Home » Internazionali »Politiche »Rassegna Stampa » Passo corto e passo lungo per gli sherpa di Cancun in Cina:

Passo corto e passo lungo per gli sherpa di Cancun in Cina

La pagina del ChinaDaily on-line dedicata agli incontri di TianjinIl 4 ottobre si apre a Tianjin, in Cina, il quarto round di negoziati straordinari sul clima nell’ambito della Convenzione Onu sui Cambiamenti Climatici.

Cinque giorni di prove d’intesa, fino al 9 ottobre, tra i governi del mondo per tentare, in extremis, di preparare la miglior base d’accordo alla Conferenza Mondiale sui Cambiamenti Climatici (la sedicesima Conferenza delle Parti, Cop16) che si terrà a Cancun, in Messico, dal 29 novembre al 10 dicembre.

L’appuntamento cinese è un banco di prova decisivo per i delegati dei diversi Paesi, i cosiddetti “sherpa” (circa 2.500 rappresentanti di oltre 160 nazioni) che lavoreranno in parallelo su due binari distinti. Il primo gruppo (Awg-Lca) con il compito di fornire una soluzione globale a lungo termine. Il secondo gruppo (Awg-Kp) impegnato invece sulle più urgenti modifiche da attuare nel post-Kyoto, cioé oltre il 2012, con particolare attenzione agli impegni di riduzione delle emissioni di gas serra dei 37 Paesi industrializzati che hanno ratificato il Protocollo.

Nel corso dell’anno, osserva il segretario esecutivo UNFCCC, Christiana Figueres, “i governi sono stati convergenti sulla necessità di istituire un’azione per il clima globale. A Tianjin, si dovrà ridurre il numero di opzioni sul tavolo, e capire cosa è realizzabile a Cancun“.

Niente più di questo, come conferma oggi il China Daily, che smorza in partenza le aspettative titolando “No binding deal expected” (Non si attendono accordi vincolanti). Il quotidiano cinese riporta l’intervista all’alto funzionario della Commissione per le Riforme Xie Zhenhua, che conferma la volontà comune, a Tianjin, di lavorare per ”ridurre le differenze e cercare compromessi“, in vista di un futuro accordo vincolante che non arriverà comunque prima della Conferenza del 2011 in Sud Africa (Cop 17).

“Per poter mandare avanti le negoziazioni”, precisa Xie con una buona dose di realismo politico, “tutti i paesi dovrebbero adottare un atteggiamento più flessibile sui punti principali e accettare qualche compromesso per raggiungere un risultato che potrebbe non soddisfare tutti, ma che sia accettabile per tutti. Questo sarà il nostro accordo finale”. “La Cina – conclude Xie – come paese in via di sviluppo si trova ad affrontare una sfida più difficile dei paesi sviluppati nel ridurre le emissioni di gas serra, perchè il nostro paese deve spingere la creescita economica, garantire migliori condizioni di vita e proteggere l’ambiente al tempo stesso.”

I dettagli di come ottenere questo risultato verranno forniti dal Governo cinese alle aziende e alle autorità locali in occasione del prossimo piano quinquennale 2011-2015.

Redazione Greenews.info

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

maggio 7, 2018

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

Inaugurata al mercato Testaccio di Roma l’istallazione fotografica “I Venti Buoni” che vede come protagoniste 20 arnie scelte per rappresentare alcuni dei più importanti scienziati della storia. Dal padre del metodo scientifico Galileo Galilei fino al recentemente scomparso Stephen Hawking, passando dalle pionieristiche scoperte di Marie Curie (unica donna ad aver vinto due premi Nobel) [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende