Home » Agenda »Aziende »Pratiche »Servizi » Eventi sostenibili e certificati. Un seminario racconta come fare:

Eventi sostenibili e certificati. Un seminario racconta come fare

luglio 4, 2013 Agenda, Aziende, Pratiche, Servizi

Meeting, concerti, fiere, stand espositivi, festival, sagre, mostre. Ogni tipo di evento può diventare ecosostenibile e ottenere una certificazione. Un seminario gratuito, organizzato da Punto3 in collaborazione con Icea, insegnerà come farlo. L’iniziativa, che si terrà giovedì 4 luglio a Bologna – ma si potrà seguire anche via web -  si propone infatti di diffondere le competenze per realizzare in modo sostenibile un evento, ottenendo una certificazione dei risultati ambientali conseguiti.

La certificazione “Eventi Sostenibili® può essere applicata sia ad eventi aziendali (lanci di prodotto, open days, fiere, inaugurazioni) che eventi pubblici (conferenze, festival, manifestazioni sportive, concerti, mostre). Lorenzo Paluan di Icea spiega: “Icea è il braccio operativo del sistema di controllo. Fa valutazione e raccolta delle prove e delle evidenze della corretta gestione ambientale di un evento, perchè Eventi Sostenibili è a tutti gli effetti un disciplinare“. Gli elementi raccolti da Icea sono poi analizzati dal software di Punto3. “La validità di questo standard – sottolinea Paluan – consiste nel mettere in contatto i fornitori di aziende di prodotti sostenibili che vogliano organizzare anche eventi sostenibili a tutto tondo, dai gadget ad alimenti a km zero.” Per un catering di alimenti biologici in un agriturismo, ad esempio, si potranno scegliere aziende certificate sulla responsabilità sociale e optare per fontanelle e borracce anziché bottigliette di plastica.

Il modello proposto da Punto 3 punta a valorizzare l’immagine e l’identità di un’azienda attraverso scelte ed accorgimenti che consentono di ridurre in modo significativo l’impatto ambientale di una manifestazione. E’ una certificazione volontaria per quegli eventi che superino una soglia minima di sostenibilità, calcolata grazie al software Sustainable Event Screening® versione 5.0. Il SES® 5.0 è uno strumento che permette di analizzare la sostenibilità di tutte le fasi dell’evento, identificando aspetti critici, punti di forza e potenziali azioni di miglioramento. ”Il software analizza tutti gli aspetti del ciclo di vita di un evento: dalla segreteria organizzativa fino al corretto disallestimento – spiega Cesare Buffone di Punto 3 – Ogni aspetto è pesato secondo un articolato algoritmo, sviluppato in collaborazione con l’Università di Bologna, che tiene in considerazione da una parte gli impatti ambientali ed i benefici etico-sociali dall’altra la governabilità dell’organizzatore su quella determinata scelta“. Per esempio, se un espositore vuole realizzare uno stand sostenibile certificato, l’aspetto “invio in formato digitale degli inviti e del materiale promozionale” avrà un peso maggiore in quanto è una scelta che dipende direttamente dell’organizzatore, mentre “la scelta dell’ente fiera di installare pannelli solari termici” sulla struttura che ospita lo stand espositivo, avrà un peso minore in quanto il controllo su questa scelta non dipende dall’espositore.

Nel percorso proposto per ottenere la certificazione sono identificate le azioni di mitigazione degli aspetti ambientali più critici, ed anche i partecipanti vengono coinvolti per contribuire con il loro comportamento a migliorare la performance ambientale dell’evento. Sponsor e stakeholders sono informati dell’ottenuta certificazione. Per il Congresso regionale UISP Emilia Romagna dello scorso febbraio, tutto il materiale è stato fornito in formato elettronico e attraverso una pennetta USB, con una riduzione del 71% del consumo di carta e dei costi di stampa rispetto al precedente congresso. E con la promozione del car-pooling attraverso una bacheca on-line gratuita, 95 delegati, circa il 46% del totale, sono arrivati al congresso condividendo il viaggio.

Il seminario si svolgerà anche in diretta on-line utilizzando una specifica piattaforma internet. In questo modo si eviteranno costi e perdite di tempo per trasferimenti e si minimizzeranno gli impatti ambientali del seminari. Infatti in media un partecipante ad una conferenza produce in 3 giorni 27 kg di CO2 mentre ne produrrebbe solo 6, nello stesso lasso di tempo, rimanendo a casa, rendono noto gli organizzatori. Il partecipante ad una conferenza di 3 giorni produce indirettamente una quantità di gas serra equivalenti alle emissioni prodotte da un auto in un mese intero.

Ma quanto può costare a un’azienda o ad un ente avvalersi della certificazione di un evento? Un ventaglio di costi può andare dai circa 2.000 euro per una conferenza fino ai 5-6 mila euro per un grande evento come una fiera o un festival di più giorni. “Dipende da diversi fattori – precisa Buffone – tra cui il numero dei partecipanti, la durata dell’evento, i mq di allestimento se si tratta di uno stand, numero di fornitori e sub-fornitori. Tutti fattori che concorrono alla complessità della valutazione di sostenibilità da condurre per il rilascio della certificazione.”

Cristina Gentile

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Green Week”, a Trento la nuova edizione del Festival della Green Economy

febbraio 10, 2020

“Green Week”, a Trento la nuova edizione del Festival della Green Economy

Nel futuro si potrà viaggiare a emissioni zero? È possibile ridurre la chimica in agricoltura? Come gestire i grandi flussi del turismo mondiale? Il “sistema moda” può essere effettivamente sostenibile? Quale impatto avrà la sostenibilità sul mondo della finanza? L’architettura sta affrontando in maniera adeguata le questioni relative al risparmio energetico e all’utilizzo di nuovi [...]

Annuncio Easy Jet: Wright Electric verso il primo aereo elettrico da 186 posti

febbraio 3, 2020

Annuncio Easy Jet: Wright Electric verso il primo aereo elettrico da 186 posti

La compagnia aerea europea easyJet ha diffuso l’annuncio del suo partner americano, Wright Electric, sull’avvio del programma di sviluppo di un motore per aereo elettrico da 186 posti, denominato Wright 1. A questo scopo Wright Electric sta progettando sistemi elettrici con potenza nell’ordine dei megawatt che saranno necessari per permettere agli aerei elettrici da 186 posti di [...]

Riscoprire la “Carta di Gubbio”. Italia Nostra rilancia la valorizzazione dei centri storici

febbraio 2, 2020

Riscoprire la “Carta di Gubbio”. Italia Nostra rilancia la valorizzazione dei centri storici

Il 30 gennaio si è concluso il primo seminario dell’associazione Italia Nostra dedicato alla “Carta di Gubbio” del 1960, voluto dal consigliere nazionale Marina Foschi e dal presidente della sezione di Bologna Jadra Bentini, in vista del Convegno Nazionale di settembre con cui l’associazione vuole ricordare i 60 anni di un documento ancora attualissimo, che nasceva per affermare l’importanza [...]

“Artic Expedition”: viaggio elettrico in Tesla fino ai -30° di Capo Nord

gennaio 30, 2020

“Artic Expedition”: viaggio elettrico in Tesla fino ai -30° di Capo Nord

Lunedì 20 gennaio 2020 è partita dal Tesla Store di Peschiera Borromeo (MI) la missione “Arctic Expedition”, organizzata da ​Tesla Club Italy ​, il 1° club Tesla italiano, con il canale YouTube ​ElektronVolt Italia.​ Un viaggio 100% elettrico – a bordo di una Tesla Model 3 Long Range – con condizioni climatiche estreme, verso l’estremità [...]

Ma quale “green diesel”! L’Authority multa Eni. Prima sanzione contro il “greenwashing”

gennaio 20, 2020

Ma quale “green diesel”! L’Authority multa Eni. Prima sanzione contro il “greenwashing”

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha irrogato, il 15 gennaio 2020, una sanzione di 5 milioni di euro all’Eni per la diffusione di messaggi pubblicitari ingannevoli utilizzati nella campagna promozionale che ha riguardato il carburante Eni Diesel+, sia relativamente all’affermazione del “positivo impatto ambientale” connesso al suo utilizzo, che alle asserite caratteristiche di quel carburante in [...]

Verso Davos con gli sci, per protestare contro la crisi climatica

gennaio 20, 2020

Verso Davos con gli sci, per protestare contro la crisi climatica

Partenza da Sondrio per attraversare le Alpi con gli sci e andare a protestare al World Economic Forum in apertura domani a Davos, contro chi pratica il greenwashing e parla di “sostenibilità” nel cuore di un ecosistema che viene distrutto a scopo di lucro. 80 km. nella neve e 3.500 metri di dislivello – fino a raggiungere i 3.000 [...]

Decreto Clima: approvazione definitiva alla Camera. Ecco cosa verrà incentivato

dicembre 13, 2019

Decreto Clima: approvazione definitiva alla Camera. Ecco cosa verrà incentivato

Con 261 voti a favore, 178 contrari e 5 astenuti, la Camera dei Deputati ha approvato in via definitiva, il 10 dicembre, il disegno di legge di conversione (A.C. 2267) del D.L. 111/2019 (cosiddetto “Decreto Clima“) nel testo già approvato, con modifiche, dal Senato (A.S. 1547). Il provvedimento, composto originariamente di 9 articoli, a seguito delle modifiche [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende