Home » Idee »Internazionali »Politiche »Top Contributors » La sfida ambientale della Santa Sede:

La sfida ambientale della Santa Sede Top Contributors

Monsignor Boccardo, courtesy of Caritas TicinoPubblichiamo la nota di Mons. Renato Boccardo, Segretario Generale del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, in occasione dell’evento “Uniamo le Energie”:

“Sempre più spesso il dolore, la sofferenza, le guerre e le ingiustizie del nostro mondo sono connesse alle problematiche dei rifornimenti energetici; spesso i più forti prendono energia dai più deboli lasciando a questi solo gli effetti generati sull’ambiente dalle attività antropiche.

Il Santo Padre Benedetto XVI, ha affermato con forza l’importanza dei temi ambientali ed energetici nel messaggio per la Giornata della Pace del 2007, posta sotto il motto ” La persona umana, cuore della pace”. In esso il Papa scriveva: “Accanto all’ecologia della natura c’è….una ecologia che potremmo dire “umana”… L’esperienza dimostra che ogni atteggiamento irrispettoso verso l’ambiente reca danni alla convivenza umana e viceversa. Sempre più chiaramente emerge un nesso inscindibile tra la pace con il creato e la pace tra gli uomini. L’una e l’altra presuppongono la pace con Dio”. E spiegava: “Ci aiuta a comprendere quanto sia stretto questo nesso tra l’una ecologia e l’altra il problema, ogni giorno più grave, dei rifornimenti energetici…. In alcune regioni del pianeta in cui si vivono ancora condizioni di grande arretratezza… lo sviluppo è praticamente inceppato anche a motivo del rialzo dei prezzi dell’energia. Che ne sarà di quelle popolazioni?” (cfr. nn. 8 e 9).

Per questo, durante il mio mandato come Segretario Generale del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, abbiamo individuato nelle fonti di energia rinnovabile e nelle tecnologie mirate alla mitigazione dell’impatto ambientale la forma più opportuna per realizzare concretamente ciò a cui i Sommi Pontefici Benedetto XVI e Giovanni Paolo II ci hanno esortato.

La sfida dell’energia è esaltante perché consiste nel far muovere e funzionare il mondo superando le convenzioni tecnologiche attuali ed escogitando sistemi innovativi e più intelligenti, garantendogli la stessa autonomia, produttività e mobilità, eliminando quanto più possibile l’impatto sull’ambiente sia a livello locale che globale.

Non solo. Deve essere obiettivo comune quello di offrire all’umanità dei sistemi di generazione dell’energia talmente
intelligenti da essere sostenibili e applicabili anche in aree nelle quali l’avanzamento tecnologico stenta ancora ad arrivare. Lottare per trovare non solo fonti energetiche eque – perché equamente distribuite – ma anche tecnologie adatte a sfruttarle in maniera accessibile, equivale a dare giustizia al nostro mondo. Per questo, i piani dello Stato della Città del Vaticano sono stati orientati a pareggiare il bilancio energetico producendo tutte le risorse elettriche e termiche necessarie con sistemi in grado di annullare le emissioni di inquinanti e di gas climalteranti. I primi progetti con cui è avvenuto una sorta di “battesimo” dello SCV in questo  ambito sono l’impianto fotovoltaico sulla copertura dell’Aula delle Udienze Paolo VI e l’impianto di solar cooling presso la Mensa di Servizio; essi hanno reso possibile una trigenerazione di caldo, freddo ed elettricità da energia solare.

L’auspicio è che si possano avviare ulteriori progetti in grado di coprire gradualmente i fabbisogni, fino all’intero, facendo così un giorno dello Stato della Città del Vaticano il primo al mondo ad essere alimentato da sole energie alternative.”

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

novembre 20, 2017

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

Altromercato, la maggiore organizzazione del Commercio Equo e Solidale in Italia, lancia Ri-capsula, una capsula per caffè riutilizzabile, grazie ad una tecnologia innovativa, proposta in esclusiva da Altromercato sul mercato italiano, che accoppia alluminio e tappo in silicone alimentare. Ricaricabile fino a 250 volte e personalizzabile con il macinato Altromercato che si desidera, Ri-Capsula è compatibile con le macchine per [...]

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

novembre 15, 2017

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

“Dobbiamo diffondere le tecnologie rinnovabili e a basse emissioni” ha ribadito Kai Zosseder della Technical University of Munich, leader del progetto GRETA (near-surface Geothermal REsources in the Territory of the Alpine space), aprendo la mid-term conference del 7 novembre scorso, a Salisburgo. “Ma per ora – ha aggiunto – il potenziale della geotermia a bassa [...]

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

novembre 13, 2017

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

Si chiama DEMOSOFC il progetto europeo che sta per dare il via all’impianto con celle a combustibile alimentate a biogas più grande d’Europa. Si tratta di un impianto di energia co-generata recuperando i fanghi prodotti dal processo di depurazione delle acque reflue di Torino, da cui, grazie alla digestione anaerobica e alle fuel cell, le [...]

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

novembre 10, 2017

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

Cotton fioc, frammenti, oggetti e imballaggi sanitari, tappi e cannucce sono i rifiuti più presenti sulle nostre spiagge. La causa è da attribuire principalmente ad abitudini errate da parte di consumatori e imprese. Quello che in molti però non sanno è che anche questo tipo di rifiuto potrebbe essere avviato a riciclo, con vantaggi sia [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende