Home » Aziende »Pratiche » Bauer ottiene la certificazione LEED Gold per le nuove costruzioni:

Bauer ottiene la certificazione LEED Gold per le nuove costruzioni

ottobre 17, 2012 Aziende, Pratiche

Mentre a Milano va in scena il MADE Expo e si susseguono le presentazioni del Green Building Council Italia, per informare i progettisti sulle opportunità della certificazione LEED, da Trento ci giungono notizie di un caso particolarmente virtuoso. La nuova sede del produttore di dadi e zuppe Bauer SpA, a Spini di Gardolo (Trento), inaugurata a maggio di quest’anno, nei giorni scorsi ha ufficialmente ottenuto, per prima nel nostro paese, la certificazione secondo il protocollo LEED® Italia NC (nuove costruzioni) 2009 con livello GOLD. L’edificio si è aggiudicato infatti 72 punti su 110, ben al di sopra delle aspettative iniziali di committente e costruttore.

Anche la scelta del luogo dove costruire la fabbrica ha contribuito al risultato, secondo la logica LEED, che non si limita a valutare l’efficienza energetica, ma estende il giudizio in maniera “olistica”, a partire dalla contestualizzazione della location. In questo caso vicino a fermate del trasporto pubblico e portabiciclette, per favorire una mobilità dolce. Le pavimentazioni di parcheggio e marciapiedi sono in materiali caratterizzati da un alto indice di riflessione solare, per contribuire a ridurre l’effetto isola di calore, rubinetterie elettroniche temporizzate permettono di non sprecare acqua e così le apparecchiature con bassi regimi di consumo consentono un risparmio idrico annuale di oltre il 45%. Uno specifico sistema di stoccaggio delle acque meteoriche riduce poi l’utilizzo di acque potabili e la produzione di acque reflue.

Sul versante dell’energia sono stati installati 190 moduli fotovoltaici e 15 collettori solari (potenza sviluppata: 34.9 kW/ora) per la produzione, in loco, di energia rinnovabile. Persino dal punto di vista visivo l’impatto dello stabile, progettato dall’architetto Massimo Leonardelli di Oficina Engineering, è gradevole: sul tetto di 2.500 metri quadri è stato, ad esempio, realizzato un grande giardino per favorire l’impermeabilizzazione naturale, un maggiore isolamento termico, la riduzione dell’inquinamento sonoro. Il tetto verde ha inoltre una valenza sociale: oltre a essere a disposizione dei dipendenti durante le pause, ha un orto didattico a uso delle scolaresche del territorio. Tra le soluzioni adottate per garantire il comfort negli ambienti interni le ampie vetrate protette da frangisole in legno che modulano l’ingresso della luce solare diretta e consentono l’illuminazione naturale per oltre il 75% degli spazi occupati.

«È il primo e finora unico progetto certificato secondo gli standard LEED Italia NC 2009 – spiega Giovanna Flor, amministratore unico di Bauer – Siamo molto orgogliosi di questo traguardo ottenuto, che impone per gli ambiti di efficienza energetica regole molto più restrittive e rigorose rispetto all’omonimo sistema LEED statunitense». Per l’azienda trentina, che dagli anni Venti del secolo scorso produce preparati per brodo e insaporitori, sia biologici che tradizionali, l’idea di ripensare al proprio stabilimento in chiave di tutela ambientale è stata una logica conseguenza del proprio business. Se la motivazione prima era quella di ingrandirsi e di avere un edificio non energivoro, i benefici si son dimostrati presto maggiori anche sotto altri aspetti. «Questo riconoscimento rappresenta un passo importante e va a sottolineare una missione che da sempre vede legata la nostra azienda a valori nei quali crediamo fortemente come la naturalità e sostenibilità ambientale – prosegue Flor – L’adozione di pratiche sostenibili nella progettazione edilizia ci ha permesso di conseguire benefici ambientali, economici e sociali. Un edificio LEED consente un minor consumo energetico e ridotti costi di gestione e manutenzione, maggior benessere e produttività per gli occupanti. Numerose indagini inoltre confermano che l’elevata qualità ambientale degli edifici certificati aumenta la produttività degli operatori, contestualmente alla riduzione delle assenze e a una migliore vivibilità sul posto di lavoro».

«Il sistema LEED è olistico – confermano da GBC Italia – guarda all’edificio nel suo insieme, tenendo conto dell’efficienza energetica nel suo complesso ma anche del benessere di chi in quell’edificio ci dovrà vivere o lavorare. Studi americani dimostrano ad esempio che nelle scuole costruite secondo i dettami LEED gli alunni si ammalano di meno di allergie e di patologie respiratorie e imparano di più». Proprio sul versante dell’edilizia scolastica, tra l’altro, è ancora il Trentino ad aggiudicarsi un altro primato italiano in termini di sostenibilità architettonica. All’inizio di ottobre anche il plesso scolastico di Romarzollo di Arco, inaugurato a settembre dello scorso anno e costato 14 milioni di euro, ha conseguito la certificazione LEED Platinum secondo lo standard americano, e ora GBC Italia ha appena finito di trasporre questo protocollo al contesto italiano.

«L’Italia si conferma una realtà in cui esistono le eccellenze che, misurate attraverso il metro LEED, riescono a qualificarsi anche nel panorama internazionale – dichiara Mario Zoccatelli, presidente di GBC Italia – I protocolli di certificazione rappresentano punti di riferimento su cui basare politiche di crescita e sviluppo». Dal 2008, anno di nascita dell’associazione no profit GBC Italia, l’interesse per i sistemi costruttivi secondo criteri di efficienza energetica e ecosostenibilità LEED è cresciuto, in particolare nel nord Italia, e sono spesso le pubbliche amministrazioni a manifestare interesse, nonostante il sistema di valutazione sia volontario. Attualmente in Italia vi sono 23 progetti che hanno già conseguito la certificazione LEED secondo diversi protocolli americani e sono 124 i progetti ancora in fase di certificazione; tra questi circa 30 progetti concorrono per essere certificati LEED Italia.

Alessandra Sgarbossa

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

settembre 23, 2016

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

«Le malvagità degli uomini vivono nel bronzo, le loro virtù le scriviamo sulle acque», diceva William Shakespeare. Ed è sulle orme delle virtù che si snoda «Le Vie dell’Acqua», il progetto patrocinato dal Comune di Bergamo e sostenuto e finanziato da UniAcque che celebra così i suoi primi 10 anni di attività, per far riscoprire [...]

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

settembre 20, 2016

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

La ricarica artificiale degli acquiferi come soluzione per conservare l’acqua nei paesi aridi e a rischio desertificazione, rendendola così disponibile per l’agricoltura e gli altri settori. E’questa la tecnica sviluppata grazie a Wadis-Mar (Water harvesting and Agricultural techniques in Dry lands: an Integrated and Sustainable model in MAghreb Regions), un progetto che negli ultimi quattro [...]

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

settembre 20, 2016

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

Al Liceo Scientifico Keplero di Roma il verde pensile ha trasformato il lastrico solare in un’aula di sperimentazione dove i ragazzi coltivano piante e ortaggi. Ma non solo: lezioni di microbiologia, sperimentazioni agronomiche ma anche approfondimenti pratici su idraulica e capacità termica dei tetti verdi. Il tutto, in quest’aula davvero speciale, un grande giardino pensile [...]

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

settembre 19, 2016

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

Il Consiglio dei Ministri ha approvato nei giorni scorsi, in esame preliminare, il decreto legislativo di attuazione della direttiva 2014/94/UE, del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 22 ottobre 2014, sulla realizzazione di un’infrastruttura per i combustibili alternativi. La finalità della direttiva è di ridurre la dipendenza dal petrolio e attenuare l’impatto ambientale nel settore [...]

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

settembre 16, 2016

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

MACFRUT 2016 si chiude con un accordo per la prossima edizione di maggio 2017: l’ente di certificazione CCPB sarà partner per i contenuti di MACFRUT Bio, area dedicata all’ortofrutta biologica.  “Il  biologico  cresce  enormemente”  commenta  Fabrizio  Piva amministratore  delegato CCPB “solo nei primi sei mesi del 2016 ci sono 12.000 nuove aziende bio, +20% rispetto al 2015. Perché [...]

Mai provata un’auto a emissioni zero? A Milano il “Battesimo elettrico” di Share’ngo

settembre 15, 2016

Mai provata un’auto a emissioni zero? A Milano il “Battesimo elettrico” di Share’ngo

Mai provata un’auto a emissioni zero? Come ha scritto il direttore editoriale di Greenews.info, Andrea Gandiglio, al rientro dalla 7° ECOdolomites, “è un’esperienza assolutamente da provare e suggerire a chiunque”. Il giorno del Battesimo Elettrico, per molti milanesi, potrebbe essere Sabato 17 settembre all’appuntamento che Share’ngo ha organizzato dalle 9.30 alle 13.00  presso l’Isola Digitale [...]

Accordo ENEA e Ministero della Difesa per l’efficientamento degli edifici militari

settembre 15, 2016

Accordo ENEA e Ministero della Difesa per l’efficientamento degli edifici militari

L’efficientamento energetico del Policlicnico militare del Celio a Roma, uno dei maggiori ospedali italiani, sarà il primo atto dell’accordo di collaborazione fra ENEA e Ministero della Difesa. Il protocollo d’intesa firmato l’altro ieri a Roma dal Presidente ENEA Federico Testa e dal Sottosegretario alla Difesa Gioacchino Alfano prevede la riqualificazione e l’efficientamento energetico di edifici [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende