Home » Bollettino Europa »Internazionali »Politiche »Rubriche » L’Europa verso Cancun, tra impegno e scetticismo:

L’Europa verso Cancun, tra impegno e scetticismo

Courtesy of Vimvicenza.itQuali azioni esterne concrete intende avviare la Commissione per ripristinare la fiducia nel processo negoziale prima e durante la Conferenza sul Clima a Cancun (per entrambi i settori oggetto di negoziato, vale a dire il secondo periodo di impegni nell’ambito del Protocollo di Kyoto 2013-2020 e l’attività di cooperazione a lungo termine fino al 2050)?”.

Non è la domanda provocatoria del solito guastafeste, ma il testo letterale dell’interrogazione avanzata dalla Commissione per l’Ambiente, la Sanità pubblica e la Sicurezza Alimentare del Parlamento Europeo, in vista della sessione plenaria di Strasburgo del 6 settembre prossimo, primo incontro dopo la pausa estiva.

Della commissione fa parte l’On. Elisabetta Gardini, che confessa il suo scetticismo sulle possibilità di successo della cosiddetta COP 16, la sedicesima Conferenza delle Parti dell’UNFCCC, la United Nations Framework Convention on Climate Change, in programma in Messico dal 29 novembre al 10 dicembre. “Prima della Conferenza di Copenhagen”, ricorda la Gardini, “partecipai ad una missione del Parlamento Europeo negli Stati Uniti, in cui incontrammo i senatori americani. Già in quell’occasione ci dissero chiaramente che il presidente Obama non avrebbe mai firmato l’accordo, perché non disponeva ancora di una legge nazionale in merito. Eppure l’opinione pubblica è stata tenuta con il fiato sospeso, in attesa di sapere se Obama avrebbe firmato o no un accordo legalmente vincolante”. “La scorsa settimana”, prosegue la Gardini nella nostra intervista del 7 luglio, “ho nuovamente incontrato a Madrid una delegazione USA e ho chiesto loro se a Cancun succederà la stessa cosa di Copenhagen. I cenni di annuizione con la testa sono stati piuttosto espliciti e non  lasciano grandi speranze. Gli americani sono invece disponibili a parlare di ricerca, di nuove tecnologie e di politche energetiche. Questi sono i temi sui quali potremmo lavorare concretamente”.

Del resto, secondo l’On. Gardini, relatrice ombra, per il Partito Popolare Europeo, della nuova IPPC, la Direttiva sulle Emissioni Industriali Inquinanti (ridiscussa e votata dal Parlamento Europeo nella seduta dell’8 luglio scorso), il discorso CO2 gode di una visibilità mediatica eccessiva ed enfatizzata, negata invece a emissioni ben più dannose per la salute e inquinanti, come la diossina e gli ossidi di azoto, di cui sono responsabili, per il 90%, le vecchie centrali a carbone.

L’Europa prosegue tuttavia il suo impegno di riduzione delle emissioni e di stimolo alle rinnovabili e al risparmio energetico, attraverso le azioni previste dall’ormai nota “Direttiva 20-20-20, come ci spiega l’On. Amalia Sartori, membro della Commissione per l’Industria, la Ricerca e l’Energia:gli spazi di riduzione delle emissioni sono enormi perchè veniamo da un periodo storico in cui il prezzo sostanzialmente a buon mercato del petrolio ha bloccato gli investimenti di ricerca sulle fonti rinnovabili, ma soprattutto che ha tollerato un grosso spreco di risorse. I margini per ottenere risparmi energetici signficativi dunque ci sono. L’Europa ha iniziato perciò un percorso che vede, ad esempio, grande attenzione verso l’efficienza energetica degli edifici, in particolare pubblici.

Ma la novità più importante, in tema di efficienza energetica, sottolinea l’On. Sartori, sembra essere la proposta del Presidente del Parlamento Europeo Jerzy Busek di costituire una “Comunità Europea dell’Energia“, sul modello della CECA (la Comunità Europea del Carbone e dell’Acciaio da cui nacquero poi la CEE e la UE) e delle attuali reti TEN (Trans-European Networks), che consenta di trasferire la competenza in materia di politiche energetiche dagli stati membri all’Unione Europea.

Andrea Gandiglio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Il “grand tour” di Goethe 231 anni dopo, nelle gambe di una donna

agosto 10, 2017

Il “grand tour” di Goethe 231 anni dopo, nelle gambe di una donna

“Il 25 Agosto 2017 lascerò l’Italia per raggiungere Karlovy Vary, in Repubblica Ceca, da dove il 28 Agosto partirò a piedi per ripercorrere, ben 231 anni dopo, il viaggio di Wolfgang Goethe del 1786. Il viaggio di Goethe  ha avuto una grande importanza nella cultura europea e sicuramente potrebbe coincidere con l’inizio del mito del [...]

RÖFIX lancia CalceClima, intonaci e finiture a base canapa per la bioedilizia

agosto 4, 2017

RÖFIX lancia CalceClima, intonaci e finiture a base canapa per la bioedilizia

RÖFIX, azienda austriaca presente in Italia dal 1980, ha lanciato una nuova linea di prodotti industriali per la bioedilizia a base di canapa a marchio “CalceClima Canapa“. I prodotti CalceClima – intonaco e finitura a base di canapulo e calce idraulica naturale – hanno già ottenuto il marchio di qualità Natureplus, che certifica la loro [...]

CRESCO Award: candidature aperte fino al 7 settembre per i progetti di sostenibilità dei Comuni

agosto 4, 2017

CRESCO Award: candidature aperte fino al 7 settembre per i progetti di sostenibilità dei Comuni

E’ stato prorogato fino al 7 settembre alle ore 13.00 il termine per la presentazione delle candidature per il CRESCO Award – Città sostenibili, il premio promosso da Fondazione Sodalitas e ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), in partnership con alcune aziende impegnate sul fronte della sostenibilità, per valorizzare la spinta innovativa dei Comuni italiani nel mettere [...]

Mister Lavaggio: la pulizia dell’auto arriva a casa con un’App. E senza acqua

agosto 3, 2017

Mister Lavaggio: la pulizia dell’auto arriva a casa con un’App. E senza acqua

Anche il lavaggio dell’automobile, in tempi di siccità, finisce sotto accusa per l’eccessivo  e inutile spreco di acqua. Un’ordinanza diffusa in alcune città italiane vieta infatti ai cittadini  l’utilizzo improprio  di  acqua destinata ad azioni quotidiane, come irrigare superfici private adibite ad attività sportive, riempire piscine private, alimentare impianti di condizionamento, pulizia e lavaggio della fossa  biologica o “lavare [...]

Mobilità come servizio: a Torino parte il progetto “IMove” con altre tre città europee

agosto 3, 2017

Mobilità come servizio: a Torino parte il progetto “IMove” con altre tre città europee

Torino sarà una delle città, con Berlino, Manchester e Göteborg, dove si testerà il servizio MaaS (acronimo di Mobility as a Service). La Città, insieme alla società partecipata 5T, è infatti tra i partner di IMove,  progetto del programma europeo Horizon 2020 che ha tra i suoi obiettivi la realizzazione di un servizio MaaS, che [...]

Earth Overshoot Day: nel 2017 le risorse naturali annuali si esauriscono il 2 agosto

agosto 1, 2017

Earth Overshoot Day: nel 2017 le risorse naturali annuali si esauriscono il 2 agosto

Mancano poche ore ormai al 2 agosto, il cosiddetto Earth Overshoot Day 2017 (o Giorno del superamento delle risorse della Terra), la giornata in cui l’umanità avrà usato l’intero “budget” annuale di risorse naturali. Stando ai dati a disposizione, il Global Footprint Network ha stimato che per soddisfare il nostro fabbisogno attuale di risorse naturali [...]

Rural Festival, un presidio di biodiversità tra Emilia e Toscana

luglio 31, 2017

Rural Festival, un presidio di biodiversità tra Emilia e Toscana

Sabato 2 e domenica 3 settembre 2017 a Rivalta di Lesignano De’ Bagni, in provincia di Parma, torna per il quarto anno l’appuntamento del “Rural Festival“, dedicato alla varietà di produzioni artigianali locali di agricoltori e allevatori: un invito alla scoperta e all’assaggio di prodotti di antiche razze animali e varietà vegetali. L’area protetta di biodiversità [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende