Home » Aziende »Idee »Pratiche »Recensioni » Annuario “TuttoBio 2015″: il settore si rinnova verso nuove forme di commercializzazione:

Annuario “TuttoBio 2015″: il settore si rinnova verso nuove forme di commercializzazione

marzo 19, 2015 Aziende, Idee, Pratiche, Recensioni

Un mercato dinamico, con una domanda che, maturando, si sposta anche sui prodotti non food e un’offerta in evoluzione, per rispondere alle domande di consumatori sempre più preparati ed esigenti. È questa l’immagine del settore biologico delineata da TuttoBio 2015, l’annuario curato da Achille Mingozzi e Rosa Maria Bertino che raccoglie 11.000 indirizzi di produttori, strutture ricettive e punti vendita reali e virtuali, giunto, quest’anno, alla ventunesima edizione. A vincere sono da una parte i cosmetici e i detergenti biologici certificati, dall’altra le nuove forme di commercializzazione (vedi il boom dei siti di e-commerce), mentre i modelli più tradizionali, che hanno segnato la crescita del biologico dall’inizio – dagli agriturismi ai mercatini, fino ai gruppi d’acquisto solidali – sembrano aver esaurito le proprie potenzialità, almeno momentaneamente.

Osservando i dati relativi al 2014, la maggiore percentuale di crescita si rileva per le bioprofumerie (+114%), passate da 49 a 105: “L’interesse per l’apertura di questo tipo di attività è elevato e attira soprattutto un pubblico giovane e femminile. E pur essendo negozi specializzati con una storia recente, si sono già formate le prime reti” di franchising, spiega il rapporto. Numeri ancora piccoli, è vero, ma che rendono l’idea di una domanda di prodotti biologici diversi da quelli alimentari in rapido aumento. Tendenza testimoniata anche dalla crescita di quasi il 50% degli e-commerce di cosmetici, passati dai 70 del 2013 ai 104 l’anno scorso. Nello stesso periodo, le aziende di cosmetici e detergenti certificati sono salite da 215 a 250.

Se i siti web di vendita di creme, profumi e detersivi bio hanno registrato performance positive, non vanno male neanche i negozi on line di alimenti organici, passati da 210 a 241 siti web dal 2013 al 2014, con un aumento del 15%. In parallelo, anche se su scala più bassa, si osserva la crescita di negozi (+6%): “La sfida sul territorio si sta giocando sulla piazza di Milano, dove hanno aperto i punti vendita pilota di nuove catene”, si legge nell’annuario. Si conferma inoltre “un’elevata incidenza delle varie forme di aggregazione, che raggiunge il 58% dei negozi”. Crescono anche i prodotti bio a marchio nei supermercati, passando da 1.742 referenze nel 2013 a 1.858 nel 2014. In lieve aumento i gruppi d’offerta: ai 25 rilevati nel 2013, l’anno scorso se ne sono aggiunti altri 4. Dinamiche segno di un’offerta in evoluzione, per rispondere a una domanda sempre più ampia, ma anche esigente e articolata. E un’evoluzione simile, già iniziata da alcuni anni, è ancora in corso nelle aziende agricole, dove all’aumento della vendita diretta (+2,5%) si accompagna un’ulteriore crescita delle fattorie didattiche (+4%), risultato di quella multifunzionalità sempre più comune nelle imprese agricole biologiche.

Altrettanto positivo è l’aumento dei locali di ristorazione, soprattutto se si considera la situazione generale del comparto convenzionale, che nel 2013 ha registrato una diminuzione di 9.000 unità. Bar, trattorie, bistrot e gastronomie biologiche sono aumentate nel 2014 del 16%, lo stesso tasso di crescita già registrato l’anno precedente. “Il segmento trainante è sicuramente quello vegetariano e vegano. Come dimostra l’avvio della catena Veggy Days, la prima rete in franchising di ristorazione biologica e vegana in Italia”, spiega l’annuario, in cui si rileva anche che “da tempo la ristorazione bio è in sala d’attesa per una regolamentazione europea o nazionale”. In leggera crescita anche le mense che servono prodotti biologici: nel 2014 se ne registrano 13 in più.

Sono invece in stand by i settori in cui il biologico ha messo prima le radici e che hanno spinto la sua crescita in passato. In lieve flessione gli agriturismi biologici (-1%), in diminuzione i mercatini (-4%), stabili i gruppi d’acquisto solidali, che dal 2004 al 2013 erano invece esplosi facendo segnare un +508%. Modelli organizzativi e forme di business che hanno fatto il loro tempo o forse, più probabilmente, ambiti da ripensare e reinventare, con molti spazi per un ulteriore sviluppo.

L’edizione numero 21 di TuttoBio, accompagnata dal rinnovamento del relativo sito web Biobank.it, è dedicata a quanti hanno scelto il biologico per iniziare una vita diversa: “Per alcuni la molla è il ritorno alla natura, come un bisogno essenziale, insopprimibile, che richiede però un cambio radicale di vita. (…) Per altri a muovere tutto sono le passioni, intese come talenti, coltivate negli anni, che si trasformano in una reale opportunità di lavoro”, scrivono nell’introduzione i curatori del volume, Mingozzi e Bertino. Ci sono la bella storia di Martina Olivieri, 33 anni, che ha lasciato un lavoro nel marketing a Parigi per sviluppare nelle Marche un progetto di produzione di superfood crudo, biologico e vegano, e quella altrettanto coraggiosa di Daniela Pascucci, industrial designer e oggi titolare di una biscotteria naturale nel ravennate. E ancora, ci sono la storia di Osvaldo De Falco, giovane manager tornato in Calabria per investire in un progetto di e-commerce 2.0 di agrumi biologici, e quella di Caspar Vrensen e Annemieke Kranendonk, che hanno lasciato l’Olanda e due lavori di consulenza e pubbliche relazioni per dedicarsi alla coltivazione di zafferano biologico nelle Marche.

Veronica Ulivieri

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

marzo 24, 2017

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

Alla vigilia delle celebrazioni per il Sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, un gruppo di attivisti di Greenpeace è entrato in azione nella capitale aprendo uno striscione di 100 metri quadri dalla terrazza del Pincio, con il messaggio “After 60 years: a better Europe to save the climate” rivolto ai leader europei, nei prossimi giorni [...]

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

marzo 24, 2017

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

«L’Italia è il quarto Paese al mondo dietro a Germania, Stati Uniti e Cina e secondo in Europa per numero di impianti di biogas nelle aziende agricole, che sono più di 1.250 realizzati e dagli attuali 2 miliardi di metri cubi abbiamo la potenzialità per arrivare a 8 miliardi di metri cubi di biometano entro [...]

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

marzo 23, 2017

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

Fino al 24 marzo 2017 torna, nella sede di Ferrara Fiere, il “Salone del Restauro”, rinominato, nella sua XXIV edizione, Restauro-Musei, Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali. Tre giornate di esposizioni, convegni, eventi e mostre, con l’intento di promuovere il patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti. L’edizione [...]

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

marzo 23, 2017

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

  Venerdì 31 marzo Aboca presenterà alla quinta edizione di “Biennale Democrazia”, a Torino, l’edizione italiana del libro “The Ecology of Law” (“Ecologia del Diritto”), del fisico e teorico dei sistemi Fritjof Capra (direttore e fondatore del Centro per l’Ecoalfabetizzazione di Berkeley in California e membro del Consiglio della Carta Internazionale della Terra) e dello [...]

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

marzo 22, 2017

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

Con l’hashtag #WORLDWATERDAY anche quest’anno si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite come momento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione delle risorse idriche, evidenziare l’importanza dell’acqua e la necessità di preservarla e renderla accessibile a tutti. Il tema proposto di questo anno è infatti “Waste Water” (le acque di scarico): [...]

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

marzo 21, 2017

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

Coprono una superficie di circa 4 miliardi di ettari, quasi il 31% delle terre emerse. Sono le foreste, aree che svolgono un ruolo insostituibile per il Pianeta e di cui oggi si celebra la Giornata Internazionale. Le foreste conservano la biodiversità e l’integrità del suolo, danno cibo a miliardi di persone e assorbono gran parte del [...]

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

marzo 20, 2017

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua del 22 marzo, InSinkErator, multinazionale americana leader mondiale nel settore dei dissipatori alimentari, presenta sul mercato italiano il nuovo erogatore antispreco 3N1, in grado di far risparmiare una risorsa sempre più preziosa come l’acqua. L’utilizzo casalingo, con cucina e bagno in testa, è infatti tra le principali cause dello spreco di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende