Home » Internazionali »Politiche »Rassegna Stampa » Il G20 chiude con un timido riferimento all’ambiente:

Il G20 chiude con un timido riferimento all’ambiente

G20 di Toronto, Courtesy of Reuters.comSi è chiuso ieri sera a Toronto, in Canada, il G20, il summit mondiale dei paesi più industrializzati, che rappresentano il 90% del PIL della Terra.

Nonostante gli auspici delle associazioni ambientaliste di tutto il mondo, che avevano invocato, nei giorni precedenti il vertice, una presa di posizione forte sulle questioni climatiche e ambientali, il comunicato finale, incentrato sulle misure per la ripresa economica e il rigore sui deficit pubblici, si è chiuso con un generico proposito, ”di rito”, a non dimenticare i problemi legati ai cambiamenti climatici e alle loro ripercussioni.  

Un riferimento più specifico è stato fatto all’incidente della marea nera in Louisiana, che spinge – recita il comunicato - a “riconoscere la necessità di condividere best practises per proteggere l’ambiente marino, prevenire incidenti collegati allo sviluppo e all’esplorazione off shore, così come al trasporto, e affrontare le relative conseguenze“.

Secondo Mariagrazia Midulla, responsabile Clima ed Energia di Wwf Italia, un vero indicatore di successo per il più ristretto gruppo del G8 (che ha preceduto il G20 a Huntsville, in Ontario) sarebbe stato il proseguimento “sull’impegno finanziario a breve termine assunto a Copenhagen, per sostenere lo sviluppo a basso consumo di carbonio e l’adattamento climatico nei Paesi in via di sviluppo“. “Un’opportunità ideale”, continua Midulla, ”per dimostrare che l’Accordo di Copenaghen non è solo aria fritta“. Anche perché l’accordo, firmato da tutti i paesi aderenti al G8, li impegna a indirizzare, tra il 2010 e il 2012, 30 miliardi di dollari ai paesi in via di sviluppo, per sostenere interventi prioritari di riduzione dell’impatto climatico e ambientale.

Il prossimo appuntamento per il G20 (che nelle intenzioni di molti dovrà sostituire il troppo limitato G8), sarà a Seoul, in Corea del Sud, a novembre. Nel frattempo il  Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, dopo aver scritto, alla vigilia del summit di Toronto, una lettera ai leaders dei paesi partecipanti per invitarli a concentrarsi su “sviluppo, crescita verde e necessità dei più vulnerabili”, ha convocato, per settembre a New York, un vertice per sensibilizzare il raggiungimento dei cosiddetti Millenium Development Goals del 2015, sempre più lontani a causa della perdurante crisi nei paesi industrializzati.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Osservatorio Nimby Forum: anche energie rinnovabili e gestione rifiuti tra i progetti contestati

novembre 23, 2017

Osservatorio Nimby Forum: anche energie rinnovabili e gestione rifiuti tra i progetti contestati

Energia e rifiuti: è questo il fulcro delle contestazioni secondo l’ultimo rapporto dell’Osservatorio Media Permanente Nimby Forum, il database nazionale che dal 2004 monitora in maniera puntuale la situazione delle opposizioni contro opere di “pubblica utilità” e insediamenti industriali in costruzione o ancora in progetto. Presentata il 21 novembre a Roma, la nuova edizione dell’Osservatorio [...]

Comuni Ricicloni all’EcoForum del Piemonte: Barone Canavese primo classificato

novembre 23, 2017

Comuni Ricicloni all’EcoForum del Piemonte: Barone Canavese primo classificato

Una transizione completa a un’economia circolare in Europa potrebbe generare risparmi per circa 2.000 miliardi di euro entro il 2030; un aumento del 7% del PIL dell’UE, con un aumento dell’11% del potere d’acquisto delle famiglie e 3 milioni di nuovi posti di lavoro. Sono i dati da cui è partito ieri il primo EcoForum per [...]

Nuovo regolamento europeo sul biologico: le critiche di CCPB e EOCC

novembre 23, 2017

Nuovo regolamento europeo sul biologico: le critiche di CCPB e EOCC

L’organismo di certificazione italiano CCPB, in merito al nuovo Regolamento Europeo sul Biologico – a cui ieri la Commissione Agricoltura del Parlamento UE ha dato approvazione definitiva – ha comunicato di condividere la posizione critica di EOCC (The European Organic Certifiers Council), associazione che raggruppa i principali organismi di certificazione europei. Secondo EOCC i punti critici [...]

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

novembre 20, 2017

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

Altromercato, la maggiore organizzazione del Commercio Equo e Solidale in Italia, lancia Ri-capsula, una capsula per caffè riutilizzabile, grazie ad una tecnologia innovativa, proposta in esclusiva da Altromercato sul mercato italiano, che accoppia alluminio e tappo in silicone alimentare. Ricaricabile fino a 250 volte e personalizzabile con il macinato Altromercato che si desidera, Ri-Capsula è compatibile con le macchine per [...]

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende