Home » Aziende »Pratiche »Pubblica Amministrazione »Smart City » Alla vigilia di Energethica, Torino si aggiudica il bando per i semafori a led:

Alla vigilia di Energethica, Torino si aggiudica il bando per i semafori a led

Alla vigilia del Festival “Le Città Visibili, arriva per Torino una buona notizia: la città ha vinto un bando europeo del programma Smart City per la riconversione delle lampade a incandescenza di tutti i semafori cittadini con luci a led. L’assessore all’Ambiente del Comune di Torino Enzo Lavolta lo ha annunciato durante la presentazione dei due festival Energethica e Bioedilizia Italia, che apriranno domani al centro fieristico del Lingotto. “E’ un bando che ci permetterà di fare un green procurement sull’innovazione. Non metteremo a gara l’acquisto di lampade led, ma piuttosto un problema da risolvere, perché oggi la tecnologia led adattata ai semafori è piuttosto onerosa. Faremo competere le aziende del territorio su un problema del territorio”, spiega Lavolta.

Il focus delle due manifestazioni è proprio questo: come rendere Smart la città attraverso interventi sulla mobilità, l’edilizia, le energie rinnovabili, il risparmio energetico. Energethica (24-26 maggio), organizzata con il patrocinio di Comune e Provincia di Torino e della Regione Piemonte, si focalizzerà infatti su telegestione, efficienza energetica, risparmio delle risorse ed ecomobility. Tra le proposte più interessanti di quest’anno, ci sono gli “occhiali da sole” per edifici a vetri (pellicole che non fanno passare il calore dei raggi solari), giardini verticali al servizio dell’efficienza energetica, lucernari tecnologici che portano il sole in spazi ciechi, un programma di formazione per tecnici del fotovoltaico in Senegal. E ancora scooter elettrici, ecobike e nuove soluzioni di mobilità, sinonimo di libertà e rispetto, e impianti di micro generazione che rappresentano il futuro di produzione dell’energia. Novità del salone 2012 è anche il debutto del Bicishow, l’area dedicata al mondo delle due ruote con possibilità di provare i modelli e assistere a spettacoli acrobatici.

Bioedilizia Italia (24-25 maggio), organizzato dall’Environment Park, prevede invece un ciclo di conferenze sugli edifici sostenibili come punto di partenza per lo sviluppo di una Smart city. Agli incontri parteciperanno enti pubblici, professionisti e i rappresentanti di aziende di Polight, il Polo regionale di innovazione su idrogeno e bioedilizia.

Sui temi della sostenibilità urbana, il Comune e la Regione hanno all’attivo una serie di progetti smart. A partire dal piano di trasporto delle merci con mezzi elettrici: “Si tratta di un piano elaborato in collaborazione con l’assessorato ai Trasporti della Regione per movimentare le merci dai due hub della città, Pescarito e Sito Interporto”, spiega Lavolta. Inoltre, sono in arrivo altre due novità sulle auto elettriche: “Tutti gli acquirenti di auto elettriche di nuova immatricolazione otterranno un permesso per poter circolare gratuitamente nella Ztl Centrale fino al 5 giugno 2013, Giornata Mondiale dell’Ambiente”. Inoltre, “grazie al contributo di Iren, presto dieci stazioni di car sharing saranno dotate di una colonnina di ricarica per auto elettriche. Le colonnine potranno essere utilizzate anche per ricaricare i mezzi per il trasporto merci”, continua l’assessore.

La Regione Piemonte è invece impegnata soprattutto sul fronte delle rinnovabili. “Stiamo lavorando al Piano Energetico Regionale. La parola d’ordine è diminuire i consumi, soprattutto nel comparto edilizio”, spiega l’assessore allo Sviluppo Economico ed Energia Massimo Giordano. All’attivo dell’assessorato “ci sono già un progetto sul biogas e uno per il potenziamento delle energie rinnovabili nell’arco alpino”, mentre nelle prossime settimane sarà lanciato l’Energy Center, in collaborazione con il Comune di Torino, e il distretto Green tech piemontese. L’idea alla base dei diversi progetti, riassume Lavolta, è che “una Smart city si costruisce quando Smart sono prima di tutto i cittadini. A Torino ci sono già tante iniziative Smart, attraverso gruppi formali o informali, che coinvolgono molte persone”. Dunque partire dal basso, dal sistema locale “che può contribuire all’implementazione delle tecnologie”, dai semafori a led alla mobilità elettrica. In quest’ottica, importantissimo è anche il Bike Sharing, che a Torino sta riscuotendo un ottimo successo: “La nostra città – dice Lavolta – è quella con il più alto rapporto in Italia tra numero di bici e numero di cittadini. E, con il Piano che stiamo attuando, Torino si riempirà di punti dove prendere in prestito una bici condivisa”.

Veronica Ulivieri

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Pistaaa! Inaugura il primo tratto della ciclabile tra Monferrato e Torinese

maggio 26, 2018

Pistaaa! Inaugura il primo tratto della ciclabile tra Monferrato e Torinese

Le associazioni CioCheVale, Fiab-MuovitiChieri, Il Tuo Parco e Asset, hanno comunicato che il 27 maggio 2018 alle ore 17.00 a Moriondo Torinese, verrà inaugurato il primo tratto della ciclovia su strade bianche del progetto “Pistaaa: La Blue Way Piemontese“, che permette di collegare i Comuni di Moriondo Torinese e Buttigliera d’Asti. Si tratta di un primo piccolo tratto, ma dal [...]

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

maggio 25, 2018

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

Il Coradia iLint di Alstom, il primo treno regionale del mondo a celle a combustibile idrogeno ha vinto il 4 maggio scorso il premio GreenTec Award 2018 nella categoria Mobility by Schaeffler. Il premio è stato ufficialmente conferito ad Alstom nel sito produttivo di Salzgitter, in Germania, dove si è svolta una cerimonia dedicata, prima [...]

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende