Home » Aziende »Pratiche » Biosur: la trasformazione sostenibile dei distretti passa dalle concerie:

Biosur: la trasformazione sostenibile dei distretti passa dalle concerie

maggio 27, 2013 Aziende, Pratiche

Eliminare gli odori degli scarichi industriali della lavorazione del cuoio nel distretto conciario toscano di Ponte a Egola, vicino a Firenze, dove vengono raccolti gli effluvi di circa cento aziende. È l’obiettivo del progetto triennale co-finanziato dall’Unione europea  Life+ “Biosur” (Rotating bioreactors for sustainable hydrogen sulphide removal) per la rimozione biologica dell’idrogeno solforato, che coinvolge come partner il Consorzio Cuoiodepur, il dipartimento di Biologia dell’università di Pisa, il dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’università di Firenze e Italprogetti Engineering spa.

L’impianto di depurazione nel quale verrà sperimentata la nuova tecnologia è quello gestito dal consorzio stesso nel comune di San Miniato.  “Si tratta di un processo che consentirà il passaggio dalla rimozione di sostanze inquinanti con reagenti chimici costosi e con un impatto ambientale alto, a un  utilizzo di microrganismi già presenti nell’impianto che sono in grado di rimuovere l’idrossido solforato”, spiega Gualtiero Mori, project manager della Cuoiodepur e coordinatore e responsabile del procedimento nell’impianto. Il carattere innovativo della tecnologia consiste nella peculiare tipologia di reattore, ovvero un “bioreattore a letto mobile rotante” in grado di realizzare elevati rendimenti, unico nel suo genere e che richiama per certi aspetti il modello del bottale, reattore tipico delle lavorazioni conciarie.

Ciò che tutti i partner di questo progetto dovranno valutare è “l’affidabilità dell’innovazione rispetto ad altri progetti, capire cioè se è maggiormente usufruibile anche per il distretto e qualora la tecnologia fosse capace di portare benefici, anche la possibilità di esportarla in altri settori industriali dove l’idrossido solforato è presente a livelli alti, come quello cartario”, prosegue il project manager. Non solo in Italia: “Abbiamo preso accordi per andare in Spagna e cercheremo di promuovere i risultati anche in altre zone d’Europa”, laddove sono presenti altri distretti conciari – oltre a Spagna e Italia anche Portogallo e Turchia – in cui gli l’idrossido di sodio si elimina con un processo chimico.

“E’ la prima volta che questo tipo di sperimentazione viene fatta su scala reale, quindi con un reattore vero e proprio. Lo scopo del progetto è sostituire la tecnologia con una più sostenibile”, aggiunge Claudia Vannini, responsabile scientifica per il dipartimento di Biologia dell’università di Pisa del progetto Biosur. “La tecnologia usata oggi nel distretto delle concerie usa dei reattori che utilizzano molto idrossido di sodio e ossigeno, sostanze che costano molto e che per essere prodotte hanno bisogno di un importante dispendio energetico”, prosegue. Per ragioni storiche, principalmente legate a problemi relativi alla sicurezza e alla presenza di cattivi odori, l’approccio al trattamento delle acque reflue nei grandi distretti conciari come quello toscano prevede la rimozione del solfuro mediante ossidazione a solfato, attraverso il dosaggio di ossigeno nel primo step della filiera di trattamento dei reflui. Con la tecnologia messa a punto dal progetto Biosur, cambia tutto. “Si tratta di un nuovo processo di trattamento biologico con microrganismi che fanno reazioni. L’efficienza è molto alta con costi più bassi anche per l’ambiente”. Perché oltre ai benefici economici – l’idrossido di sodio e l’ossigeno sono sostanze molto costose – c’è anche un beneficio ambientale: “Gli impianti di vecchio stampo utilizzano grandi quantitativi di acqua , ora si attuerebbe una sorta di riciclo. Inoltre, meno idrossido di sodio vuol dire anche meno emissioni di anidride carbonica”.

In questi giorni si sta finendo la fase di progettazione, si sta monitorando il livello di zolfo negli impianti e la start up è prevista tra luglio e agosto: “Con settembre – aggiunge Mori – finiremo la fase dei test e pensiamo di avere i primi risultati della fase preliminare tra la fine dell’anno e l’inizio del 2014”.

Marta Rossi

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

LaF TV: una speciale programmazione “green” per l’Earth Day 2018

aprile 19, 2018

LaF TV: una speciale programmazione “green” per l’Earth Day 2018

laF, il canale satellitare del gruppo editoriale Feltrinelli (Sky 139) dedica all’Earth Day di domenica 22 aprile una speciale rassegna a tema “green”, che accompagnerà l’intero daytime di programmazione. Alle 10.55 il documentario “Spira Mirabilis” di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti, vincitore del Green Drop Award alla 73ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, esplora i concetti di immortalità e rigenerazione [...]

Global Energy Prize Summit: al Politecnico di Torino il confronto sul mix energetico del futuro

aprile 17, 2018

Global Energy Prize Summit: al Politecnico di Torino il confronto sul mix energetico del futuro

Al Politecnico di Torino arriva la settima edizione del Global Energy Prize Summit. Il 18 aprile scienziati di importanza mondiale, politici ed esperti del settore di otto nazioni si incontreranno all’Energy Center, dalle 9.30 alle 13.00, per discutere delle più urgenti questioni riguardanti energia e clima nella conferenza “Modelisation & simulation of energy mix in [...]

Le tre anime “green” di Vinitaly 2018: Bio, Vivit e Fivi

aprile 14, 2018

Le tre anime “green” di Vinitaly 2018: Bio, Vivit e Fivi

Vini biologici, biodinamici, artigianali, a Vinitaly 2018 – in programma dal 15 al 18 aprile – ogni espressione dell’enologia “ecologica” trova il suo spazio espositivo e commerciale. Anche quest’anno saranno due gli spazi speciali nel Padiglione 8 (quello più “green” del Salone Internazionale del Vino e dei Distillati): VinitalyBio e Vivit – Vite Vignoioli Terroir. A [...]

Green Mobility: il presente dell’elettrico nella visione di Legambiente

aprile 10, 2018

Green Mobility: il presente dell’elettrico nella visione di Legambiente

Una mobilità a emissioni zero, capace di garantire qualità dell’aria e salute, controllo del cambiamento climatico e in grado di innescare meccanismi virtuosi di green economy. Infrastrutture efficienti e mezzi sicuri per cittadini liberi di muoversi, tutti, più di oggi, anche se sempre meno “proprietari” del mezzo. Non è uno scenario futuribile, ma il domani alle [...]

Morini Rent: ecco i primi van elettrici per la logistica “zero emission” di PMI e privati

aprile 4, 2018

Morini Rent: ecco i primi van elettrici per la logistica “zero emission” di PMI e privati

Morini Rent – il gruppo italiano fondato a Torino, che opera dal 1949 nel settore del noleggio di auto, veicoli commerciali e isotermici – arricchisce da oggi la propria offerta allargando la flotta di 2.600 mezzi con i Van Ɛ-Morini Full Electric. Morini Rent metterà dunque a disposizione dei propri clienti i Van Citroën Berlingo [...]

ANIE Rinnovabili: nei primi mesi 2018 crescono fotovoltaico e idroelettrico

aprile 3, 2018

ANIE Rinnovabili: nei primi mesi 2018 crescono fotovoltaico e idroelettrico

Secondo i dati diffusi da ANIE Rinnovabili – l’associazione di Confindustria che raggruppa le imprese costruttrici di componenti e impianti e quelle fornitrici di servizi di gestione e di manutenzione nei settori del fotovoltaico, eolico, biomasse, geotermoelettrico, idroelettrico e solare termodinamico – nei primi due mesi del 2018 le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e [...]

Banca Etica e FS Italiane insieme per riqualificare le stazioni ferroviarie dismesse

marzo 27, 2018

Banca Etica e FS Italiane insieme per riqualificare le stazioni ferroviarie dismesse

Il finanziamento e l’attuazione di progetti per la riqualificazione e il riuso sociale, ambientale e culturale di circa 450 stazioni abbandonate e delle linee ferroviarie dismesse del network di Rete Ferroviaria Italiana. Questi i temi del Protocollo d’intesa firmato ieri a Milano da Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato e Direttore Generale di FS Italiane e da [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende