Home » Aziende »Pratiche » E’di COOP il tetto fotovoltaico più grande d’Italia:

E’di COOP il tetto fotovoltaico più grande d’Italia

marzo 10, 2010 Aziende, Pratiche

Nuovo polo logistico Coop a Prato, Courtesy of Coop ItaliaIn attesa che i Magazzini Generali di Padova si aggiudichino il primato mondiale, oggi il più grande impianto fotovoltaico d’Italia installato su un tetto è quello del nuovo centro logistico “non food” di Coop Italia, costruito a Prato, in Toscana, nella zona industriale Macrolotto n. 2. Un impianto, grande come ben cinque campi da calcio.

Il nuovo centro logistico è stato inaugurato a novembre 2009, ma con il mese di gennaio è stato completato il trasferimento di tutte le attrezzature necessarie al suo pieno utilizzo. Dal mese di febbraio, dunque, il magazzino funziona a pieno regime, movimentando 670 milioni di euro di merci al mese (circa 730 mila metri cubi), destinate a rifornire i reparti non food di oltre 1400 punti vendita Coop in varie parti d’Italia.

Si tratta di un investimento ingente: il solo impianto fotovoltaico è costato 13,5 milioni di euro, mentre costruire il magazzino, nel suo complesso, circa 100 milioni di euro. L’impianto si compone di ben 15.650 moduli fotovoltaici ad alto rendimento forniti da Mitsubishi Electric e scelti per le elevate prestazioni fornite e l’ottimo rapporto qualità-prezzo.

L’installazione rappresenta un traguardo nell’era del fotovoltaico: una superficie di 21.000 mq interamente ricoperti di pannelli fotovoltaici  di ultima generazione, per un magazzino tutto “verde”, progettato e costruito interamente secondo criteri di sostenibilità ed ecoprogettazione. Oltre all’utilizzo della tecnologia fotovoltaica, infatti, il magazzino contiene anche caldaie a condensazione, riscaldamenti a pavimento ( i cosiddetti impianti a pannelli radianti ), nonché dispositivi di illuminazione a risparmio energetico che utilizzano lampade fluorescenti ed alimentatori elettronici di classe “A” ( elevato rendimento e risparmio energetico).

L’ impianto fotovoltaico, progettato da INRES, il consorzio di progettazione di Coop Italia, da solo è in grado di evitare l’immissione in atmosfera di 1. 860.000 kg di anidride carbonica all’anno, equivalente a quella assorbita da 2650 alberi nel loro intero ciclo di vita, nonché di produrre 3.200.000 KW di energia elettrica all’anno, pari al consumo medio di energia elettrica di circa 1185 famiglie italiane. L’impianto fotovoltaico garantirà l’approvvigionamento di energia elettrica di tutto il centro logistico ma sarà anche in grado di cedere alla rete di distribuzione nazionale una produzione eccedente stimata in 500.000 Kw.

Ad integrazione dell’impianto situato sul tetto del centro logistico, inoltre, è stato installato, nell’area adibita a parcheggio all’ingresso del centro, un impianto composto da 5 inseguitori solari, ciascuno a sua volta composto da 60 moduli fotovoltaici Mitsubishi ad inseguimento solare che, come grandi e tecnologici girasoli, si muovono orientandosi alla ricerca dei raggi del sole per captarne il più possibile e produrre un maggiore quantitativo di energia.

L’intero edificio, che occupa un’area di circa 100.000 metri quadri ed è composto da un magazzino di 50.000 metri quadri, una palazzina per uffici di circa 7.700 metri quadri, nonché piazzali di manovra ed aree di parcheggio per altri  35mila metri quadri circa, è stato progettato da Tecnopolis con soluzioni, tra loro integrate, volte alla riduzione dei consumi energetici e dell’impatto ambientale.  

Il nuovo polo logistico è un ulteriore esempio dell’impegno di Coop Italia nei confronti dell’ambiente, che data a tempi non sospetti. Il criterio della progettazione sostenibile è stato il riferimento per tutti gli ultimi insediamenti. Come sostiene Aldo Sodi, presidente Coop-Ancc (Associazione Nazionale Cooperative di Consumatori), “la sensibilizzazione avviata da Coop sui temi dell’ambiente procede a tutto campo. Tuttora abbiamo in corso due importanti campagne sul risparmio energetico – “Risparmia le energie”, che coinvolge 2500 famiglie in tutta Italia e “Coop For Kyoto”, che interessa 151 stabilimenti produttivi fornitori di prodotto a marchio - mentre continua il lavoro di Inres (il consorzio di progettazione di Coop Italia) per  ideare e costruire edifici secondo criteri di efficienza e di rigore ambientale. Prima si valutano i consumi di energia, acqua, la produzione dei rifiuti, le emissioni rumorose, il traffico indotto; poi si scelgono tecnologie e sistemi di gestione in grado di ridurre emissioni e consumi per arrivare all’obiettivo di un punto vendita a “impatto zero”.

“Il magazzino di Prato” continua Sodi, “rientra, a pieno titolo, negli ottimi risultati già raggiunti, come nel caso di Rimini, dove nel 2005 è nato il primo Ipercoop in Italia che ha azzerato le emissioni di CO2 da riscaldamento e condizionamento. O come Ascoli Piceno, dove si trova l’unico ipermercato della grande distribuzione che ha ottenuto la registrazione di eccellenza ambientale Emas, oppure ancora Sesto Fiorentino (Fi), dove si trova il primo centro commerciale in Italia che ha ottenuto la certificazione di sostenibilità secondo il protocollo Itaca-Sustainable Building”.

 Andrea Marchetti

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

novembre 25, 2016

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

Una nuova ricerca pubblicata ieri da Greenpeace Germania, alla vigilia del “Black Friday”, la giornata che negli Stati Uniti segna l’inizio dello shopping natalizio e che sta diventando popolare anche in Italia – con sconti selvaggi e istigazione all’acquisto compulsivo – evidenzia le gravi conseguenze sull’ambiente dell’eccessivo consumo, in particolare di capi d’abbigliamento. “Difficile resistere [...]

Storica vittoria di Greenpeace e PAN Europe alla Corte di Giustizia UE: il segreto industriale non potrà più coprire i danni all’ambiente

novembre 24, 2016

Storica vittoria di Greenpeace e PAN Europe alla Corte di Giustizia UE: il segreto industriale non potrà più coprire i danni all’ambiente

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea ieri mattina ha accolto la richiesta di Greenpeace e del Pesticide Action Network (PAN) Europe stabilendo che i test di sicurezza condotti dalle aziende chimiche per valutare i pericoli dei pesticidi devono essere resi pubblici. Per la Corte di Giustizia questi studi rientrano infatti nell’ambito delle “informazioni sulle emissioni nell’ambiente“, [...]

Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione: Guido Barilla presenta la 7° edizione sui paradossi del cibo

novembre 24, 2016

Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione: Guido Barilla presenta la 7° edizione sui paradossi del cibo

Guido Barilla, Presidente della Fondazione Barilla Center for Food and Nutrition, ha incontrato ieri il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per presentare il 7° Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione dal titolo “Mangiare Meglio, Mangiare Meno, Mangiare Tutti” che si terrà il 1° dicembre 2016, all’Università Bocconi di Milano. Un grande evento interdisciplinare per creare un [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende