Home » Idee »Internazionali »Politiche »Rassegna Stampa » UNEP: 11 azioni per segnare i Millenium Goals:

UNEP: 11 azioni per segnare i Millenium Goals

Lo striscione della partita di CAMPIONATO 2009-10 MILAN-ROMA, Courtesy of Nature.ForPassion.netSono 11, come i giocatori di una squadra di calcio, i settori di intervento che l’UNEP, l’agenzia delle Nazioni Unite per la protezione dell’ambiente, ha individuato nel report “A Brief for Policymakers on the Green Economy and the Millennium Development Goals“, per centrare gli Obiettivi del Millennio attraverso lo sviluppo dell’economia verde.

Ecco la formazione: agricoltura, edifici, città, energia, pesca, foreste, industria, turismo, trasporti, rifiuti, acqua.

Il documento intende dimostrare, attraverso esempi di azioni concrete, che l’adozione dei principi della “green economy” ha prodotto ricadute positive, non solo per contribuire alla salvaguardia e all’equilibrio ambientale, ma anche per combattere povertà, fame e malattie.

Un esempio è quello del Costa Rica, dove politiche e investimenti “green-oriented” hanno avviato un concreto incremento delle aree protette e dei parchi nazionali, che attualmente ricoprono oltre il 25% della superficie del paese e che hanno portato ad uno sviluppo straordinario del settore dell’eco-turismo, attirando oltre 1 milione di visitatori e generando ben 5 milioni di entrate ogni anno. Un altro caso di successo, riportato dal rapporto, è costituito dalla città brasiliana di Curitiba. Progettazione sostenibile e eco edilizia, insieme a strategie di trasporto verde, hanno dato vita ad uno sviluppo urbano equilibrato. La superficie media di spazio verde pro capite è passata da un metro quadrato a circa 50 metri quadrati e il 45% degli spostamenti è effettuato con mezzi pubblici, con un risparmio significativo nel consumo di carburante per i veicoli privati e una diminuzione dell’inquinamento atmosferico. Anche l’Uganda applica misure verdi, soprattutto nel settore della produzione biologica, per allargare il mercato internazionale. Dal 2004, il numero di agricoltori biologici certificati è aumentato da 45.000 a oltre 200.000 e la superficie dei terreni coltivati organici da 185.000 ettari a quasi 300.000.

Ma vediamo quali sono le considerazioni dell’UNEP per ciascun settore d’intervento:

AGRICOLTURA. L’incremento delle pratiche sostenibili aumenterà la produttività nei paesi in via di sviluppo, creando nuovi posti di lavoro;

EDIFICI. Sono responsabili del 40% dei consumi di energia primaria. Intervenire su quelli esistenti e costruirne di nuovi, secondo i principi del risparmio energetico e della bioedilizia, ridurrà i consumi e l’inquinamento, generando, al tempo stesso, reddito e occupazione;

CITTA‘. Nelle città vive oltre la metà della popolazione del Pianeta e il dato è in costante crescita. E’ qui dunque che si gioca la grande sfida della green economy. Un’economia sostenibile, basata su trasporti pubblici e sistemi energetici efficienti, è vitale per combattere problemi come traffico, inquinamento, periferie degradate e disoccupazione;

ENERGIA. Le fonti rinnovabili sono l’elemento chiave nel ridurre la dipendenza dai carburanti fossili, il calo dell’inquinamento e la sicurezza energetica;

PESCA. E’ un settore economico attualmente in crisi, ma essenziale per l’approvigionamento di proteine per un quinto dell’umanità. Pratiche di pesca sostenibili sono fondamentali per conservare gli stock di pesce del Pianeta. La preoccupazione principale è la protezione delle comunità costiere dei paesi in via di sviluppo, che si può ottenere solo riformando l’industria della pesca nel mondo sviluppato;

FORESTE. Vitali nella lotta contro i cambiamenti climatici, rimangono minacciate dall’industria del legname illegale o non sostenibile e dalla pressione di acquisire nuovi terreni per l’ agricoltura. Nuovi metodi, che stanno cominciando ad emergere, riconoscono il valore delle foreste come magazzini di carbonio e rappresentano un incentivo per ridurre il taglio dei polmoni verdi;

INDUSTRIA MANIFATTURIERA. E’ responsabile di un terzo dei consumi di energia e genera un quarto delle emissioni di gas serra. Processi meno inquinanti ed efficienti, in industrie come quella di acciaio, cemento e ferro, sono assolutamnte necessari;

TURISMO. Sviluppato in maniera sostenibile, può essere una grande risorsa economica e di lavoro, specialmente nei paesi in via di sviluppo;

TRASPORTI. Cruciali per lo sviluppo, comportano oggi un alto tasso di inquinamento e traffico. L’innovazione tecnologica potrà ridurre parte del rischio, ma è importante che politiche verdi sviluppino al massimo l’uso di trasporti “puliti”. Quelli pubblici devono essere accessibili a tutti, efficienti dal punto di vista energetico e meno inquinanti;

RIFIUTI. L’economia verde è quella che li ricicla e li considera una risorsa, creando posti di lavoro sostenibili e valore economico da oggetti solitamente considerati di scarto;

ACQUA. Fonte di vita minacciata dalle pressioni della crescita della popolazione e dei cambiamenti climatici. L’economia verde dovrà ridurne l’uso eccessivo da parte dell’agricoltura e migliorare le reti urbane e rurali, valorizzando la tutela di aree umide e foreste, per una fornitura più sicura di acqua potabile nei paesi in via di sviluppo.

Benedetta Musso

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Quale scegliere? Piccola guida alla lettura delle etichette energetiche degli elettrodomestici

aprile 28, 2017

Quale scegliere? Piccola guida alla lettura delle etichette energetiche degli elettrodomestici

Di recente il Parlamento Europeo ha annunciato di aver raggiunto un accordo su un nuovo tipo di etichetta energetica per gli elettrodomestici con l’obiettivo di creare un sistema che sia realmente “2.0″. L’intenzione è fare in modo che, grazie alla presenza di QR code e link, entro la fine del 2019 ogni etichetta rimandi ad [...]

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

aprile 27, 2017

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

“Fare i conti con l’ambiente” il festival formativo ravennate, che si terrà da mercoledì 17 a venerdì 19 maggio 2017, si appresta a tagliare il traguardo dei dieci anni con un programma ricco di iniziative. Grande spazio sarà previsto sulle tematiche connesse alla mobilità sostenibile con la presentazione di due progetti europei. Il primo, Low Carbon Transport [...]

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

aprile 27, 2017

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

Decongestionare il traffico, ottenere una maggiore efficienza energetica, ridurre le emissioni inquinanti: sono obiettivi sempre più stringenti che le amministrazioni locali devono perseguire per concorrere alla tutela ambientale e contrastare i cambiamenti climatici, in linea con le indicazioni dell’UE. Per questo il progetto europeo SIMPLA (Sustainable Integrated Multi-sector PLAnning) ha aperto un bando dedicato ai [...]

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

aprile 26, 2017

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

In occasione della Giornata della Terra del 22 aprile Legambiente si è mobilitata in tutta Italia per incrementare le adesioni alla petizione popolare europea People4Soil. Nelle piazze i volontari del cigno verde hanno raccolto le firme per chiedere all’Unione Europea di introdurre una legislazione specifica sul suolo, riconoscendolo e tutelandolo come patrimonio comune. Il traguardo da [...]

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

aprile 24, 2017

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

Domenica 23 aprile è partita da Città di Castello in Umbria la 38°Discesa Internazionale del Tevere, per arrivare il 1 maggio a Roma e attraversare la Città Eterna in canoa, in bici e a piedi. Lungo il percorso visite ad ecomusei e borghi, pasti con prodotti biologici locali e anche “la cena di Wolfgang Goethe“, per celebrare, in [...]

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

aprile 24, 2017

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

Adidas ha presentato in occasione dell’Earth Day 2017 le edizioni Parley delle iconiche scarpe running UltraBOOST, UltraBOOST X e UltraBOOST Uncaged, realizzate utilizzando i rifiuti plastici che inquinano gli oceani (simboleggiati dalle tonalità blu e azzurre dei nuovi modelli), disponibili nei negozi e online a partire dal 10 maggio. Ricavando uno speciale filato destinato ai dettagli [...]

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

aprile 22, 2017

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

Nel gennaio scorso un gruppo di ricercatori statunitensi ha promosso una March for Science da realizzarsi durante la Giornata della Terra per appoggiare la ricerca scientifica impegnata nella difesa della nostra salute, della sicurezza e dell’ambiente e denunciare le pressioni che la minacciano. L’obiettivo è di dare un forte segnale pubblico a favore della ricerca e di politiche [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende