Home » Eventi »Pratiche » A Pisa si progetta un nuovo modello di città:

A Pisa si progetta un nuovo modello di città

dicembre 21, 2009 Eventi, Pratiche

 

Alcuni relatori presenti a Green City EnergyPionieri di un nuovo modello di città. È questa la visione che ha ispirato il sindaco di Pisa, Marco Filippeschi, promotore insieme alla Provincia di Pisa e alla Regione Toscana, della prima edizione di Green City Energy, un incontro di riflessione sulle politiche energetiche, declinate a misura cittadina – visto che più della metà della popolazione terrestre vive in aree urbane e i 2/3 dell’energia mondiale sono divorati dalle città.

Organizzata da ClickUtility e ospitata presso la Stazione Leopolda di Pisa, la “fase 1″ di Green City Energy – ovvero la costituzione del think tank - si è svolta il 18 e il 19 dicembre, in un susseguirsi fitto e intenso di incontri e confronti, fra amministratori locali, studiosi, rappresentanti di enti di ricerca e di aziende, accomunati dalla volontà di sviluppare soluzioni energetiche innovative. Gli spunti operativi emersi in queste due giornate costituiranno, poi, la base su cui si svilupperà la “seconda fase” di Green City Energy: un forum e un expo internazionale in programma dall’1 al 3 luglio 2010.

“La parola chiave che mi pare emerga da queste sessioni ha sottolineato Filippeschi - è dare sistematicità ad interventi di modernizzazione delle città che abbiano un’inclinazione energetica innovativa”.

A Pisa sono stati presentati infatti modelli energetici in fase di studio e prossimi alla realizzazione, per ribadire la concreta possibilità di passare dalla teoria alla pratica. Toscana Energia, ad esempio, è un’azienda di public utilities che ha scelto di convertirsi al verde, rinunciando alla vendita di gas e investendo sul solare. Entro il prossimo anno, realizzerà a Pisa, nella zona dei Navicelli, una centrale fotovoltaica da 3.1 MW. Navicelli è un’area produttiva, coordinata dalla società pubblica Navicelli SpA, che conta 15 aziende, con un giro di affari di 160 milioni di euro. E’ il presidente, Giandomenico Caridi, a specificare che, tra i progetti previsti, rientreranno la messa a punto di un sistema di smart grid e la creazione di un circuito di piste ciclabili - senza dimenticare lo studio per una corretta gestione dei rifiuti generati dalla produzione e dalla rottamazione di yacht, reso necessario dall’intensa attività cantieristica.

E se Eni, presente al confronto con Fabio Fabiani, della direzione Strategie e Sviluppo, ha presentato il programma di sviluppo di sistemi ad energia rinnovabile “Along with Petroleum”, senza fornire indicazioni precise sui tempi di attuazione dello stesso ed affermando che, comunque, la produzione di energia da combustibili fossili sarà ancora prioritaria nei prossimi decenni, Enel, con la sua divisione Green Power, ha rivendicato invece un ruolo leader nella progettazione e sperimentazione di impianti ad energia rinnovabile. “Abbiamo le tecnologie, ma spesso non sappiamo in che modo funzionano e se sono effettivamente competitive da un punto di vista economico – ha affermato Sauro Pasini, responsabile ricerca Enel – A questo servono, ad esempio, il laboratorio fotovoltaico di Catania o gli esperimenti di generazione di energia con turbine minieoliche”.

Scenari paralleli sono emersi nelle best practices presentate da alcune amministrazioni virtuose. Pisa innanzitutto, ma anche Lecce, Salerno e Bolzano, rappresentata a Green City Energy dal sindaco Luigi Spagnolli: “viviamo in un paese che parla tanto di decentramento amministrativo ma fa fatica a realizzarlo. La mentalità giusta è quella di chi pensa che tutti debbano fare la propria parte”. Bolzano la sua l’ha fatta approvando un regolamento edilizio che prevede, per esempio, che in tutti gli edifici di nuova costruzione sia assicurata, da rinnovabili, la copertura del 25% del fabbisogno totale di energia e del 50% del fabbisogno di acqua calda.

Altrettanto virtuosi gli esempi spagnoli, come la smart grid di Malaga, presentata da Felipe Alvarez –Cuevas Figuerola, responsabile progetti telematici di Endesa Network Factory; o i corridoi ecologici e i trasporti rapidi e sostenibili illustrati da Ferran Segarra, direttore della Scuola di Architettura di Barcellona.

Da tutti i presenti l’impegno a fare rete, per valorizzare queste pratiche e convogliare risorse, “invogliando poi investitori e imprese in una costruzione di reti di innovazione, che non siano fatti effimeri, ma sappiamo condurre ad una ricostruzione delle città secondo un modello di sostenibilità energetica del tutto diverso da quello che conosciamo” ha concluso Filippeschi.

Mariella Li Bergoli

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Botanica: musica e scienza per raccontare la vita delle piante

febbraio 27, 2017

Botanica: musica e scienza per raccontare la vita delle piante

Aboca, Stefano Mancuso e i DeProducers tornano insieme con lo spettacolo Botanica per continuare ad unire musica e scienza e raccontare le meraviglie del mondo vegetale. Un progetto innovativo e coinvolgente che vede la consulenza scientifica di uno dei più importanti ricercatori botanici internazionali, il Prof. Mancuso, tra le massime autorità mondiali nel campo della neurobiologia [...]

Progetto EVE: 325 colonnine di ricarica elettrica per la Toscana

febbraio 27, 2017

Progetto EVE: 325 colonnine di ricarica elettrica per la Toscana

EVE – Electric Vehicle Energy è un progetto che nasce dalla collaborazione tra tre grandi realtà toscane, come Enegan, trader di luce e gas che opera a livello nazionale, il Polo Tecnologico di Navacchio (Pisa) – realtà composta da 60 imprese hi-tech – e Dielectrik, che lavora alla progettazione e alla produzione di prototipi di generi [...]

Officinae Verdi e Manni Group lanciano GMH4.0, soluzione per il “green social housing”

febbraio 24, 2017

Officinae Verdi e Manni Group lanciano GMH4.0, soluzione per il “green social housing”

In Italia oltre la metà del patrimonio di edilizia residenziale pubblica, circa 500.000 alloggi, è classificato ad elevato consumo energetico (classi E, F e G): per questo motivo le famiglie che vi abitano spendono oltre il 10% del loro reddito per elettricità e gas, a causa della bassa efficienza e di uno dei costi energetici [...]

Ristorante Solidale: al via la prima consegna (in bicicletta) anti-spreco

febbraio 23, 2017

Ristorante Solidale: al via la prima consegna (in bicicletta) anti-spreco

Just eat, azienda leader nel mercato dei servizi per ordinare pranzo e cena a domicilio, ha dato il via ieri, nella sede istituzionale di Palazzo Marino a Milano, alla prima consegna di Ristorante Solidale, il progetto di food delivery solidale patrocinato dal Comune di Milano e sviluppato in collaborazione con Caritas Ambrosiana, l’organismo pastorale della Diocesi di [...]

GSVC: a Milano la sfida tra start up a impatto sociale e ambientale

febbraio 23, 2017

GSVC: a Milano la sfida tra start up a impatto sociale e ambientale

Tecnologie e progetti innovativi a forte impatto sociale o ambientale. Queste le soluzioni social venture per un’economia sostenibile, presentate in occasione della nona edizione italiana della Global Social Venture Competition (GSVC), premio internazionale ideato dall’Università di Berkeley (Usa) per favorire e sviluppare le idee imprenditoriali destinate a questo settore. L’evento, ospitato presso il Centro Convegni [...]

“Un caffè? No, un abbonamento, grazie”. L’iniziativa di Bicincittà per M’illumino di Meno 2017

febbraio 23, 2017

“Un caffè? No, un abbonamento, grazie”. L’iniziativa di Bicincittà per M’illumino di Meno 2017

Bicincittà, il più esteso network di bike sharing italiano (con oltre 110 comuni serviti) aderisce anche quest’anno alla campagna M’Illumino di Meno di Caterpillar-RAI Radio 2, in programma per venerdì 24 febbraio. BicinCittà, per questa edizione, ha  pensato  ad  un’originale  iniziativa  collaterale per sostenere in maniera più efficace la campagna: l’abbonamento sospeso. Così come a Napoli è [...]

Obiettivo Alluminio: 10 giovani reporter per il Giffoni Film Festival

febbraio 21, 2017

Obiettivo Alluminio: 10 giovani reporter per il Giffoni Film Festival

Obiettivo Alluminio giunge alla sua decima edizione e anche quest’anno si appresta a coinvolgere migliaia di studenti in oltre 5.000 scuole superiori italiane. Il progetto didattico organizzato dal CIAL (Consorzio Nazionale per la raccolta, il recupero e il riciclo dell’Alluminio), in collaborazione con il Giffoni Film Festival e il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende