Home » Nazionali »Politiche »Rubriche »Top Contributors » ISDE denuncia l’inquinamento da PFAS in Veneto: “concentrazioni tra le più alte al mondo”:

ISDE denuncia l’inquinamento da PFAS in Veneto: “concentrazioni tra le più alte al mondo”

Pubblichiamo la lettera della sezione veneta di ISDE Italia, l’Associazione dei Medici per l’Ambiente, che esprime grande preoccupazione per il livello di inquinamento delle falde acquifere di alcune province del Veneto, dovute ai cosiddetti PFAS, le sostanze perfluoro-alchiliche, composti di largo uso e altamente persistenti nell’ambiente, utilizzati principalmente per rendere resistenti ai grassi e all’acqua materiali quali tessuti, tappeti, carta e rivestimenti per contenitori per alimenti.

Dopo  la  recente  pubblicazione  del  verbale  della  seduta  del  13 Gennaio 2016 della  Commissione Tecnica che si occupa della contaminazione delle falde acquifere e della catena alimentare da PFAS in  Veneto,  il  Coordinamento  delle  Sezioni  Provinciali  Venete  dell’Associazione  Medici  per l’Ambiente-ISDE  Italia  Onlus, condivide  le  preoccupazioni  e  perplessità  della  responsabile  della commissione.

Nel  verbale  si  mettono  in  luce  gravi  lacune  nella  gestione  dell’emergenza  rappresentata  dalla contaminazione  delle  acque  da  PFAS,  che  riguarda  circa  350.000  persone  di  60  comuni  veneti. Affiorano  chiaramente difficoltà e  inadeguatezze  in  seno alla  stessa Commissione mista Regione Veneto-Istituto  Superiore  di  Sanità  nell’affrontare  e  governare  il  grave  inquinamento  ambientale. Nessuno dei Membri della Commissione,  tranne uno, pare si sia mai occupato prima del 2013  in modo specifico di PFAS. Per questo motivo, nell’autunno 2014, la nostra associazione aveva chiesto – senza  ricevere  ad  oggi  risposta  alcuna –  l’inserimento  nella  suddetta  commissione  di esperti indipendenti,  come  il Prof. Tony Fletcher  della  London School  of Hygiene  and Tropical Medicine di Londra.

In  considerazione  della  gravità  della  situazione  venutasi  a  creare,  il  Coordinamento Regionale Veneto ISDE, ribadisce ora la propria disponibilità a collaborare con le istituzioni suggerendo qualificati  membri  dell’associazione,  di  comprovata  competenza  ed  esperienza,  da  inserire  nella commissione  e  ripropone  il  nome  del  Prof.  Fletcher,  che  fece  parte  del  gruppo  di  esperti indipendenti nominati dal tribunale dell’Ohio per gestire il caso PFAS provocato dalla Dupont.

ISDE Veneto chiede pertanto alla Commissione  Tecnica  Regionale di adoperarsi per un’azione più intensa e decisa  contro  l’inquinamento  da PFAS,  anche  perché  è  inutile  che  le  autorità  regionali manifestino, da un lato, preoccupazione per l’esposizione di centinaia di migliaia di persone ai PFAS con gli alimenti e  l’acqua potabile e, dall’altro  lato, consentano  l’innalzamento ope legis della  loro dose soglia nelle acque potabili, a giustificazione alla pochezza delle misure fino ad oggi intraprese per abbattere la loro concentrazione. Né si può addossare  la colpa a qualche dirigente  regionale  lasciato solo e senza  risorse umane, economiche e tecnologiche adeguate ad affrontare con tempestività ed efficacia il problema.

ISDE  Veneto  chiede  un  urgente  intervento  legislativo  che  proibisca  la  produzione  e  la commercializzazione degli alimenti contaminati da PFAS, a difesa della salute dei cittadini veneti e delle altre  regioni dove  tali prodotti  vengono distribuiti e, per  coerenza, provveda a  sospendere  il rifornimento di acque “potabili” e destinate al consumo contenenti concentrazioni di PFAS fra le più alte al mondo identificando fonti di approvvigionamento alternative.

Vincenzo Cordiano, Referente ISDE Veneto e Presidente ISDE Vicenza

Giovanni Beghini, Presidente ISDE Verona

Francesco Cavasin, Presidente ISDE Treviso

Bruno Franco Novelletto, Presidente ISDE Padova

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

E-commerce: la rinascita dei piccoli comuni passa anche dal digitale

febbraio 15, 2019

E-commerce: la rinascita dei piccoli comuni passa anche dal digitale

Secondi dati di Ebay diffusi nei giorni scorsi, nel 2018 il 65% delle nuove aziende che si sono aperte allo shopping online provengono da città medio-piccole. Approfittano di un nuovo canale di vendita che offre ampie possibilità di espansione e di ritorno economico. L’e-commerce può essere un antidoto all’abbandono del commercio e delle imprese nei [...]

Air Liquide: investimento da 20 milioni di dollari per produrre idrogeno “pulito” da elettrolisi

gennaio 29, 2019

Air Liquide: investimento da 20 milioni di dollari per produrre idrogeno “pulito” da elettrolisi

Il gruppo francese Air Liquide ha annunciato ieri di aver acquisito una quota del 18,6% del capitale della società canadese Hydrogenics Corporation, specializzata in impianti di produzione di idrogeno per elettrolisi e celle a combustibile. Questa operazione strategica, che rappresenta un investimento di 20,5 milioni di dollari (circa 18 milioni di euro), consente al Gruppo [...]

“Non c’è più spazio per fregarsene”. La nuova campagna di Marevivo

gennaio 25, 2019

“Non c’è più spazio per fregarsene”. La nuova campagna di Marevivo

“Non c’è più spazio per fregarsene” è l’allarme lanciato dall’Associazione Marevivo con la campagna di sensibilizzazione contro l’utilizzo delle plastiche monouso #StopSingleUsePlastic e la realizzazione di un video che mostra come ormai siamo invasi dalla plastica. A dimostrare quanto sia importante cambiare rotta i dati diffusi dal programma per l’ambiente delle Nazioni Unite (Unep) sull’inquinamento da plastica. [...]

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

gennaio 17, 2019

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

Secondo il Global Risks Report 2019, pubblicato ieri dal World Economic Forum, i rischi ambientali, come i fenomeni atmosferici estremi, la mancanza di azioni sul clima e la perdita di biodiversità, rappresentano le più grandi sfide, sempre crescenti, con cui l’umanità deve fare i conti. Proprio quelli di carattere ambientale rappresentano tre dei primi cinque rischi [...]

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

gennaio 16, 2019

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

Sono in arrivo nuove agevolazioni a sostegno delle clean technologies piemontesi, un settore sempre più strategico per il futuro del Paese. È infatti aperto il bando Prism-E della Regione Piemonte, che mette a disposizione 8,5 milioni di euro a piccole medie imprese – a cui si aggiungono grandi imprese che collaborano con le PMI – di Piemonte e [...]

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

gennaio 16, 2019

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

Il prossimo 24 gennaio a Innsbruck, in Austria, prenderà il via il “Worn Wear Tour” di Patagonia, lo storico brand di abbigliamento da montagna fondato da Yvon Chouinard, che farà tappa presso le destinazioni sciistiche più importanti di tutta Europa riparando cerniere, bottoni, strappi e anche abbigliamento tecnico in GORE-TEX. Ideata nel 2013, l’iniziativa Worn Wear [...]

Il turismo minerario dell’Isola d’Elba. Alla scoperta delle pietre e degli storici giacimenti ferrosi

gennaio 10, 2019

Il turismo minerario dell’Isola d’Elba. Alla scoperta delle pietre e degli storici giacimenti ferrosi

Il rosso del ferro, l’oro della pirite e l’argento dell’ematite, fino alle mille sfumature del granito. Quello dell’Isola d’Elba è un viaggio tra i colori delle pietre, custodite da sempre nel ventre dell’isola e scavate, a partire dagli Etruschi fino a una manciata di anni fa, con giacimenti apparentemente inesauribili. Chiuse nel 1981 dopo quasi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende