Home » Pratiche »Pubblica Amministrazione » A Empoli una scuola polifunzionale eco e bio-sostenibile:

A Empoli una scuola polifunzionale eco e bio-sostenibile

dicembre 27, 2012 Pratiche, Pubblica Amministrazione

Materiali biocompatibili, massima attenzione ai criteri dell’abitabilità e della sostenibilità ambientale, per una scuola che è già il fiore all’occhiello dell’edilizia scolastica provinciale fiorentina. Sono queste le linee guida seguite nel progetto dell’Istituto di Istruzione Superiore Ferraris-Brunelleschi di Empoli, oggetto negli ultimi anni di importanti lavori di ristrutturazione, ammodernamento e ampliamento.

Nel progetto della scuola, inaugurata nei giorni scorsi, si è tenuto in primo piano il rispetto delle condizioni di eco (per l’ambiente) e bio (per la salute umana) sostenibilità: dall’assenza di sostanze tossico-nocive alla salvaguardia dell’ambiente intesa come razionalizzazione dei consumi energetici, dello smaltimento dei rifiuti e dell’uso delle risorse. Nel primo lotto – circa 5500 mq di volume – sono state costruite 16 grandi aule, già predisposte per poter essere utilizzate come laboratori. Al termine dei lavori per il secondo lotto i nuovi spazi diventeranno 50 e comprenderanno, oltre ad altri 13 laboratori, anche una palestra, un auditorium, due bar e varie aule speciali.

I muri sono stati realizzati in laterizio portante, rispettando le prescrizioni previste per le aree ad alta sismicità. Un occhio di riguardo è stato riservato all’utilizzo di materiali a basso impatto ambientale: le falde di copertura sono in legno, con finitura in tegole e la copertura curva del cosiddetto ‘tetto verde’ è poggiata su travi lamellari. La finitura ad intonaco esterna è completata da un cappotto in fibra di legno e gli infissi esterni sono stati realizzati in legno di larice multistrato.

In un edificio di questo tipo non poteva mancare una grande attenzione agli impianti di riscaldamento, che sono stati realizzati con pannelli radianti a pavimento. Il fabbisogno termico invernale è garantito da una pompa di calore geotermica da 180 KW di potenza, integrata in caso di necessità da una pompa di calore condensata ad aria da circa 11 KW. L’impianto di condizionamento e ricambio dell’aria a portata variabile è dotato di cassette regolatrici di portata a regolazione indipendente, che consentono di regolare autonomamente il clima all’interno di ogni singolo ambiente, limitando ulteriormente gli sprechi di energia.

La creazione dell’auditorium e della palestra permetteranno di mettere a disposizione della comunità – principalmente ai giovani – delle strutture che possono essere sfruttate anche per iniziative culturali non strettamente legate alle attività curriculari scolastiche. L’istituto superiore Ferraris-Brunelleschi di Empoli punta ad essere polifunzionale e ad adattarsi alle effettive esigenze di diverse fasce di utenza, con alcuni punti fermi: una robustezza delle strutture che sia capace di sopportare l’utilizzo continuativo da parte della comunità giovanile e una pianta strutturale razionale che permetta una maggiore facilità nei lavori di pulizia e manutenzione. Tutti i volumi del complesso scolastico sono idonei ad accogliere e sviluppare la vita sociale e possono essere utilizzati autonomamente.

La struttura è sviluppata sull’asse est/ovest in modo tale da avere una maggiore esposizione al sole invernale per mitigare le basse temperature e un’ottima ricezione per la luce diffusa, fondamentale per una scuola. Le serre captanti diventano luoghi di accumulo termico nel periodo invernale e l’orientamento della struttura facilita la circolazione dell’aria fra versanti a differenti temperature, migliorando il raffrescamento estivo.

Il costo complessivo dell’opera è stato di 5,8 milioni di euro, un importo superiore rispetto a quanto preventivato per una struttura tradizionale, ma motivato da un migliore standard qualitativo e di vivibilità dell’immobile, oltre che da un cospicuo risparmio energetico nella conduzione della struttura, che permetterà negli anni di ammortizzare i maggiori costi. L’istituto è il frutto della sinergia e della collaborazione fra i diversi assessori provinciali all’edilizia scolastica che si sono susseguiti negli anni e l’Istituto Nazionale di Bioarchitettura. Alla cerimonia inaugurale hanno partecipato il presidente della provincia di Firenze, Andrea Barducci, l’assessore provinciale all’istruzione e all’edilizia scolastica Giovanni Di Fede e la dirigente dell’istituto, Daniela Mancini. Presente al taglio del nastro anche Luciana Cappelli, sindaco del Comune di Empoli.

Alessandro Gamberi

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Muoversi a Torino”, il nuovo portale che integra open data e servizi al cittadino

febbraio 20, 2018

“Muoversi a Torino”, il nuovo portale che integra open data e servizi al cittadino

Il 13 febbraio la Città di Torino ha lanciato “Muoversi a Torino”, il nuovo servizio di infomobilità in linea con le principali città europee: un portale web istituzionale, interamente orientato a fornire indicazioni utili e informazioni sempre aggiornate per muoversi agevolmente in città e nell’area metropolitana. Il nuovo sito – realizzato e gestito dalla partecipata 5T - si [...]

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

febbraio 19, 2018

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

Quanto tempo si impiega a bere un cocktail con una cannuccia in plastica? Mediamente 20 minuti. Quanto tempo è necessario invece per smaltirla? 500 anni. In tutto il mondo si utilizzano quotidianamente più di un miliardo di cannucce, solo negli Stati Uniti ogni giorno se ne consumano 500 milioni, secondo i dati della Plastic Pollution [...]

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

febbraio 16, 2018

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

Commentando lo studio scientifico sul mais OGM reso noto ieri dalle Università di Pisa e Scuola Superiore Sant’Anna, l’associazione ambientalista Greenpeace sottolinea come le colture OGM, considerate “una panacea per la produzione di cibo”, costituiscano in realtà un freno per l’innovazione ecologica in agricoltura. Sottopongono l’agricoltura al controllo e ai brevetti di poche aziende agrochimiche e [...]

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

febbraio 15, 2018

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

Margot Robbie, attrice e produttrice australiana, di recente candidata al Premio Oscar 2018 come “Miglior attrice protagonista” per la sua interpretazione di Tonya Harding nel film “I, Tonya” (2017) è stata protagonista, in qualità di ambasciatrice dei veicoli elettrici Nissan, della sua prima diretta streaming su Facebook. Una diretta molto speciale perché alimentata per la prima [...]

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

febbraio 9, 2018

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

ll clima continua a cambiare e i ghiacciai proseguono nel loro inesorabile arretramento. Per aumentare la consapevolezza pubblica su questo devastante fenomeno il fotografo ambientalista Fabiano Ventura ha avviato, a partire dal 2009, un progetto internazionale fotografico-scientifico decennale, articolato su sei spedizioni, che documenta gli effetti dei cambiamenti climatici sulle più importanti catene montuose della Terra [...]

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

febbraio 5, 2018

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

Una certificazione per la guida ecologica. È quanto annunciato sabato 3 febbraio dal Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, per ridurre le emissioni di inquinanti nell’aria attraverso un nuovo approccio alla guida delle auto. Lo smog è infatti una vera e propria “spada di Damocle” che pende sulle grandi città italiane, in particolare del Nord Italia, [...]

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

febbraio 5, 2018

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

Il 2018 sarà l’anno zero per le rilevazioni sullo spreco del cibo in Italia: perché per la prima volta arrivano i dati reali sullo spreco alimentare nelle nostre case, integrati da rilevazioni nella grande distribuzione e nelle mense scolastiche. Gli innovativi monitoraggi, su campione statistico di 400 famiglie di tutta Italia e su campioni significativi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende