Home » Nazionali »Politiche » Sardegna antinucleare: 850mila sì al referendum:

Sardegna antinucleare: 850mila sì al referendum

maggio 19, 2011 Nazionali, Politiche

Il 97,14%, contro appena il 2,86 dei No. Quando restavano da scrutinare appena 8 delle 1.820 sezioni elettorali dell’Isola, il conteggio dei Sì aveva già toccato quota 843.103: più di un sardo su due. Una sorpresa persino per i promotori del referendum. Bustianu Cumpostu, leader di Sardigna Natzione, aveva lanciato il referendum antinucleare quasi da solo, giusto qualche ambientalista con lui. Ma ora condivide il trionfo con tutta l’Isola.

D) Nettissimo il pronunciamento dei sardi contro il nucleare nell’Isola: alta l’affluenza (quasi il 60%), schiacciante la vittoria degli 850mila Sì (97,14%). Meglio del previsto?

R) Meglio del previsto. Eravamo sicuri di superare il quorum, ma non di ottenere questo risultato con il SI’ schiacciante. Il popolo sardo ha risposto molto bene, ha capito. C’è stato solo un momento di sbandamento dopo lo stop del Governo italiano alle centrali nucleari. La gente non sapeva più se doveva votare o no, quindi abbiamo dovuto stampare di nuovo tutto il materiale e intensificare la campagna.

 

D) Uniti si vince?

R) Assolutamente sì, soprattutto riguardo ai temi ambientali. Siamo riusciti a togliere le gente dalle gabbie dei partiti, abbiamo creato il nostro Comitato SI’ Nonucleare stando attenti a non farci entrare i partiti, ma sole persone. Al comitato aderiscono più di 200 organizzazioni (comuni, artisti, deputati, senatori, partiti, sindacati, organizzazioni culturali) e più di 5000 cittadini, di tutte le fedi politiche, culturali o religiose.

 

D) Che peso politico ha questo risultato?

R) Noi abbiamo annientato lo scontro tra destra e sinistra, abbiamo neutralizzato battaglie inutili per ottenere questo ottimo risultato per tutto il popolo sardo.

 

D) Però i sardi hanno espresso solo un parere, privo di effetti giuridici. Il Sì venuto fuori dalle urne non può impedire, in linea di principio, che il governo nazionale decida un domani di collocare in Sardegna una centrale nucleare o un deposito di scorie?

R) Non sarebbe però più un regime di diritto ma sarebbe un regime di dittatuta, sarebbe andare contro una volontà popolare, contro un popolo fortemente autonomo. Sarebbe non ascoltare una parte dei cittadini, una parte importante.

 

D) Le prossime battaglie?

R) Ci concentreremo contro le Servitù militari, l’inquinamento a Quirra e altri poligoni che in Sardegna hanno recato gli stessi danni dell’area che ora è stata sequestrata. Ma c’è anche la ultimissima lotta contro il radar. Da qualche settimana si sta tentando di procedere all’installazione di quattro radar militari definiti “anti-migranti”, sulla costa occidentale della Sardegna (Sant’Antioco, Fluminimaggiore, Tresnuraghes, Stintino): inquinamento magnetico. Dico si sta tentando, perché la popolazione, prima a Sant’Antioco, poi a Fluminimaggiore, si sta opponendo, all’ennesimo “ordigno” militare in una regione che già sopporta i due terzi delle installazioni militari di tutta la penisola. Uniti si vince, la salute è un problema di tutti.

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Cambiano come Montmartre”, artisti del riuso

settembre 15, 2018

“Cambiano come Montmartre”, artisti del riuso

Per il trentunesimo anno consecutivo, domenica 16 settembre torna a Cambiano, in provincia di Torino, la manifestazione “Cambiano come Montmartre“, un evento per stimolare la creatività dei cittadini con una serie di iniziative che quest’anno ruoteranno intorno al tema “Riuso, Riciclo Creativo e Sostenibilità”. Gli artisti, le associazioni del territorio, le scuole e i diversi attori [...]

Repower presenta la nuova barca “full electric” al Salone Nautico di Genova

settembre 4, 2018

Repower presenta la nuova barca “full electric” al Salone Nautico di Genova

Repower presenterà alla 58° edizione del Salone Nautico di Genova, dal 20 al 25 settembre prossimi, la sua nuova creazione, una delle prime barche nate “full electric”, ricaricabile anche attraverso sistemi di ricarica veloce del mondo e-cars. Con RepowerE, evoluzione cabinata della Reboat, una imbarcazione aperta attiva dal 2016 sul Lago di Garda, l’azienda svizzera – [...]

“Urbanpromo Green”: a Venezia la seconda edizione del convegno sull’urbanistica sostenibile

agosto 30, 2018

“Urbanpromo Green”: a Venezia la seconda edizione del convegno sull’urbanistica sostenibile

Due giorni incentrati sulle innovazioni che le politiche di sostenibilità generano nella pianificazione urbanistica e territoriale, nella progettazione urbana e architettonica, nelle tecniche costruttive e nella erogazione dei servizi urbani. Per il secondo anno consecutivo, il 20 e 21 settembre, si terrà a Palazzo Badoer, sede della Scuola di Dottorato dell’Università Iuav di Venezia, Urbanpromo [...]

Il valore dei fiumi: un report del WWF evidenzia i benefici nascosti

agosto 27, 2018

Il valore dei fiumi: un report del WWF evidenzia i benefici nascosti

In un periodo in cui inondazioni e siccità devastano comunità e paesi in tutto il mondo, il nuovo rapporto del WWF internazionale “Valuing Rivers” sottolinea la capacità che hanno i fiumi, quando sono in buono stato di salute, di mitigare i disastri naturali: benefici che potremmo perdere se si continua a sottovalutare e trascurare il vero valore dei [...]

Le considerazioni dei geologi ad un anno dal terremoto: “alla fine la prevenzione rimane una chimera”

agosto 24, 2018

Le considerazioni dei geologi ad un anno dal terremoto: “alla fine la prevenzione rimane una chimera”

Oggi ricorre il secondo anniversario di quel 24 agosto 2016, quando un terribile terremoto colpì un’ampia fascia appenninica dell’Italia centrale portando con sé lutti e distruzione. A due anni di distanza il Consiglio Nazionale dei Geologi ha fatto quindi il punto, ricordando innanzitutto chi non c’è più e a chi ha perduto tutto – dai propri [...]

GSE: premio da 3.000 euro per tesi di laurea sulla bio-economia circolare

agosto 22, 2018

GSE: premio da 3.000 euro per tesi di laurea sulla bio-economia circolare

GSE, il Gestore Servizi Energetici conferma il suo impegno nell’iniziativa “Premi di Laurea” del Comitato Leonardo, giunta quest’anno alla XXI edizione, mettendo in palio una borsa di studio del valore di 3.000 euro per la migliore tesi di laurea in grado di presentare lo “Sviluppo di sistemi energetici in ambito agro-alimentare per promuovere nuovi modelli di bio-economia [...]

“Blue Heart”, il film di Patagonia contro l’idroelettrico selvaggio da oggi in streaming

agosto 21, 2018

“Blue Heart”, il film di Patagonia contro l’idroelettrico selvaggio da oggi in streaming

Il film documentario di Patagonia, “Blue Heart” – disponibile a partire da oggi, 21 agosto 2018, in tutto il mondo, su piattaforme di streaming come iTunes, Amazon Video, Google Play e Sony PlayStation – racconta della lotta per proteggere gli ultimi fiumi incontaminati d’Europa e concentra l’attenzione internazionale sul potenziale disastro ambientale che potrebbe colpire l’Europa [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende