paesi dell’America Latina hanno quindi ben chiara la necessità di adeguare la loro crescita economica alle necessità del mercato globale, che è sempre più attento alle ricadute ambientali e all’efficienza delle risorse. Il ministro degli esteri messicano, sostiene infatti che, nonostante il parziale successo di Cancun, questo non sia comunque sufficiente per affrontare e risolvere le enormi sfide ambientali, ma sia necessario uno sviluppo economico trasparente per completare la transizione verso una società ed una economia sostenibili. In questa prospettiva, quali sono dunque le azioni concrete?

Cantellano è consapevole che lo sviluppo sostenibile si possa raggiungere solo tramite l‘innovazione tecnologica. Se l’innovazione è la chiave per per aprire nuove opportunità di sviluppo per le imprese, diventa indispensabile per i Paesi latinoamericani la collaborazione e lo scambio di know-how tecnologico con i Paesi europei. Molte sono dunque le opportunità di investimento che si aprono per le aziende europee nelle emergenti economie dell’America Latina, che stanno attuando nuove politiche macroeconomiche, industriali e sociali per stimolare l’innovazione, la diversità e la competizione. Il governo messicano ha ad esempio stanziato 7,2 miliardi di dollari nel periodo 2010-2012 per contrastare le emissioni di CO2. Il Messico promuove inoltre politiche di prevenzione della deforestazione, scoraggiando gli agricoltori a tagliare le foreste per aumentare la superficie dei terreni coltivabili. Attraverso queste azioni il Paese è riuscito negli ultimi anni a ridurre le proprie emissioni del 40%. Per quanto riguarda le energie rinnovabili, i soli privati del paese hanno investito circa 5 miliardi di dollari in questo settore, che riserva importanti opportunità di investimenti stranieri. Secondo le previsioni il Messico entro il 2030 raddoppierà infatti il proprio fabbisogno di energia, che dovrà essere coperto in maniera prioritaria da fonti rinnovabili.

Un caso, quello del Messico, che rispecchia l’intera realtà latinoamericana. Anche per questo la prossima Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile si terrà, nel giugno 2012, a Rio de Janeiro, in Brasile.

 

 

 

 

Donatella Scatamacchia

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

A Rimini tornano i “Giardini d’Autore”

gennaio 17, 2017

A Rimini tornano i “Giardini d’Autore”

“Giardini d’Autore“, la mostra di giardinaggio che accoglie i migliori vivaisti italiani rinnova l’appuntamento a Rimini, presso il Parco Federico Fellini, location dal fascino intramontabile, per l’edizione di primavera 2017, in programma dal 17 al 19 marzo. La manifestazione giunge al suo ottavo anno aprendo la stagione delle mostre di giardinaggio in Italia. Un appuntamento [...]

Italia Nostra su Parco Alpi Apuane: “Bisogna tutelare un ecosistema unico al mondo”

gennaio 17, 2017

Italia Nostra su Parco Alpi Apuane: “Bisogna tutelare un ecosistema unico al mondo”

Il Parco Regionale delle Alpi Apuane, in Toscana, è nato nel 1985 in seguito a una proposta di legge di iniziativa popolare per tutelare dagli scempi estrattivi una catena montuosa unica al mondo, impervia e affacciata sul mare, con una biodiversità eccezionale (vede la presenza del 50% delle specie vegetali riconosciute in Italia, 28 habitat [...]

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

gennaio 16, 2017

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

Venerdì 20 gennaio, in concomitanza con l’insediamento alla Casa Bianca del nuovo presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, i presidenti di alcune associazioni ambientaliste italiane si ritroveranno in Piazza Barberini a Roma, per presentare la campagna “Surprise us, President Trump!”. La Campagna nasce, come azione “preventiva”, a seguito delle preoccupazioni destate, tra gli ambientalisti di [...]

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

gennaio 13, 2017

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

La normativa c’è ma non è applicabile. Questa è oggi la situazione nel settore delle energie rinnovabili in Italia. Risultato? Se ne parla tanto, i politici si riempono la bocca di “green”, ma lo stallo rischia di danneggiare gravemente l’intero comparto delle rinnovabili e dell’efficienza energetica. Le regole, spiega Assorinnovabili, dunque ci sono, ma mancano [...]

A Klimahouse 2017 tornano gli Enertour e arriva il modulo Biosphera 2.0

gennaio 12, 2017

A Klimahouse 2017 tornano gli Enertour e arriva il modulo Biosphera 2.0

Un’edizione “ad alto grado di innovazione” per Klimahouse 2017, fiera di riferimento internazionale per l’efficienza energetica e il risanamento in edilizia, in programma a Fiera Bolzano dal 26 al 29 gennaio. Formula vincente di Klimahouse è l’ormai calibrato mix tra uno spazio espositivo, dedicato alle novità di prodotto proposte da 450 selezionate aziende di settore [...]

Artico, Inuit e cambiamenti climatici. Una mostra fotografica a Venezia

gennaio 12, 2017

Artico, Inuit e cambiamenti climatici. Una mostra fotografica a Venezia

La difesa di uno degli ultimi ambienti naturali non ancora sfruttati dall’uomo, il pericolo imminente del riscaldamento globale, la sensibilizzazione verso i temi della sostenibilità ambientale e del cambiamento climatico, la dialettica tra natura e civiltà. Sono questi gli argomenti attorno cui ruota la mostra “Artico. Ultima frontiera” in programma dal 15 gennaio al 2 aprile 2017 [...]

Energia 100% pulita per le società pubbliche del servizio idrico lombardo

gennaio 11, 2017

Energia 100% pulita per le società pubbliche del servizio idrico lombardo

Dal 1° gennaio 2017 le aziende pubbliche del servizio idrico lombardo, che nei mesi scorsi avevano emesso una gara congiunta per la fornitura di energia elettrica, si riforniscono solo più con energia prodotta da fonti rinnovabili. L’opzione “verde”, che impegna il fornitore a consegnare energia al 100% ottenuta da fonti rinnovabili certificate, consentirà di evitare l’immissione [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende