Home » Pratiche »Pubblica Amministrazione » “Ciclovia del Sole”: l’Europa che abbatte i confini grazie alla bicicletta:

“Ciclovia del Sole”: l’Europa che abbatte i confini grazie alla bicicletta

Unirà l’Europa a dispetto di lingue e frontiere, l’infrastruttura green che collegherà Capo Nord a Malta. E’ la Ciclovia del Sole, itinerario cicloturistico e naturalistico parte del circuito Eurovelo 7.

Per realizzare l’infrastruttura leggera, che attraverserà anche la penisola ed è stata dichiarata “strategica” dal Governo, la legge di stabilità destina un finanziamento di circa 10 milioni di euro sui venti necessari per il tratto emiliano-romagnolo, nell’ambito di un complessivo stanziamento di 96 milioni di euro per quattro ciclovie di interesse nazionale – oltre la Ciclovia del Sole, il Grande Raccordo Anulare delle Bici (GRAB) di Roma, la Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese e la VenTo, la ciclabile Venezia-Torino lungo il Po, che completerebbe il corridoio Eurovelo 8, da Barcellona a Kiev.

Per il percorso emiliano, che va da Verona a Firenze passando per Bologna e l’Appennino, ulteriori 5 milioni di euro saranno stanziati dal Collegato Ambientale per il recupero ad uso ciclabile del tracciato dismesso della linea ferroviaria Bologna-Verona. Il resto delle risorse dovrebbe arrivare da fondi europei, mentre un tratto di ciclabile vicino all’aeroporto di Bologna sarà finanziato proprio dalla società dello scalo Marconi, grazie a un accordo di “decarbonizzazione” già stipulato tra questa e il Comune felsineo.

“Nell’obiettivo di promuovere l’uso della bicicletta e incentivare il cicloturismo, valorizzeremo la green economy del nostro territorio, le eccellenze paesaggistiche, naturalistiche e architettoniche“. Così Andrea Colombo, assessore bolognese alla Mobilita’, presentando il progetto del tratto emiliano della Ciclovia.

La realizzazione sarà regolata da un Protocollo d’intesa tra Città metropolitana di Bologna, tre Unioni di Comuni e singoli enti locali interessati dal tracciato. Il Protocollo prevede un percorso intermodale che da Crevalcore a Porretta, sull’Appennino, si basa sulle due ruote ma anche su treno e mezzi navali. L’accordo “serve a fare sistema per identificare in maniera definitiva l’esatto tracciato della ciclovia e impegnarsi reciprocamente a definire le risorse e i progetti per realizzare progressivamente il tracciato”, spiega Colombo.

Intanto sarà possibile collegare tratti di ciclabili esistenti con il tracciato europeo: così, grazie a interventi leggeri, entro un anno dovrebbe essere già pronto il tracciato di pianura. In città, il percorso prevede un passaggio sulla tangenziale delle biciclette, l’anello ciclabile realizzato sui viali a ridosso del centro, fino alla velostazione Dynamo, attiva da diversi mesi a servizio dei ciclisti come punto di riparazione, sosta e parcheggio dei mezzi a due ruote per pendolari e turisti. Ideale punto di partenza per un tour del centro con cui sgranchirsi le gambe.

Lasciata Bologna in direzione sud, nella zona di Sasso Marconi si potrà percorrere il tragitto con il trasporto in treno lungo la Porrettana, coniugando così “le esigenze più familiari e più avventurose”, spiega l’assessore. Seguendo il percorso del fiume Reno lungo la Porrettana, si arriva, dopo Porretta, ai laghi di Suviana e Brasimone. Scorci e brezza che solo la montagna sa regalare. Da lì in poi, è terra toscana, che accoglie con le foreste della Riserva Naturale Acquerino – Cantagallo, in territorio pistoiese, e con tradizioni culinarie rinomate.

Se la parte di pianura della Ciclovia del Sole sarà percorribile per il 2018, il taglio del nastro per quella di montagna e dunque per l’opera completa si prevede nel 2020.

Cristina Gentile

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“M’illumino di Meno” 2018: è ora di cambiare passo per salvare la Terra

febbraio 23, 2018

“M’illumino di Meno” 2018: è ora di cambiare passo per salvare la Terra

Quest’anno Caterpillar e RAI Radio2 dedicano l’iniziativa “M’illumino di Meno“ alla bellezza del camminare e dell’andare a piedi. Perché sotto i nostri piedi, ricordiamocelo, c’è la Terra e per salvarla bisogna cambiare passo. Entro fine giornata del 23 febbraio 2018, la quattordicesima edizione di “M’illumino di Meno” ha dunque l’obiettivo di raggiungere la Luna a piedi con 555 [...]

“Muoversi a Torino”, il nuovo portale che integra open data e servizi al cittadino

febbraio 20, 2018

“Muoversi a Torino”, il nuovo portale che integra open data e servizi al cittadino

Il 13 febbraio la Città di Torino ha lanciato “Muoversi a Torino”, il nuovo servizio di infomobilità in linea con le principali città europee: un portale web istituzionale, interamente orientato a fornire indicazioni utili e informazioni sempre aggiornate per muoversi agevolmente in città e nell’area metropolitana. Il nuovo sito – realizzato e gestito dalla partecipata 5T - si [...]

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

febbraio 19, 2018

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

Quanto tempo si impiega a bere un cocktail con una cannuccia in plastica? Mediamente 20 minuti. Quanto tempo è necessario invece per smaltirla? 500 anni. In tutto il mondo si utilizzano quotidianamente più di un miliardo di cannucce, solo negli Stati Uniti ogni giorno se ne consumano 500 milioni, secondo i dati della Plastic Pollution [...]

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

febbraio 16, 2018

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

Commentando lo studio scientifico sul mais OGM reso noto ieri dalle Università di Pisa e Scuola Superiore Sant’Anna, l’associazione ambientalista Greenpeace sottolinea come le colture OGM, considerate “una panacea per la produzione di cibo”, costituiscano in realtà un freno per l’innovazione ecologica in agricoltura. Sottopongono l’agricoltura al controllo e ai brevetti di poche aziende agrochimiche e [...]

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

febbraio 15, 2018

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

Margot Robbie, attrice e produttrice australiana, di recente candidata al Premio Oscar 2018 come “Miglior attrice protagonista” per la sua interpretazione di Tonya Harding nel film “I, Tonya” (2017) è stata protagonista, in qualità di ambasciatrice dei veicoli elettrici Nissan, della sua prima diretta streaming su Facebook. Una diretta molto speciale perché alimentata per la prima [...]

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

febbraio 9, 2018

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

ll clima continua a cambiare e i ghiacciai proseguono nel loro inesorabile arretramento. Per aumentare la consapevolezza pubblica su questo devastante fenomeno il fotografo ambientalista Fabiano Ventura ha avviato, a partire dal 2009, un progetto internazionale fotografico-scientifico decennale, articolato su sei spedizioni, che documenta gli effetti dei cambiamenti climatici sulle più importanti catene montuose della Terra [...]

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

febbraio 5, 2018

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

Una certificazione per la guida ecologica. È quanto annunciato sabato 3 febbraio dal Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, per ridurre le emissioni di inquinanti nell’aria attraverso un nuovo approccio alla guida delle auto. Lo smog è infatti una vera e propria “spada di Damocle” che pende sulle grandi città italiane, in particolare del Nord Italia, [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende