Home » Nazionali »Politiche »Rubriche »Top Contributors » Zone 30: una ricetta per città più sicure e meno inquinate? Il commento di Laqup:

Zone 30: una ricetta per città più sicure e meno inquinate? Il commento di Laqup

Pubblichiamo un breve intervento dell’Associazione LAQUP (Laboratorio Ambiente Qualità Urbana e Partecipazione) di Torino, che richiama l’attenzione sul tema delle “Zone 30“, riemerso, a livello nazionale, a seguito di un recente decreto del Ministero dell’Ambiente che invita a presentare, entro il 10 gennaio 2017, progetti di mobilità sostenibile nel quadro del “Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro”.  ”Il bando del Ministero – ci spiega Mario Bellinzona, di LAQUP – può essere l’occasione per riportare l’attenzione sul tema, anche se nel paragrafo Definizioni del bando la definizione di Zona 30 è molto lontana da quanto indicato dall’Osservatorio Città Sostenibili del Politecnico di Torino nelle linee guida regionali…”.

Zone 30. Non se ne sente più parlare (non che se ne sia parlato molto), una zona in città (a Torino, NdR) è stata anche realizzata, poi niente più.

Nel quartiere di San Salvario avevamo preso cinque anni fa una iniziativa (Laqup e Donne per la Difesa della Società Civile) per informare i cittadini sulle conseguenze delle Zone 30: forte diminuzione del rischio di incidentalità, ma anche meno rumore e meno inquinamento atmosferico, dovuto al minor passaggio di automobili, scoraggiate dal limite di velocità. Una Zona e non semplicemente una via in cui si è messo il limite di velocità dei 30km/h. Con tutte le caratteristiche fisiche che portano al rispetto “naturale” del limite della velocità.

Erano state raccolte più di 500 firme per rendere la parte del quartiere tra Corso Vittorio e Corso Dante, e tra via Nizza e Corso Massimo d’Azeglio una vera Zona 30, con le porte, magari i parcheggi disegnati in un altro modo così da realizzare una chicane: le strade dell’area si prestano facilmente  a far parte di una Zona 30, essendo a senso unico e quasi tutte senza diritto di precedenza, quindi abbastanza lente. Ma non se ne è fatto niente.

Praticamente in tutta l’Europa le Zone 30 si sono diffuse dal centro alla periferia, contribuendo all’immagine di una città più tranquilla e più gradevole. Da noi praticamente niente: fedeli al principio che se hai l’automobile vai veloce. Se no, che senso ha usarla? Appunto.

Adesso è uscito un bando ministeriale che invita a realizzare interventi a favore della mobilità sostenibile, fra i quali le Zone 30. Sarà la volta buona?

Associazione Laqup

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Restructura 2018: focus su bioedilizia e recupero dei borghi alpini

ottobre 15, 2018

Restructura 2018: focus su bioedilizia e recupero dei borghi alpini

A Torino dal 15 al 18 novembre 2018 il quartiere espositivo del Lingotto Fiere propone la trentunesima edizione di Restructura, il salone nazionale dedicato a riqualificazione, recupero e ristrutturazione in ambito edilizio allestito all’interno dei 20.000 mq del padiglione Oval. Restructura è la manifestazione fieristica B2B e B2C del Nord Ovest che riunisce annualmente i principali interpreti della filiera [...]

“Bologna Award Food Festival”, il cibo come vettore di sostenibilità

ottobre 13, 2018

“Bologna Award Food Festival”, il cibo come vettore di sostenibilità

Dal 14 al 16 ottobre, negli spazi della Fondazione FICO a Bologna,va in scena il festival che racconta il cibo “sostenibile”: Bologna Award Food Festival propone incontri, dialoghi, eventi e un percorso espositivo firmato da Altan. Fra i protagonisti ci saranno il “giardiniere di Versailles”, Giovanni Delù, che ogni giorno accudisce non solo il verde della Reggia del [...]

La “Biennale della Sostenibilità Territoriale” apre al pubblico. Appuntamento all’EnviPark di Torino

ottobre 12, 2018

La “Biennale della Sostenibilità Territoriale” apre al pubblico. Appuntamento all’EnviPark di Torino

Dopo due giornate di lavori al Castello del Valentino, riservate a studenti e ricercatori, la prima edizione della Biennale della Sostenibilità Territoriale di Torino apre al pubblico, con l’appuntamento di oggi alle ore 16,00 all’Environment Park (“Verso il 2020: sostenibilità territoriale tra bilancio e rilancio”). La nuova Biennale ha l’ambizione di diventare un luogo di [...]

Nasce il “Venetian Green Building Cluster”, rete regionale per l’innovazione nell’edilizia sostenibile

ottobre 2, 2018

Nasce il “Venetian Green Building Cluster”, rete regionale per l’innovazione nell’edilizia sostenibile

Imprese, università e associazioni di categoria del Veneto hanno deciso di unire le proprie forze per creare una rete votata all’innovazione nell’ambito dell’edilizia sostenibile. È questa la missione del neonato Venetian Green Building Cluster che riunisce gli operatori veneti della filiera dell’edilizia e delle costruzioni, nell’intento di accelerare la trasformazione “green” dell’intero settore, sostenendo processi di [...]

Future Mobility Week 2018. A Torino si immagina la “mobilità nuova”

ottobre 1, 2018

Future Mobility Week 2018. A Torino si immagina la “mobilità nuova”

Come sarà la mobilità di domani? È possibile sperimentarla già oggi? Future Mobility Week, dall’1 al 5 ottobre al Lingotto di Torino, cercherà di rispondere a queste domande attraverso una rassegna sull’hardware, il software e i servizi per la mobilità nuova, che cambia le abitudini, le infrastrutture, la città, la società e l’economia. Un occasione [...]

Pedalare in Sardegna. Un convegno a Nuoro fa il punto sul cicloturismo

settembre 28, 2018

Pedalare in Sardegna. Un convegno a Nuoro fa il punto sul cicloturismo

Nell’ambito della 17° edizione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, l’associazione FIAB-Amicinbici organizza a Nuoro per  sabato 29 settembre 2018 un convegno dedicato a “Mobilità sostenibile in Sardegna – Cicloturismo e economia del territorio”. L’incontro, che si terrà  presso l’auditorium della Biblioteca Satta dalle ore 9, intende presentare un’ampia panoramica delle “buone pratiche” connesse all’utilizzo [...]

Aperta la “call for proposal” di Novamont per l’innovazione circolare

settembre 26, 2018

Aperta la “call for proposal” di Novamont per l’innovazione circolare

Oggi in Italia, quasi 1 kg di materia prima ogni 5 kg di materiali consumati viene dal riciclo. Il nostro Paese è al secondo posto in Europa nell’uso di materia proveniente da scarti: secondo l’indice di circolarità calcolato dalla Commissione Europea, l’Italia è a una percentuale del 18,5% contro il 26,7% del primo assoluto, l’Olanda, e si colloca [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende