Home » Nazionali »Politiche » La nuova Strategia energetica nazionale: passi avanti e perplessità:

La nuova Strategia energetica nazionale: passi avanti e perplessità

ottobre 19, 2012 Nazionali, Politiche

Il giudizio sulla nuova strategia elettrica nazionale, presentata dal governo martedì, non può che essere positivo: se però da un lato resta qualche dubbio sulla sua effettiva applicabilità, dall’altra lascia immaginare importanti sviluppi per la green economy in settori diversi da quello strettamente energetico.

Il dato di fondo di questo piano, che arriva a venti anni dall’ultimo, è che assume come linea guida, come principi ispiratori, il “green thinking” e mette nero su bianco che gli obiettivi cardine per il nostro paese fino al 2020 sono «riduzione dei costi energetici, pieno raggiungimento e superamento di tutti gli obiettivi europei in materia ambientale, maggiore sicurezza di approvvigionamento e sviluppo industriale del settore energia». E potrà sembrare scontato, ma questa strategia dice anche chiaramente che il raggiungimento degli obiettivi di risparmio energetico e di tutela ambientale sono anche un volano per lo sviluppo e saranno «accompagnati da benefici in termini di crescita economica ed occupazione».

Alcune delle proposte concrete contenute nel documento ci paiono particolarmente convincenti, come il rafforzamento delle norme e degli standard sull’efficenza energetica per edilizia e trasporti (provvedimento a costo zero per il governo), come l’estensione delle detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edili votate al risparmio energetico, o la possibilità per le pubbliche amministrazioni di accedere a forme di credito agevolato per interventi su questi temi. Sono altrettanto utili gli incentivi a scalare per lo sviluppo della produzione di energia da fonti rinnovabili con l’obiettivo arrivare al 36-38% dei consumi finali nel settore elettrico nel 2020, ben sopra gli standard minimi posti dall’Europa con il piano 20-20-20. Così come sono apprezzabili gli investimenti proposti per ammodernare la rete elettrica, per agganciare l’Italia ai mercati internazionali del gas e per di cancellare quel gap di costi in termini di approvvigionamento che pesa sulla competitività delle imprese.

Detto questo, le perplessità principali riguardano l’attuazione di questa strategia. Il documento presentato infatti sarà sottoposto, fino al 30 novembre, a un ampio giro di consultazioni, sia via internet (sul sito web del Ministero dello Sviluppo Economico) con la possibilità di inviare osservazioni e commenti, sia con le principali Istituzioni interessate (in particolare le Commissioni Parlamentari competenti), con le parti sociali e le associazioni di categoria. Siamo curiosi di vedere quanto il piano uscirà modificato, migliorato o snaturato, da questo doverso percorso di consultazione. Un certo scetticismo riguarda anche l’effettiva capacità, da parte di un governo che resterà in carica ancora pochi mesi, di procedere all’implementazione delle linee guida proposte: che cosa succederà se l’esecutivo che uscirà a aprile dalle urne dovesse optare per soluzioni differenti? Come si garantisce che gli impegni di spesa e l’allocazione di risorse previste siano mantenute?

Infine, ci auguriamo che questo green thinking non rimanga applicato unicamente alle politiche settoriali dell’energia ma diventi una prassi consolidata e un set di valori guida dell’agire di governo. Faccio in proposito due esempi e due proposte. Pochi giorni fa, il governo ha varato la legge di stabilità nella quale, accanto a numerosi tagli e tasse, vengono stanziati 1,6 miliardi di euro per migliorare la produttività: perché accanto alla detassazione del salario di secondo livello non vengono concessi sgravi fiscali maggiori a chi investe nella green economy? Oltre a questo, sono dei sempre più numerosi i tavoli di crisi aperti al ministero dello Sviluppo economico: perché non immaginare una riconversione green per le aziende che rischiano la chiusura?

Come il piano energetico dimostra, il rispetto e la tutela dell’ambiente possono e devono essere un volano per la crescita.

Marco Bobbio

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

aprile 27, 2017

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

“Fare i conti con l’ambiente” il festival formativo ravennate, che si terrà da mercoledì 17 a venerdì 19 maggio 2017, si appresta a tagliare il traguardo dei dieci anni con un programma ricco di iniziative. Grande spazio sarà previsto sulle tematiche connesse alla mobilità sostenibile con la presentazione di due progetti europei. Il primo, Low Carbon Transport [...]

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

aprile 27, 2017

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

Decongestionare il traffico, ottenere una maggiore efficienza energetica, ridurre le emissioni inquinanti: sono obiettivi sempre più stringenti che le amministrazioni locali devono perseguire per concorrere alla tutela ambientale e contrastare i cambiamenti climatici, in linea con le indicazioni dell’UE. Per questo il progetto europeo SIMPLA (Sustainable Integrated Multi-sector PLAnning) ha aperto un bando dedicato ai [...]

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

aprile 26, 2017

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

In occasione della Giornata della Terra del 22 aprile Legambiente si è mobilitata in tutta Italia per incrementare le adesioni alla petizione popolare europea People4Soil. Nelle piazze i volontari del cigno verde hanno raccolto le firme per chiedere all’Unione Europea di introdurre una legislazione specifica sul suolo, riconoscendolo e tutelandolo come patrimonio comune. Il traguardo da [...]

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

aprile 24, 2017

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

Domenica 23 aprile è partita da Città di Castello in Umbria la 38°Discesa Internazionale del Tevere, per arrivare il 1 maggio a Roma e attraversare la Città Eterna in canoa, in bici e a piedi. Lungo il percorso visite ad ecomusei e borghi, pasti con prodotti biologici locali e anche “la cena di Wolfgang Goethe“, per celebrare, in [...]

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

aprile 24, 2017

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

Adidas ha presentato in occasione dell’Earth Day 2017 le edizioni Parley delle iconiche scarpe running UltraBOOST, UltraBOOST X e UltraBOOST Uncaged, realizzate utilizzando i rifiuti plastici che inquinano gli oceani (simboleggiati dalle tonalità blu e azzurre dei nuovi modelli), disponibili nei negozi e online a partire dal 10 maggio. Ricavando uno speciale filato destinato ai dettagli [...]

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

aprile 22, 2017

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

Nel gennaio scorso un gruppo di ricercatori statunitensi ha promosso una March for Science da realizzarsi durante la Giornata della Terra per appoggiare la ricerca scientifica impegnata nella difesa della nostra salute, della sicurezza e dell’ambiente e denunciare le pressioni che la minacciano. L’obiettivo è di dare un forte segnale pubblico a favore della ricerca e di politiche [...]

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

aprile 21, 2017

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

Salvatore Ferragamo e Orange Fiber, l’azienda che produce innovativi tessuti eco-sostenibili, lanceranno il 22 aprile la prima collezione moda realizzata con tessuti ottenuti dai sottoprodotti della spremitura delle arance. Una data scelta appositamente per la coincidenza con la Giornata della Terra, che ricorda a tutti la necessità della tutela dell’ambiente e della ricerca di fonti [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende